Ricerche recenti
Cancella

Per contenere la diffusione del coronavirus, le attrazioni potrebbero essere chiuse o osservare periodi di chiusura parziale. Consulta i consigli per viaggiare sicuri del governo prima di prenotare. L'OMS sta monitorando attentamente la situazione; ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Attrazioni di Istanbul

Categoria

Bosphorus
star-4
60
269 tour e attività

Il Bosforo non rappresenta solo il confine tra Europa e Asia, ma è anche uno dei luoghi più belli di tutta la Turchia. Caratterizzato da una spettacolare vegetazione, da palazzi e parchi, per non parlare dello stupendo lungomare, il Bosforo ha molto più da offrire rispetto a ciò che si possa inizialmente immaginare.

Uno dei suoi punti di riferimento più conosciuti, il Palazzo Dolmabahce, è considerato fra gli edifici più importanti e grandiosi dell'Impero Ottomano. Con più di 240 camere e 43 corridoi, Dolmabahce fu un importante centro politico della Turchia per gran parte di un secolo e mezzo prima del crollo dell'Impero.

Se siete alla ricerca di splendidi spazi all'aperto, l'Emirgan e il Macka sono i due più bei parchi del Bosforo. Dove l'Emirgan si caratterizza per gli splendidi scenari legati all'acqua con laghi, cascate e il Bosforo stesso, anche il Macka condivide la meravigliosa vista sul Bosforo, regalando paesaggi contraddistinti da incantevoli vallate.

Scopri di più
Hagia Sophia (Ayasofya)
star-4
53
589 tour e attività

La Basilica di Santa Sofia è uno degli edifici più belli al mondo, costruito per essere il più grande luogo di culto allora esistente dall'imperatore Giustiniano nel 532 d.C.

Durante l'impero ottomano la chiesa divenne una moschea e i suoi mosaici e le decorazioni vennero nascoste dall'intonaco. Solamente nei anni ’30 quando il sovrano turco Atatürk dichiarò la moschea museo, ecco che decorazioni e mosaici vennero portati di nuovo alla luce. I mosaici dorati della Basilica di Santa Sofia sono di una bellezza tale da poter essere paragonati solamente a quelli di Ravenna. Inoltre, questi ispirarono i mosaici per la basilica di San Marco a Venezia. Santa Sofia è un tripudio di cupole e minareti, grandiosa la grande cupola centrale, per secoli è stato un capolavoro architettonico senza rivali.

Scopri di più
Blue Mosque (Sultanahmet Camii)
star-4.5
1059
555 tour e attività

Un importante e significativo luogo storico di Istanbul è la famosa Moschea Blu (Sultan Ahmet Camii) che venne aperta nel 1616 ed è rinomata per i suoi slanciati minareti e le numerose cupole. Il sultano Ahmet I concepì la struttura in questo modo per rivaleggiare con la vicina moschea di Santa Sofia, situata di fronte, nella piazza più frequentata della città. Fu costruita dove in passato vi erano un antico ippodromo e un palazzo bizantino, ed è una delle più belle moschee della Turchia.

Custodita dai suoi sei minareti ed edificata intorno ad un enorme cortile, il vasto e sinuoso interno della moschea è ‘acceso’ da 20.000 delicate ceramiche blu di İznik: da qui il nome, con fiori, ghirlande e motivi intricati. Puoi accedere alla Moschea Blu in piccoli gruppi o con tour organizzato del quartiere Sultanahmet, e spesso l’entrata è abbinata a visite guidate del Palazzo Topkapi, di Santa Sofia e dell'Ippodromo.

Scopri di più
Topkapi Palace (Topkapi Sarayi)
star-4
67
509 tour e attività

Il Palazzo Topkapi è un esempio dello stile architettonico ottomano ed è uno dei monumenti storici di Istanbul. Il Palazzo è un luogo molto significativo in quanto è stato la residenza di sultani per oltre 400 anni. Chiunque sia interessato a capire la cultura e la storia del popolo turco, è vivamente invitato a visitare questo magnifico palazzo.

Scopri di più
Hippodrome (Sultanahmet Meydani)
star-4.5
1079
392 tour e attività

Originariamente costruito nel III secolo, l'Ippodromo di Costantinopoli ha rappresentato il centro sportivo e culturale dell'ex capitale bizantina per oltre 1.000 anni. Con una pista a forma di U e due livelli di gallerie per gli spettatori, l'Ippodromo probabilmente ha ospitato più di 100.000 persone. Gli imperatori bizantini (e più tardi i sultani ottomani) andavano fieri dell'Ippodromo e dedicarono sforzi significativi per abbellirlo. Purtroppo oggigiorno rimane ben poco della struttura originaria.

Ora piazza Sultan Ahmet sorge dove una volta si trovava l'Ippodromo e in gran parte segue la sua pianta e le sue dimensioni. Nel pavimento vi è segnato il corso della vecchia pista e rimangono ancora numerosi e interessanti monumenti tra cui l'Obelisco torreggiante di Teodosio, il monumento più antico di tutta Istanbul. Realizzato in granito rosa, è stato originariamente costruito a Karnak, in Egitto, e fu portato a Istanbul dall'Imperatore Teodosio nel IV secolo.

Scopri di più
Grand Bazaar (Kapali Çarsi)
star-4.5
1067
130 tour e attività

Il Grand Bazaar, o Kapali Carsisi, è la madre di tutti i mercati, un tesoro in cui trovare regali, souvenir, oggetti essenziali e non. Entrando nell'oscuro mercato durante il giorno, ci vorrà qualche minuto prima che gli occhi si abituino alle Notti Arabe, feste visive di scintillanti luci turche, tappeti dai colori vivaci e candele tremolanti.

Sistemati in più di sessanta vicoli sormontati da cupole o nelle strade, sono circa 5.000 gli ambulanti che tengono banco nel labirintico mercato coperto, parte del quale risale all'Impero bizantino.

Manoscritti, tappeti, braccialetti, gioielli d'oro e d'argento, pantofole arricciate, lanterne multicolore, ceramiche fiorite e vestiti di danza del ventre rappresentano solo la punta dell'iceberg di quello che si può acquistare.

Scopri di più
Dolmabahce Palace (Dolmabahce Sarayi)
star-3.5
45
187 tour e attività

Quando i sultani Ottomani decisero di cambiare la loro residenza, si trasferirono dal complesso del Topkapi al Palazzo Dolmabahce (Dolmabahce Sarayi).

I sultani vissero qui dal 1856 al 1922. Grazie alle sue colonne e ai frontoni, il ricco palazzo presenta un aspetto molto europeo e l'interno è una dichiarazione di lusso sfrenato, per metà vittoriano.

Abbondano dorature, marmi e cristalli; il Palazzo ospita anche il più grande lampadario di cristallo al mondo, regalato dalla Regina Vittoria.

Visite guidate conducono i visitatori dalle sale d'attesa agli uffici del Gran Visir e agli appartamenti decorati che si affacciano sul mare.

Il palazzo ha un posto speciale nel cuore dei turchi odierni, in quanto luogo dove il loro leader Atatürk visse e morì.

Scopri di più
Spice Bazaar (Misir Carsisi)
star-4
66
186 tour e attività

I profumi inebrianti di zafferano, chiodi di garofano, zucchero e spezie riempiono l'aria del Misir Carsisi, il Bazar Egiziano, uno dei più antichi di Istanbul. Il mercato risale al 1660 ed è costituito da corridoi bui, dove gli ambulanti vendono i loro prodotti, sotto un soffitto a volta illuminato dalle suggestive luci delle caratteristiche lampade turche.

Cestini colmi di ogni genere di spezie, sotto i raggi del sole, aggiungono colori come oro, arancio, giallo e verde alla straordinaria varietà di frutta secca. Potrete fare la scorta di specialità turche come le albicocche secche, pistacchi e noci, dolci al miele e zafferano di prima scelta.

Questo è semplicemente un luogo in cui immergersi e vagare senza una meta precisa, girare e perdersi tra le bancarelle affollate. È d'obbligo la sosta per un tè e fermarsi e chiacchierare con i venditori di tappeti. Non recatevi se siete di fretta!

Scopri di più
Bosphorus Bridge (Bogazici Koprusu)
star-4
356
179 tour e attività

Il Ponte sul Bosforo è uno dei due ponti che lo attraversano e che collega il lato europeo con quello asiatico di Istanbul. Si estende da Ortakoy, nella parte europea, fino a Beylerbeyi sul lato asiatico; è anche indicato come il primo ponte sul Bosforo.

Con una lunghezza di 1560 metri, il ponte sul Bosforo era il quarto ponte sospeso più lungo del mondo quando fu inaugurato nel 1973 ed è stato il primo ponte a collegare l'Europa e l'Asia dopo quello che attraversava i Dardanelli nel 480 a.C. Oggi è il ventunesimo ponte sospeso più lungo del mondo. Nel 2007 è stato installato un sistema di illuminazione notturna a LED e ogni sera si può ammirare uno spettacolo di luce colorata.

Mentre il ponte è in genere chiuso ai pedoni, ogni anno nel mese di ottobre viene aperto per la Istanbul Eurasia Marathon, l'unica maratona che permette di attraversare due contienti.

Scopri di più
Camlica Hill (Camlica Tepesi)
star-4
107
89 tour e attività

A pochi chilometri da Uskudar, Istanbul, la collina di Camlica offre una prospettiva diversa della città. Suddivisa in due colline, la Grande e la Piccola, Camlica è una meta diffusa tra i residenti per fare pic-nic e barbecue durante i fine settimana.

A 267 metri sul livello del mare, Grande Camlica è il punto più alto di Istanbul e, non a caso, offre una meravigliosa vista panoramica sulla zona circostante. Dalla cima si può ammirare il ponte sul Bosforo, la Penisola Eminonu, il Mar di Marmara e l'Isola dei Principi. Se la giornata è chiara è anche possibile vedere fino al monte Uludag, vicino Bursa. Piantagioni di tè, ristoranti e una varietà di venditori sono sparsi intorno alla collina. Piccola Camlica è la più tranquilla delle due colline nonostante i suoi incantevoli giardini e sentieri e attira meno visitatori rispetto alla Grande.

Scopri di più

Altre attività a Istanbul

Sultanahmet District

Quartiere di Sultanahmet

star-4.5
920
165 tour e attività

Lasciatevi la giornata alle spalle e dedicatevi alla scoperta della vecchia Istanbul, passeggiando nel meraviglioso quartiere di Sultanahmet.

Questo quartiere, Patrimonio dell'Umanità, è ricco di edifici storici e pervaso da una magica atmosfera per cui dovrete avere minimo tre giorni di tempo per visitarlo.

Immergetevi nella maestosa moschea di Santa Sofia, una chiesa-museo, e ammirate la Moschea Blu che vi si rispecchia. Potrete trascorrere lunghe giornate in mezzo alle ricchezze del Palazzo Topkapi e scoprire le bellezze sotterranee della Basilica Cisterna.

Dopodichè potrete comprare di tutto, dalle tipiche pantofole alle magiche lanterne, nell'immenso Gran Bazaar.

Scopri di più
Basilica Cistern (Yerebatan Sarayi)

Cisterna Basilica

star-4
7
127 tour e attività

Atmospheric music, rosy flood lighting and the lilting sound of water lapping on marble – entering the Underground Cistern known in Turkish as Yerebatan Sarayi - or Basilica Cistern, is an experience that charms all the senses.

Built to store water, this has to be the fanciest and most enormous well you’ll ever see. The cistern dates back to Byzantine days when the city was called Constantinople.

Built by Emperor Justinian in the mid-500s, the cavernous underground water-storage area has a vaulted brick ceiling supported by a forest of Corinthian-carved marble columns.

If this eerie, magical place looks a little familiar, you may recognize it from a scene in the James Bond movie From Russia with Love.

On your walk around the Basilica Cistern, seek out the two pillars that have the face of Medusa carved onto their base.

Scopri di più
Rumeli Fortress (Rumeli Hisari)

Fortezza Rumeli

star-4
60
109 tour e attività

La Fortezza Rumeli si trova su una collina sul lato europeo di Istanbul, affacciata sul Bosforo. Costruita dal sultano Maometto II prima della conquista di Costantinopoli, la fortezza aveva lo scopo di aiutarlo a controllare i traffici lungo il Bosforo e impedire agli aiuti di raggiungere la città dal Mar Nero, durante l'assedio di Costantinopoli nel 1453. Con l'aiuto di migliaia di lavoratori la fortezza fu completata in poco più di quattro mesi; oltre alle tre torri principali, presentava una piccola torre e tredici torri di guardia, così come tre porte principali accanto alle tre torri.

Vi erano case di legno per i soldati, una piccola moschea e una grande cisterna per distribuire l'acqua alla fortezza attraverso tre fontane a muro. L'albero del minareto della moschea e una delle fontane rimangono ancora oggi nella fortezza la quale, dopo la conquista di Costantinopoli, servì dapprima come dogana e in seguito come prigione.

Scopri di più
Beylerbeyi Palace (Beylerbeyi Sarayi)

Palazzo Beylerbeyi

star-4
244
91 tour e attività

Situato sulle rive del Bosforo, nella parte asiatica di Istanbul, il Palazzo Beylerbeyi era una residenza estiva per i sultani ottomani e per incontrare capi di stato stranieri. Il Sultano Abdulaziz ordinò la costruzione del palazzo nel 1863, che venne aperto ufficialmente dopo due anni. Il Palazzo annovera tra i visitatori l'imperatrice Eugenia di Francia, l'imperatore Francesco Giuseppe d'Austria-Ungheria, il principe ereditario Oscar di Svezia e Nasireddin, lo Scià di Persia. È stato anche l'ultimo luogo di prigionia del sultano Abdulhamid II, che vi abitò fino alla sua morte nel 1918.

Il palazzo in pietra a due piani è composto da sei sale, 24 camere, un hammam e un bagno. Le decorazioni interne mescolano elementi neo-classici occidentali con il design tradizionale ottomano, e gran parte della mobilia proviene dall'Europa. L'elegante sala di ricevimento conduce ad un'elegante stanza del mare coperta con ricchi pannelli di legno.

Scopri di più
Galata Tower (Galata Kulesi)

Torre di Galata

star-2
1
78 tour e attività

La medievale Torre di Galata aggiunge un elemento da favola al quartiere collinare di Beyoğlu, situato sul lato nord del Corno d'Oro.

Sormontata da un campanile conico in maiolica con la punta dorata, con i suoi 67 metri d'altezza, la torre in pietra è stata costruita dai genovesi nel 1348. Salite in cima alla torre e dalla piattaforma esterna potrete godere di un panorama mozzafiato sui monumenti della città, come la Moschea Blu. Scegliete se cenare o prendere un aperitivo presso il ristorante in cima alla torre o assistere ad uno spettacolo di danza del ventre nel nightclub.

Scopri di più
Ortaköy

Ortakoy

star-4.5
37
67 tour e attività

Una volta un piccolo villaggio, oggi Ortakoy è una zona del quartiere Besiktas, sul lato europeo di Istanbul. Con innumerevoli bar, ristoranti, caffetterie e locali notturni, Ortakoy brulica sia di turisti che degli stessi abitanti, ed è un luogo ideale per trascorrere una giornata, specialmente la domenica quando c'è il mercato.

Durante l'impero ottomano e nei primi anni della Repubblica turca, la zona era abitata da turchi, greci, armeni ed ebrei. Anche se la popolazione oggi è principalmente musulmana, i resti della diversità storica del quartiere sono ancora visibili: musulmani, ebrei, ortodossi e cristiani.

Sul lungomare si trova la Moschea Ortakoy, costruita nella metà del XIX secolo e caratterizzata da una miscela di influenze barocche e neoclassiche. Dietro la moschea si staglia il ponte illuminato sul Bosforo, ottimo scorcio che mette in evidenza come il classico incontra il moderno. Vale la pena visitare anche il Palazzo Ciragan.

Scopri di più
Süleymaniye Mosque (Süleymaniye Camii)

Moschea di Solimano

star-4.5
8
64 tour e attività

La più grande moschea di Istanbul, la Moschea di Solimano è stato costruita tra il 1550 e il 1558 su ordine del sultano Solimano il Magnifico. È nota per essere il più grande capolavoro dell'architetto imperiale Sinan.

Si entra nella moschea attraverso un imponente cortile con colonne di marmo, granito, porfido e minareti ai quattro angoli, un numero consentito solo per una moschea commissionata da un sultano. Costruito come un quadrato quasi perfetto, l'interno della Moschea di Solimano è imponente nella sua semplicità, con disegni base in avorio e madreperla e un uso delicato di piastrelle Iznik. La moschea è stata progettata come parte di un complesso più ampio che comprendeva un ospedale, una scuola elementare, quattro madrase, un collegio per aspiranti medici e una cucina per uso pubblico. Nei giardini dietro la moschea, due mausolei comprendono le tombe di Solimano I e sua moglie, della figlia, della madre e della sorella, così come di molti altri sultani ottomani.

Scopri di più
Maiden’s Tower (Kiz Kulesi)

Torre di Leandro

star-4
2
64 tour e attività

La Torre di Leandro, Kiz Kulesi, è un antico monumento di Istanbul situato su una piccola isoletta nel Bosforo, con un'interessante storia. Non si è ancora certi sulle sue origini e si narrano leggende come quella che sostiente che la torre sia stata costruita per rinchuidere una principessa che, secondo una profezia, sarebbe morta per un morso di serpente il giorno del suo diciottesimo compleanno.

Si pensa che la Torre risalga a più di 2.000 anni fa, nonostante sia cambiata nel corso dei secoli. Originariamente costruita in pietra, una torre di legno vi fu aggiunta nel XII secolo, dopo che i turchi ottomani conquistarono la zona. Nel 1700 a causa di un incendio la torre venne distrutta e ricostruita in pietra. Nel 1800 venne posizionato sulla cima un corpo illuminante; durante questo periodo, la Torre di Leandro passò dall'essere utilizzata come torre di difesa a faro e anche come luogo di quarantena per le persone colpite dal colera.

Scopri di più
Pierre Loti Hill (Pierre Loti Tepesi)

Collina Pierre Loti

star-2.5
6
60 tour e attività

Conosciuto per la sua vista sul porto naturale di Istanbul, il Corno d'Oro, la collina Pierre Loti prende il nome dal famoso romanziere francese e viaggiatore, un luogo molto frequentato per scattare delle foto. In cima alla collina sei ville storiche sono state trasformate in hotel-boutique. Vi si trovano anche un ristorante e il famoso caffè Pierre Loti da cui si può godere di una magnifica vista, sorseggiando una tazza di tè o caffè turco. Lo scrittore era solito scrivere i suoi romanzi proprio qui, quando ancora il caffè era conosciuto come Rabia Kadın Café. Se siete alla ricerca dei migliori panorami, provate il telescopio sul ponte di osservazione, nella stazione della funicolare. Il Corno d'Oro era una volta il luogo di approdo delle flotte bizantine e ottomane, ed è divertente vedere le navi entrare, mentre ammirate il panorama con vista sui parchi e passeggiate lungo le banchine del porto.

Scopri di più
Taksim Square (Taksim Meydani)

Piazza Taksim

star-4
65
58 tour e attività

Situata sul lato europeo di Istanbul, Piazza Taksim è il cuore moderno della città. Prende il nome dal bacino di pietra sul lato ovest della piazza, che oggi ospita la Galleria d'Arte Taksim. Il Sultano Mahmud I creò originariamente la piazza nel punto in cui le linee di acqua del nord di Istanbul convergevano prima di diramarsi verso altre zone della città.

Oggi Piazza Taksim è movimentata sia di notte che di giorno. Viale Istiklal Caddesi, la principale arteria pedonale della città, termina nella piazza e brulica di negozi, ristoranti e alberghi di lusso, che lo rendono un luogo di ritrovo molto frequentato sia dagli abitanti che dai turisti. Nel corso degli anni, è stata anche sede di numerose manifestazioni pubbliche, cortei e dimostrazioni.

Al centro della piazza è innalzato il monumento alla Repubblica, costruito nel 1928 per commemorare il quinto anniversario della fondazione della Repubblica di Turchia, dopo la Guerra di Indipendenza.

Scopri di più
Golden Horn (Haliç)

Il Corno d'Oro

star-3.5
4
54 tour e attività

Il Corno d'Oro separa due grandi quartieri della Istanbul europea, Beyoglu, sulla riva nord, e Sultanahmet a sud.

Tale leggendario corso d'acqua è attraversato dal vivace ponte di Galata e forma un porto naturale di protezione. Proseguendo controcorrente dal ponte di Galata, il Corno d'Oro è attraversato dal ponte di Ataturk, dal Vecchio Ponte di Galata (trasferito qui dalla sua posizione originale dopo un incendio nel 1992) e dal ponte Halic. Nel periodo di Costantinopoli, fu sistemata una grossa catena lungo il Corno, dal Serraglio alla vecchia Torre di Galata, per impedire il passaggio di navi nemiche. Oltre che passeggiare attraverso il ponte di Galata, il modo migliore per apprezzare il corso d'acqua, è quello di salire a bordo di un traghetto in direzione Eyup o verso le pittoresche Isole dei Principi nel Mar di Marmara.

Scopri di più
Istiklal Street (Istiklal Caddesi)

Viale Istiklal

star-4
6
50 tour e attività

Viale Istiklal o anche Istiklal Caddesi è uno dei viali più famosi di Istanbul. Si estende per circa tre chilometri ed è la principale strada pedonale della città che ogni giorno accoglie ben tre milioni di visitatori.

Conosciuto come Grand Avenue durante il periodo ottomano, il viale è stato rinominato Istiklal (Indipendenza) nel 1923 per commemorare la nascita della Repubblica di Turchia dopo la Guerra Turca di Indipendenza. Inizia dalla Torre di Galata e finisce in Piazza Taksim, il viale è fiancheggiato da edifici dell'epoca ottomana costruiti in una varietà di stili architettonici che vanno dal neoclassico all'Art Deco. Istiklal ha perso d'importanza negli anni '70 e '80, ma, grazie ad un importante progetto di riqualificazione alla fine degli anni '80, il centro storico è stato rivitalizzato. Gli edifici storici decadenti lungo il viale sono stati restaurati, costruiti marciapiedi per i pedoni e ripristinato il tram che un tempo correva su e giù per il viale.

Scopri di più
Galata Bridge (Galata Köprüsü)

Ponte di Galata

star-5
5
36 tour e attività

Il Ponte di Galata attraversa il Corno d'Oro, e non solo è uno dei ponti più famosi di Istanbul, ma anche della Turchia. Il ponte collega il centro storico della città, con i suoi palazzi imperiali ed edifici religiosi, alla parte più commerciale e moderna, sede della diplomazia. Viene anche nominato frequentemente nella letteratura turca, nella poesia e nel teatro.

Sin dal 1845 vi è sempre stato un ponte, ma la struttura attuale risale solo al 1994. Il ponte precedente (il quarto) fu danneggiato da un incendio nel 1992 e fu costruito più in alto del Corno d'Oro. Estendendosi da Karakoy a Eminonu, il ponte oggi è in realtà il quinto di Galata costruito su quelle rive. Con i suoi 42 metri di larghezza, dispone di tre corsie per il traffico e di una passerella per ogni direzione. La parte bassa del ponte è ora popolata da vivaci caffè e ristoranti che offrono una magnifica vista sul Corno d'Oro e sulla città vecchia.

Scopri di più
German Fountain (Alman Çeşmesi)

Fontana dell'Imperatore Guglielmo

34 tour e attività

La fontana dell'Imperatore Guglielmo si trova nella zona dell'Ippodromo di Istanbul. L'Ippodromo è stato un punto centrale della cultura bizantina e la fontana di Guglielmo rappresenta una delle principali opere al suo interno.

La Fontana fu commissionata dall'imperatore tedesco Guglielmo II, da cui prese il nome. Viene anche chiamata "Fontana Tedesca." L'imperatore Guglielmo II aveva già costruito la fontana in Germania quando visitò Istanbul nel 1898 e incontrò il sultano ottomano Abdulhamid II. La fontana fu in seguito trasportata a Istanbul come regalo di ringraziamento dell'Imperatore per il suo soggiorno in città e fu eretta nel 1901 per il compleanno di Guglielmo II come simbolo di un rapporto positivo tra Germania e Turchia. Lo stile neo-bizantino della fontana si sposa perfettamente con l'estetica del vecchio Ippodromo, grazie al soffitto ottagonale della cupola e alle eleganti colonne.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
39 19 924 1489
39 19 924 1489