Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Chiclayo

Categoria

Huaca Rajada (Sipán)

Ogni archeologo sogna di trovare un posto come Huaca Rajada (Sipán). Dimenticata nel deserto per oltre 1.700 anni, Huaca Rajada (Sipán) era un luogo di sepoltura sacro per la nobiltà e la famiglia reale Moche. Quando nel 1987 i saccheggiatori locali furono trovati con sontuosi manufatti d'oro, la polizia avvertì che una grande scoperta poteva essere sepolta nel vicino deserto. Un archeologo, Walter Alva, è stato chiamato sul sito per esaminare la possibilità che altre tombe potessero esistere, e quando la sua squadra ha portato alla luce il "Signore di Sipan" e la sua tomba di gioielli e oro, è stata annunciata come la più grande scoperta dell'ultima 50 anni di archeologia.

Oggi i viaggiatori possono visitare il sito archeologico dove sono ancora in corso gli scavi. Sebbene molti dei manufatti e delle mostre più grandi siano stati spostati nei musei di Chiclayo (in particolare il Museo delle tombe reali di Sipan e il Museo archeologico nazionale di Brüning), c'è ancora un piccolo museo in loco che mostra alcuni dei risultati. Di particolare interesse sono le tombe ricreate che mostrano la posizione in cui fu trovato il Signore di Sipan dopo essere stato sepolto oltre 1.700 anni fa.

Oltre agli stravaganti copricapi e gioielli, la tomba conteneva i resti di un prete, un bambino, un lama, due cani, tre concubine e una guardia che fu sepolta senza piedi. Questo, dicono gli archeologi, vuole simboleggiare l'incapacità della guardia di fuggire dal suo posto, ed è solo uno dei tanti racconti della tradizione che giacevano sepolti nelle sabbie di Sipan.

Scopri di più
Museo delle Tombe Reali di Sipan
star-4.5
14
4 tour e attività

Per gli archeologi, il Signore di Sipan era un nobile Moche ora noto come "Re Tut del Perù". Per secoli di ladri di tombe peruviani (huaqueros), era una tomba che avrebbero voluto trovare. Per i visitatori che si recano nella città di Chiclayo, è lui il motivo per cui puoi attraversare una stanza che gocciola di gioielli e oro. Di tutti i musei che puoi visitare a Chiclayo, il Museo delle Tombe Reali di Sipan è uno che devi assolutamente vedere.

Sepolto in una tomba sotto le sabbie del deserto a sud della moderna Chiclayo, il Signore di Sipan rimase indisturbato per oltre 1.700 anni. Nel 1987, tuttavia, un team di archeologi ha portato alla luce una tomba nella remota Huaca Rajada e ciò che hanno trovato all'interno è considerato uno dei più grandi ritrovamenti degli ultimi 50 anni. All'interno di un sarcofago boscoso c'erano i resti di un re, un guerriero, tre concubine, due cani, un lama, un sacerdote e una guardia senza piedi. Inoltre, c'erano gioielli: molto oro e gioielli.

Oggi il sito della tomba e molti dei suoi ritrovamenti sono esposti presso il Museo delle Tombe Reali di Sipan, un edificio dall'aspetto sorprendentemente moderno che è modellato sulle piramidi di Moche. Osserva i copricapi e le piastre corazzate realizzati interamente in argento e oro mentre contempli interiormente come pezzi così preziosi siano rimasti sepolti e nascosti per così tanto tempo.

Scopri di più
Túcume (Valle delle Piramidi)
star-5
15
1 tour e attività

Quando si confrontano le antiche rovine del mondo, Túcume potrebbe essere il sito più affascinante di cui la maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare. Situata a 21 miglia a nord di Chiclayo, Túcume ospita 26 piramidi costruite oltre 1.000 anni fa. Una di queste piramidi, Huaca Larga, ha una base di oltre 2.000 piedi di lunghezza ed era la piramide più grande del mondo.

A causa delle forti piogge, tuttavia, queste antiche piramidi polverose e scolpite nella sabbia sono state ridotte a tumuli erosi, sebbene le scoperte archeologiche continuino a essere fatte nelle camere sepolcrali sottostanti. A Huaca Larga, 119 corpi furono scoperti in profondità sotto la piramide e le prove suggeriscono che i corpi facevano parte di un sacrificio umano di massa agli dei. Altre scoperte sono meno grottesche, come i murales e le incisioni del dio Lambayeque Naymlap, una divinità venerata emersa dal mare e diede origine alla potente città.

Quando gli antichi popoli della Valle di Lambayeque costruirono queste imponenti piramidi, successivamente abbandonarono le imponenti strutture quando sentirono che sarebbe piaciuto agli dei. Oggi, l'area intorno a Túcume è ancora in gran parte abbandonata, il motivo principale è che gli abitanti dei villaggi locali sono diffidenti nei confronti del passato spirituale; solo i guaritori e gli sciamani tradizionali visiteranno Túcume di notte, e c'è un palpabile senso di potere e storia quando si visita Túcume oggi.

Scopri di più
Museo Nazionale Sicán
star-5
11

Dopo la caduta dell'Impero Moche intorno al 700 d.C., gli abitanti della regione di Lambayeque formarono una cultura ora nota come Sicán. Eccezionalmente abili nella metallurgia e in una forma unica di ceramica, i metalmeccanici Sicán hanno il merito di aver portato l'età del bronzo nel nord del Perù. Sebbene la massiccia siccità alla fine avrebbe messo in ginocchio la civiltà Sicán, le ceramiche, i metalli e le tombe che hanno lasciato sono esposti in modo intrigante al Museo Nazionale di Sicán nella città di Ferreñafe.

Quando visiti il museo, non solo troverai squisite opere d'arte forgiate da artigiani Sicán, ma troverai anche manufatti che indicano l'esistenza di scambi con vicini lontani. Le pietre blu, ad esempio, mostrano il commercio con le civiltà vicine fin dal Cile, e lumache e conchiglie trovate nelle tombe di Sicán sono state rintracciate fino alle spiagge dell'Ecuador.

Da segnalare anche quando si visita il museo è la ricostruzione di una tomba dove è stato trovato un uomo sepolto in posizione fetale con la testa rivolta verso il pavimento. La posizione, si ritiene, avrebbe dovuto imitare il processo di "nascita" nell'aldilà, ed è una delle tante curiosità culturali in mostra in questo moderno museo.

Scopri di più
Museo Archeologico Nazionale di Brüning

Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, l'archeologo tedesco Hans Heinrich Brüning Brookstedt dedicò la sua vita al Perù settentrionale. Per decenni, Brüning ha lavorato instancabilmente lungo la costa del deserto alla ricerca di ceramiche e manufatti culturali provenienti dai Moche, Chimu e Inca. Oggi, il Museo archeologico nazionale di Brüning è il luogo in cui i visitatori possono vedere i sorprendenti reperti dei suoi anni di scavi nella polvere.

Oltre alle stanze piene di tesori culturali, inclusa una stanza piena d'oro, lo strato inferiore mostra la fotografia di Brüning di anni di lavoro sul campo. Molti attribuiscono a Brüning il ruolo di catalizzatore per lo studio archeologico della zona e molti dei siti che sono stati scoperti oggi potrebbero essere in parte al suo lavoro dedicato. A differenza del vicino Museo delle Tombe Reali di Sipan, la fotografia è consentita all'interno del Museo di Brüning e i visitatori dovrebbero fare uno sforzo per visitare entrambi i siti durante un tour del museo di Chiclayo.

Scopri di più
Mercato delle streghe (Mercado de las Brujas)
star-5
1

Sciamani. Pozioni. Stregoneria. Elisir. Nessuna di queste sono parole che molti viaggiatori identificano con la costa del nord del Perù. La guarigione tradizionale, tuttavia, è una parte centrale dei diversi sottoinsiemi della società tradizionale peruviana e storicamente Chiclayo è stata una città determinante nel raduno di sciamani e guaritori.

Situato all'interno del Mercado Modelo, un grande mercato centrale vicino a Plaza de Armas frequentato dagli acquirenti di tutti i giorni, il Mercato delle streghe (Mercado de las Brujas) è una tappa affascinante per coloro che possono digerire i dintorni. In questi vicoli disordinati, colorati e odorosi, i guaritori vendono di tutto, dai serpenti essiccati ai teschi di scimmia ai pezzi di condor andini. Una bevanda tradizionale a base di cactus San Pedro è nota per i suoi effetti allucinogeni e talvolta viene offerta ai visitatori del mercato che fanno amicizia con un commerciante locale. Per una tariffa variabile, gli sciamani tradizionali possono anche essere assunti per eseguire letture cerimoniali e guarigioni, sebbene si sappia che il processo potrebbe coinvolgere una cavia o intrugli che inducono il vomito.

Scopri di più
Paseo de las Musas

Alcuni potrebbero dire che la città di Chiclayo è a corto di attrazioni turistiche, mentre altri sostengono che la città confortevole è uno spettacolo a sé. Semplicemente passeggiare per la città e vivere la vita di tutti i giorni è uno dei modi migliori per vivere Chiclayo, e il posto migliore in città per una passeggiata informale è il curato Paseo de las Musas.

Per entrare in questa arteria pedonale, cammina sotto un monumento di quattro colonne bianche che torreggiano 20 piedi sopra il parco. Le composizioni floreali ben curate ne fanno una romantica fuga locale, e le numerose piazze e gli ampi passaggi creano un'atmosfera confortevole per osservare la gente. Ciò che rende la passerella così unica, tuttavia, sono le nove statue di antiche muse che si trovano nella mitologia greca. In una giornata di sole, mentre ci godiamo un picnic sul lungomare erboso e ombreggiato, l'intera area assume l'atmosfera di una classica piazza europea e il Paseo de las Musas diventa il luogo perfetto per ammazzare il tempo a Chiclayo.

Scopri di più
Palazzo municipale

Anche se Chiclayo non è mai stata una roccaforte coloniale durante il XVII e il XVIII secolo, lo splendore regale di molti degli edifici potrebbe indurti a pensare diversamente. Uno di questi esempi è il Palazzo Municipale, un imponente edificio in stile repubblicano che abbellisce il centro della città. Questo elegante edificio è così sontuoso e straordinariamente decorato, si stima che il conto per la costruzione dell'edificio sia stato pagato in 30.000 libbre d'oro.

L'edificio è stato completato nel 1919, anche se i manifestanti politici nel 2006 hanno causato un violento incendio che ha quasi ridotto in cenere l'intero edificio. La struttura da allora è stata restaurata, tuttavia, per imitare il suo stile originale, e passeggiando oggi per il Palazzo Municipale - la sua torre dell'orologio a quattro piani e gli archi paralleli che si innalzano in alto sopra le strade della città - riesce a creare un'atmosfera fiabesca su un intero isolato della città.

Scopri di più
Batán Grande (Complesso archeologico di Sicán)

Oh, come doveva essere Batán Grande (Complesso archeologico di Sicán) nel 1100 d.C.

Situato a 20 miglia a nord di Chiclayo, questo tentacolare residuo della civiltà Sicán è immerso in un boschetto di alberi algorrobo che formano la più grande foresta delle terre aride sulla costa occidentale del Sud America. Spuntano dal campo di verdi piramidi marroni erose sono tutto ciò che rimane delle tombe Sicán che, per centinaia di anni, sono state zeppe d'oro. In effetti, gli archeologi stimano che oltre il 90% dell'oro del Perù proviene da questa valle del fiume e gran parte dell'oro nelle collezioni private proviene da saccheggiatori che hanno saccheggiato la foresta.

I visitatori di Batán Grande (Complesso archeologico di Sicán) oggi troveranno un centro interpretativo e un piccolo museo che raccontano la storia della foresta circostante, nonché una piattaforma panoramica per ammirare i boschetti di algorrobo. Le cime delle huacas (piramidi) sembrano galleggiare sopra le cime degli alberi come reliquie inquietanti e polverose, e uno degli alberi nel mezzo della foresta è in piedi da oltre 1.000 anni. Pozzi scavati a mano da centinaia di saccheggiatori sono evidenti mentre cammini per i terreni, e dalla cima di un'huaca che guarda la foresta, è una sensazione surreale trovarsi in questo complesso così tanti anni dopo la sua devastante caduta.

Scopri di più
Santuario storico della foresta di Pómac

Mentre ti trovi sotto i rami dell '"albero millenario", con il suono del canto degli uccelli che piove dai rami, sai di essere arrivato in un angolo speciale della costa settentrionale del Perù. Gli storici dicono che questo albero di carrubo ispido è vivo da oltre 1.000 anni, rendendolo all'incirca della stessa età dell'antica civiltà che un tempo abitava questa foresta.

Qui nel Santuario storico della foresta di Pómac, 36 piramidi costruite dagli antichi sicani si estendono su 23 miglia quadrate di verde. Le loro vette fortemente erose sopra i rami della foresta arida, queste piramidi hanno ospitato alcuni dei più grandi ritrovamenti archeologici nella storia del Perù settentrionale. Si dice che oltre il 90% dell'oro della zona sia stato trovato negli huacas (templi) della foresta e in luoghi come l'Huaca Las Ventanas si può effettivamente salire in cima a una piramide che è stata costruita oltre 1.000 anni fa.

Oltre alle rovine e alla serenità della foresta, il Santuario storico della foresta di Pómac è noto anche per i suoi uccelli. All'interno del parco è possibile avvistare oltre 70 specie diverse di uccelli e questo è un punto caldo emergente per gli appassionati di birdwatching che cercano di abbinare il loro viaggio a un po 'di cultura.

Scopri di più

Altre attività a Chiclayo

Cattedrale di Chiclayo (Iglesia Santa Maria)

Cattedrale di Chiclayo (Iglesia Santa Maria)

Per gli standard peruviani, la Cattedrale di Chiclayo (Iglesia Santa Maria) nella Plaza de Armas è relativamente giovane. Non costruita fino al 1869 (contro l'inizio del XVI e XVII secolo per le chiese nella vicina Trujillo), la cattedrale e la sua piazza pubblica adiacente non furono inaugurate fino al 1916. Nonostante la sua relativa giovinezza, tuttavia, la cattedrale emana ancora un senso di grandezza ed è uno degli edifici più suggestivi di Chiclayo.

Salendo lungo il fianco orientale della Plaza de Armas, piena di pedoni, le colonne bianche e la facciata giallo chiaro emanano uno stile neoclassico. Conosciuto anche come "Catedrál Santa Maria", i campanili gemelli e le loro cupole bianche si affacciano sulla città, e uno squisito altare e sculture religiose abbelliscono l'interno della cattedrale. Dai gradini della cattedrale che si affacciano verso la piazza, i visitatori e la gente del posto camminano e si mescolano attraverso la piazza sempre in movimento, e l'area che circonda la Cattedrale di Chiclayo è una delle parti più famose della città.

Scopri di più
Parque Principal (Plaza de Armas)

Parque Principal (Plaza de Armas)

Al centro dell'attività a Chiclayo, una delle città più vivaci del Perù nonostante sia solo la quarta più grande, è il Parque Principal (Plaza de Armas). Dall'alba al tramonto ben oltre il tramonto, questo attraente spazio verde è pieno di attività ed è impossibile visitare la città senza passare almeno un po 'di tempo qui.

Il parco relativamente piccolo, come molte Plazas de Armas in Perù, si trova all'ombra di una cattedrale, questa è una struttura neoclassica, bianca, a doppia cupola con una storia che risale al 1869. Dall'altra parte della strada c'è il municipio.

Alcuni dei periodi migliori per visitare il Parque Principal sono i fine settimana o la sera, quando la gente del posto esce per riunirsi intorno alle panchine del parco e fare uno spuntino con i cibi di strada, creando un'atmosfera festosa.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
+39 22 331 2036
+39 22 331 2036