Ulteriori informazioni sulla nostra risposta al Covid-19.

Scopri di più
Ricerche recenti
Cancella
Cose da fare a Buenos Aires

Cose da fare a  Buenos Aires

Buenos Aires ti dà il benvenuto

Buenos Aires fonde distintamente l'eredità europea e il fascino latino ardente con la classe cosmopolita. In quanto cuore politico e culturale del paese, Buenos Aires offre un'introduzione alle numerose delizie dell'Argentina: questo è il posto giusto per assaggiare il tè yerba mate in un bar locale, imparare a tango, assaporare il succoso asado (bistecca alla griglia) e festeggiare fino all'alba. I visitatori possono trovare una buona introduzione alla città a Casa Rosada, sfondo di gran parte della storia della nazione, e alla Cattedrale Metropolitana, l'ex cattedrale di Papa Francesco. Da lì, dirigersi a sud porta i viaggiatori ai vivaci mercati di strada e ai suggestivi spettacoli di tango di San Telmo e alle case colorate del quartiere di La Boca, sede dello stadio di calcio La Bombonera. I viaggiatori intelligenti diretti a La Boca usano cautela o fanno un tour guidato, poiché può essere pericoloso andare in giro da soli. A nord del cuore della città, l'elegante zona di Palermo ospita piacevoli pranzi e l'opportunità di passeggiare per Bosques de Palermo, mentre la vicina Recoleta è una tappa popolare nei tour a piedi per coloro che desiderano lasciare fiori sulla tomba di Eva Perón. Lungo la costa, i moderni grattacieli di Puerto Madero segnano il centro finanziario della città, ma per uno sguardo a livello del suolo della città, i tour in bicicletta attraversano l'adiacente parco ecologico. Per un assaggio della zona circostante più tranquilla, fuggi a Tigre per una crociera intorno al suo delta panoramico o prendi un traghetto sul Río de la Plata in Uruguay per esplorare la tranquilla capitale di Montevideo.

Le 10 migliori attrazioni a Buenos Aires

#1

Avenida 9 De Julio

star-4.51’084
I ‘porteños’ si vantano del fatto che Avenida 9 de Julio sia il più largo viale del mondo, 140 metri, con 12 corsie per il traffico. La costruzione del viale iniziò nel 1937, sul modello delgli Champs Elysees, ma è due volte più ampio, e venne realizzato per commemorare il Giorno dell'Indipendenza dell'Argentina, il 9 luglio del 1816.I lavori si conclusero solo nel 1980. Edifici in stile neoclassico e Beaux Arts fiancheggiano il viale monumentale, riconoscibile dal simbolico Obelisco che sovrasta un piccolo parco all'incrocio di Avenida 9 de Julio e Avenida Corrientes.Altro
#2

La Boca

star-51’997
South of downtown Buenos Aires, by the port, the working-class enclave of La Boca has a strong Italian flavor and plenty of artistic flair. The barrio is strongly linked to the history of the tango, and it’s also home to one of the world’s major football teams, the Boca Juniors. The essence of La Boca can be found in Caminito, the brightly colored pedestrian street lined with painted tin houses and flaunting locally created art at every turn.Altro
#3

El Cabildo

star-5373
El Cabildo, un edificio coloniale a due piani lungo Plaza de Mayo, in passato rappresentava il Municipio della città. All'interno dello storico palazzo sono accaduti importanti avvenimenti storici come la Dichiarazione di Indipendenza dell’Argentina, nei primi decenni del XIX secolo, e la firma della Costituzione Uruguaiana nel 1830.El Cabildo, alla fine del 1800, è stata sede della Corte Nazionale di Giustizia. Oggi il palazzo è una delle poche strutture coloniali ancora in piedi a Buenos Aires ed ospita un piccolo museo in cui sono esposti dipinti, arredamenti, oggetti d'antiquariato e costumi del periodo coloniale. Dalle finestre del palazzo si ha una splendida vista sulla storica piazza.Altro
#4

Stadio La Bombonera

star-5524
The beloved Boca Juniors soccer team plays its games at Alberto J Armando stadium, affectionately known as La Bombonera (Spanish for “the Chocolate Box”). It has a capacity of 49,000 and is known for vibrating when fans start getting too antsy – either from happiness or disgust – and start jumping in rhythm. A behind-the-scenes tour of the stadium is a fascinating look at the sport that that most Argentines live and die by and the Buenos Aires soccer team that was founded in 1905 by five boys living in La Boca neighborhood. Visit the interactive Museo de la Pasión Boquense, the first soccer museum in the Americas, and walk out on to the famous soccer field pitch, where you can close your eyes and imagine the roar of the passionate crowd.Altro
#5

Giardino Botanico di Buenos Aires

star-545
Situato nel cuore del quartiere Palermo, il giardino botanico di Buenos Aires venne inaugurato nel 1898 sulla base di un progetto dell'architetto francese Carlos Thays. Oggi il monumento nazionale comprende 7 ettari di giardini che mostrano circa 5.500 specie di piante provenienti dai sei continenti: Asia, Africa, Oceania, Europa e Americhe.Da non mancare la visita al Giardino Romano, progettato da Carlos Thays, e al Giardino Francese, ispirato ai giardini di Versailles. Anche se non aperta al pubblico, il Giardino Botanico ospita una splendida serra in stile Liberty, costruita per la Esposizione Mondiale di Parigi del 1889. A parte le piante, il Giardino Botanico vede la presenza di numerosi gatti, molti abbandonati dai proprietari e curati da un comitato locale di volontari.Altro
#6

Cafe Tortoni

star-5153
Buenos Aires enjoys a vibrant cafe culture, but few of the city’s cafes are quite as iconic as Cafe Tortoni. Opened in 1858 by a French immigrant, the cafe soon became a popular haunt of tango singers and literati, most notably the founding members of La Peña. Many of their old photos still adorn the walls. Much like in the early twentieth century, Cafe Tortoni remains a popular place where locals come to chat over a morning or afternoon coffee. The art nouveau cafe, filled with marble tables and Tiffany lamps, specializes on coffee and pastries, but visitors with a bigger appetite will also find sandwiches, salads and steaks on the menu. Each evening, Cafe Tortoni hosts a live tango show.Altro
#7

Stadio El Monumental

star-4.596
Few activities whip Argentines into a frenzy like a nail-biting futbol (soccer) match and watching local team River Plate – one of the country’s top teams - playing at their home stadium. El Monumental is a popular pastime for locals and tourists alike. Built in 1937 in the Belgrano district of Buenos Aires, El Monumental Stadium boasts an illustrious history and many of the nation’s most prominent matches, including the 1978 World Cup finals and the athletics events of the First Pan American Games in 1951, have been played out on the famous pitch. Those looking to watch Argentina’s national team play at home will likely find themselves at El Monumental, where the River Plate home games and even a number of National rugby matches are also held. As well as hosting some of the world’s best soccer players, the 75,000-capacity stadium (the largest in Argentina) is also used as a music concert venue for international bands and artists.Altro
#8

Tango Porteno

star-447
Altro
#9

Basilica di Nostra Signor del Pilar

star-3.528
Il campanile bianco e il frontone barocco della Basilica di Nostra Signora del Pilar si trova nel cuore della residenziale Recoleta. L'interno barocco presenta una statua dorata della Madonna, altari riccamente decorati, bellissimi chiostri e un piccolo museo di manufatti religiosi.La Basilica si affaccia sul cimitero della Recoleta, una dei luoghi più insoliti di Buenos Aires dove, tra gli altri, è sepolta Evita Peron, la cui tomba attrae migliaia di curiosi. Nei fine settimana, Plaza Francia, di fronte alla Basilica, si anima grazie ad un mercato d’arte.Altro
#10

Barrio Norte

star-516
Il quartiere Barrio Norte comprende parti di Palermo, Recoleta e Retiro intorno a Santa Fe. Il nome di questa zona della città deriva dalla sua posizione rispetto al centro della città durante la fine del XIX secolo, quando San Telmo e Montserrat erano quartieri centrali. I cittadini benestanti inziararono a spostarsi verso nord, dopo un focolaio di febbre gialla. Oggi, quella che una volta era un’area piuttosto povera della città è tra i quartieri più ricchi.Barrio Norte viene indicato anche come Villa Freud, in quanto Buenos Aires è nota per avere il più alto tasso di psicologi pro-capite in tutto il mondo, molti dei quali hanno deciso di aprire qui i propri studi. Barrio Norte è frequentato sia da residenti che da viaggiatori, per i suoi negozi, di alta moda e non, e per i numerosi caffè. Rimangono tuttora molti gli edifici della Belle époque, dando alla zona un aspetto decisamente europeo. Il piccolo, ma curatissimo parco Las Heras viene preso d’assalto soprattutto nei mesi estivi.Altro

Idee di viaggio

Come trascorrere 2 giorni a Buenos Aires

Come trascorrere 2 giorni a Buenos Aires

Le migliori attività a Buenos Aires