Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Montevideo

Categoria

Rambla di Montevideo (Rambla de Montevideo)
star-5
241
1 tour e attività

Con i suoi succulenti mercati della carne, l'affascinante centro storico e il ritmo di vita rilassato, Montevideo è una delle città più sottovalutate del Sud America. Molto meno affollata di Buenos Aires attraverso il Rio de Plata, Montevideo ha un'atmosfera piacevole tanto rilassante quanto gradita. Questo non vuol dire che sia lento, tuttavia, poiché il trambusto di persone sul lungomare è uno dei punti salienti della città. Ufficialmente, la Rambla di Montevideo (Rambla de Montevideo) si estende per 13,5 miglia lungo il lungomare della città. Qui troverai jogging, camminatori e pattinatori che si divertono nei parchi sul fiume, o forse bambini che fanno volare un aquilone mentre i loro genitori sorseggiano un compagno all'ombra. È il luogo di ritrovo pubblico per prendere il sole o semplicemente fare una passeggiata, e nei giorni più caldi dell'estate e dell'autunno, è il posto dove mettere in valigia un bikini o pantaloncini da surf e trascorrere una giornata in spiaggia. Data la sua lunghezza, la Rambla è suddivisa in molte zone per diverse parti della città, e una delle più popolari è Rambla Sur, che percorre tutta la città vecchia. Dirigiti verso la sezione di Playa Pocitos per la famosa e ampia spiaggia sabbiosa e, se ti piace iniziare la giornata con il sole, non c'è niente di meglio di una corsa all'alba lungo la costa dell'Uruguay.

Scopri di più
Mercato agricolo di Montevideo (Mercado Agrícola de Montevideo)
star-5
189

Ospitato in un bellissimo edificio storico, il mercato agricolo di Montevideo (Mercado Agrícola de Montevideo) ha più di 100 anni ed è uno dei mercati più grandi dell'Uruguay. Caduta in rovina, la struttura è stata recentemente ristrutturata per ospitare decine di bancarelle di cibo e ristoranti, pur mantenendo il fascino ei dettagli dell'architettura originale.

Non ci vuole molto ai visitatori di Montevideo per rendersi conto che l'Uruguay è una destinazione culinaria sotto il radar e il mercato agricolo è il luogo ideale per i buongustai per sperimentare una vasta gamma di specialità uruguaiane e prodotti locali. Questo è il punto di riferimento per i vini uruguaiani di altissima qualità, oli d'oliva, salumi e prodotti e ospita anche panifici tradizionali, steak house e un birrificio artigianale. Il mercato è la tappa perfetta per pranzare o fare uno spuntino mentre visiti la città. E, oltre al cibo, questo è anche un ottimo posto per souvenir, giocattoli e artigianato.

Scopri di più
Palazzo legislativo di Montevideo (Palacio Legislativo)
star-4.5
290

Prima del 1973 e dal 1985, il Palazzo legislativo (Palacio Legislativo) dell'Uruguay, a Montevideo, è stato la sede della Camera dei senatori e dell'Assemblea generale del paese.

Il Palazzo Legislativo è stato inaugurato il 24 agosto 1925, che ha coinciso con il centenario della Dichiarazione di Indipendenza del paese. Nel 1975, il Palazzo Legislativo è stato dichiarato Monumento Storico Nazionale. L'imponente palazzo è stato progettato in uno stile neoclassico, con una nota influenza greca nelle sue facciate esterne. Nonostante la piccola presenza fisica dell'Uruguay in Sud America, nessuna spesa è stata risparmiata per creare quello che è considerato uno dei palazzi governativi più belli del mondo. Il Palazzo del Parlamento comprende una varietà di materiali di lusso, compresi oggetti ornamentali in legno, marmo di Carrara, porfido e bronzo. Sculture, mosaici veneziani, vetrate e varie sculture completano i materiali di lusso.

All'interno del Palazzo legislativo, cerca murales e dettagli ornamentali in oro laminato. Molte stanze del palazzo espongono un'importante collezione di dipinti. Uno dei punti principali dell'edificio è la Hall of Lost Steps, che comprende una bellissima cupola e un lucernario, evidenziati da un lavoro di vetrate colorate. Il complesso governativo ospita anche una biblioteca pubblica di tocchi decorativi decorati, legni duri intagliati e una delle più importanti collezioni di libri dell'Uruguay.

Oltre a quelli del Senato, dell'Assemblea generale e della Camera dei rappresentanti, nel palazzo e nella dependance si trovano anche gli uffici del legislatore. Quelli nella dependance possono raggiungere il Palazzo del Parlamento tramite un tunnel sotterraneo.

Scopri di più
Mercato del porto di Montevideo (Mercado del Puerto)
star-4.5
209

Osservando l'edificio del mercato portuale di Montevideo (Mercado del Puerto), rimarrai confuso su ciò che stai guardando esattamente. Originariamente costruita come stazione ferroviaria in un altro luogo, la facciata è finita invece a Montevideo come mercato. Situata nel centro storico di Montevideo, la piazza esterna è piena di ristoranti con posti a sedere all'aperto e bancarelle di artigianato, mentre all'interno troverai ancora più ristoranti e negozi. I musicisti ti intratterranno mentre assaggi pesce fresco e il saporito "asado", un modo tradizionale di grigliare le carni sul fuoco aperto, comune in molti paesi sudamericani.

Oltre ad essere un ottimo posto per acquistare souvenir e oggetti d'antiquariato e mangiare abbondanti quantità di carne rossa, il mercato custodisce 130 anni di storia dell'Uruguay. Il Mercado del Puerto fu completato il 19 luglio 1885 e fornisce ancora un luogo confortevole e familiare per persone di tutte le classi sociali e background. Inoltre, l'architettura del vecchio mondo ti trasporterà indietro nel tempo in cui si vendevano cibi provenienti dalle zone interne e importazioni illegali. Il sabato è un momento divertente dove andare, quando l'atmosfera assume un tono eccessivamente festoso.

Scopri di più
Montevideo Independence Plaza (Plaza Independencia)
star-4.5
276
1 tour e attività

Separando il centro storico di Montevideo e le aree del centro, l'Independence Plaza (Plaza Independencia) è considerata la più importante della città, soprattutto perché strutture storiche come il Teatro Solis (il teatro più antico del paese), il Palazzo Estevez e l'Executive Tower (i luoghi di lavoro del presidente) risiedi qui. Un sito molto interessante da vedere è la statua di 56 piedi di Jose Gervasio Artigas, un soldato che ha combattuto per l'uguaglianza e la democrazia e in seguito è diventato l'eroe nazionale dell'Uruguay. Nel sottosuolo sono i resti di Artigas, che sono custoditi 24 ore al giorno.

Un viaggio a Plaza Independencia ti permetterà di visitare il mausoleo di Artigas e conoscere la sua vita, con fatti interessanti stampati sui muri circostanti. Il mausoleo si trova al centro della piazza, sotto il monumento, ed è aperto il lunedì dalle 12:00 alle 18:00 e dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00

Scopri di più
Pocitos
star-4.5
142

Quartiere costiero di Montevideo, Pocitos si trova lungo le rive del Rio de la Plata ed è rinomato per la sua spiaggia, Playa Pocitos e la rambla (viale) che la delimita. L'area presenta molte torri di appartamenti da 10 a 15 piani che si trovano lungo la rambla e offrono viste sul quartiere, sul Rio de la Plata e su Playa Pocitos. La rambla presenta una serie di ristoranti alla moda e negozi alla moda che attirano non solo gli uruguaiani locali, ma anche visitatori dall'Argentina e dal Brasile.

L'acqua di Playa Pocitos è molto salata a causa della sua vicinanza all'Oceano Atlantico. È anche più marrone di quello che trovi in altre spiagge della zona; tuttavia, l'acqua è pulita e la gente del posto nuota lì. La riva di sabbia fine vede solo piccole onde, ideali per i visitatori con bambini piccoli.

Se vuoi scendere dalla rambla e vedere un po 'di più nel ricco barrio di Pocitos, percorri Cavia Street fino alla parte più antica del quartiere dove troverai diverse belle dimore. Incontrerai anche altri edifici di interesse architettonico, tra cui Casa Darnaud, sede dell'ambasciata russa, e Casa Towers, sede dell'Ambasciata italiana.

Un certo numero di altri edifici della zona sono stati dichiarati Patrimonio Nazionale nel 1986, tra cui Casa Felipe Yriat, Casa Casabó e Casa Williams. L'edificio della Escuela Brasil è stato aggiunto all'elenco dei siti del patrimonio nazionale nel 2002.

Scopri di più
Teatro Solís (Teatro Solís)
star-4
145

Inaugurato nel 1856, il Teatro Solís è una pietra miliare culturale di lunga data in Uruguay. Visita il teatro per assistere a spettacoli di opera, balletto, teatro e musica classica. Anche se non partecipi a uno spettacolo, fermarti a vedere l'edificio neoclassico, progettato dall'architetto italiano Carlo Zucchi, è un must a Montevideo.

Scopri di più
El Prado Montevideo
star-3
73

El Prado è un quartiere residenziale di Montevideo che presenta bellissime case storiche e strade alberate ben curate. L'area comprende l'ex residenza presidenziale, il parco principale di Montevideo, il Museo Juan Manuel Blanes e tre stadi di calcio.

Il Parque del Prado è un luogo tranquillo per i residenti di Montevideo, poiché il Miguelete Creek scorre attraverso il parco e l'ampio parco di 41 ettari ospita un roseto, un giardino botanico, fontane e monumenti. Il giardino botanico contiene oltre 1.000 specie di piante ed è l'unico del suo genere in Uruguay. Il roseto comprende rose importate dalla Francia ed è stato progettato dall'architetto paesaggista francese Charles Recine. L'Hotel del Prado, costruito in stile neoclassico francese, si trova all'interno dei terreni del Parque del Prado e oggi funge da sala da tè e sala riunioni.

Quello che un tempo era il palazzo presidenziale ufficiale (dal 1947 al 2005) è oggi un rifugio per i senzatetto. I presidenti più recenti non si sono trasferiti nella residenza, con José Mujica (inaugurato nel 2010) che si è assicurato un accordo per consentire ai senzatetto di trasferirsi.

Il Museo Juan Manuel Blanes è anche chiamato Museo delle Belle Arti e celebra il famoso pittore uruguaiano. Il parco del museo comprende anche un bellissimo giardino giapponese.

Bella Vista Athletic Club (Parco José Nasazzi), River Plate Athletic Club (Parco Federico Saroldi) e Montevideo Wanderers (Parco Alfredo V. Viera) sono le squadre di calcio che giocano nel quartiere di El Prado.

Scopri di più
Palazzo Salvo (Palacio Salvo)
star-4
154

Completato nel 1928, il Palazzo Salvo (Palacio Salvo) è un edificio storico con uno stile architettonico eclettico, prevalentemente gotico italiano, con influenze classiche e neo-romantiche. Originariamente progettato come hotel, ora è un edificio per uffici e appartamenti.

Scopri di più
El Milongón
star-4
20
1 tour e attività

Immergiti in una serata di cultura, musica, danza e cucina uruguaiana a El Milongón, uno dei luoghi di spettacolo più romantici di Montevideo. In questo teatro intimo, cantanti, ballerini e musicisti eseguono diversi stili di musica e danza, tra cui tango, milonga, afro-Montevideo candombe, folklore.

Scopri di più

Altre attività a Montevideo

Porto di crociera di Montevideo (Puerto de Montevideo)

Porto di crociera di Montevideo (Puerto de Montevideo)

star-4.5
74

Situato lungo il Río de la Plata da Buenos Aires, il porto crocieristico di Montevideo (Puerto de Montevideo) è il più grande porto crocieristico dell'Uruguay. Una tappa popolare per le grandi navi da crociera in tournée in Sud America, il porto accoglie anche traghetti regolari dalla vicina Argentina.

Scopri di più
Cattedrale metropolitana di Montevideo (Catedral de Montevideo)

Cattedrale metropolitana di Montevideo (Catedral de Montevideo)

star-4
49

La Cattedrale Metropolitana di Montevideo (Catedral de Montevideo) è la principale chiesa cattolica romana della città e la sede della sua arcidiocesi. La sua origine risale all'epoca coloniale spagnola, quando una modesta chiesa in mattoni fu costruita sul sito nel 1740 da braccianti indiani sotto il regno di Filippo V di Spagna.

Chiamata anche Iglesia Matriz, la Cattedrale Metropolitana di Montevideo fu consacrata nel 1804 ed era dedicata all'Immacolata Concezione ea Filippo e Giacomo, i santi patroni di Montevideo. Come molte altre strutture religiose della città, la chiesa presenta un'immagine della Vergine dei Trentatré, la santa patrona dell'Uruguay. Fu poi dichiarata cattedrale nel 1878 e nel 1897, papa Leone XIII la elevò allo status di Basilica Metropolitana, che ne fece la chiesa principale dell'Uruguay.

Iglesia Matriz, o Chiesa Madre, è tipicamente un nome conferito a una chiesa fondata come prima missione in una regione. La Cattedrale Metropolitana, monumento storico nazionale, è considerata la chiesa madre di tutto il Sud America meridionale, tra cui Bolivia, Argentina, Paraguay, Uruguay e Cile.

All'interno della cattedrale si trovano le tombe di diversi personaggi importanti della storia dell'Uruguay, inclusi personaggi religiosi e soldati morti durante l'invasione britannica.

Scopri di più
Castello di Pittamiglio (Castillo Pittamiglio)

Castello di Pittamiglio (Castillo Pittamiglio)

star-5
1

Camminando lungo la Rambla a Montevideo, non ti perderai questo edificio di torri in mattoni rossi, con gigantesche navi sporgenti e un'architettura simile a una fortezza tra i moderni grattacieli. Il Castello di Pittamiglio (Castillo Pittamiglio) è un bellissimo omaggio all'uomo che lo ha costruito e alla scienza dell'alchimia. Progettato da Humberto Pittamiglio e costruito nel 1911, l'interno del castello è ricco di simboli oscuri dai significati profondi. Il castello stesso rappresenta la vita dell'alchimista. Mentre durante questo periodo di tempo hanno lavorato duramente per trasformare i metalli di base in oro, hanno anche cercato costantemente di cambiare se stessi spiritualmente. Pittamiglio, infatti, visse nel castello fino alla sua morte, avvenuta nel 1966, e mutava continuamente le stanze dell'edificio per simboleggiare quella sfaccettatura.

Girando all'interno del Castello di Pittamiglio, quasi tutto ha un significato. Mentre le stanze quadrate, circolari e ottagonali simboleggiano la Terra, l'eternità e il punto a metà tra le due, un albero rappresenta l'unione della Terra e del cielo. Inoltre, le immagini dei grifoni, che appaiono in molte stanze, sono custodi di tesori, che molti credono siano nascosti da qualche parte nel castello. Alcuni altri simboli identificati includono Templare, Massonico e Rosacroce.

La stessa architettura misteriosa è anche un punto di interesse per i visitatori. Mentre fuori, verrai riportato indietro nel tempo, all'interno troverai scale che non portano da nessuna parte, corridoi labirintici e stanze nascoste. Oltre a fare una visita guidata, i visitatori possono anche assistere a spettacoli dal vivo.

Scopri di più
Punta Gorda

Punta Gorda

star-4.5
21

Il quartiere di Punta Gorda prende il nome dal promontorio granitico di Punta Gorda, che sorge a 25 metri sul livello del mare. Le spiagge qui includono Playa de los Ingleses e Playa Verde. I viali lungo Punta Gorda si chiamano Rambla O'Higgins e Rambla República de Mèjico.

Da non perdere la scala a chiocciola, chiamata Darwin's Ladder, costruita in onore di Charles Darwin, che visitò l'area studiandone la composizione del suolo e gli strati. I visitatori dovrebbero anche vedere Navy Square, o Plaza de la Armada, precedentemente nota come Piazza Virgilio. È un incrocio tra una piazza e un parco che contiene l'importante monumento Lotta, o Monumento ai caduti in mare. Scolpito dall'artista ispano-uruguaiano Eduardo Yepes Diaz nel 1957, onora i caduti in servizio mentre erano in marina.

Punta Gorda ospita anche un altro importante monumento, la Piramide di Solis o Monumento alle scoperte. Fu eretto in onore di Juan Díaz de Solís, il navigatore ed esploratore del XVI secolo che per primo visitò l'area. Ha chiamato il Río de la Plata e ha continuato fino alla confluenza dei fiumi Uruguay e Paraná.

Inoltre, assicurati di visitare Molino de Perez, uno storico mulino ad acqua che ora ospita un centro culturale. L'edificio in pietra fu costruito su una base di malta di calce e sabbia tra il 1780 e il 1790. Nel 1836 l'edificio fu acquistato da Juan María Pérez, un potente commerciante che lo trasformò in un mulino produttivo che continuò a funzionare anche dopo la sua morte. Nel 1895, Molino de Perez fu parzialmente distrutto dalle inondazioni. La ruota e gli elementi dell'edificio sono stati restaurati e rimangono alcuni dei macchinari originali del mulino.

Scopri di più
Porta della Cittadella (Puerta de la Ciudadela)

Porta della Cittadella (Puerta de la Ciudadela)

star-5
76

Sebbene Montevideo fosse una volta una città fortificata con mura maestose e un grande ingresso in pietra, la cittadella coloniale fu demolita nel 1829. Tutto ciò che rimane oggi è la porta di pietra, chiamata Porta della Cittadella (Puerta de la Ciudadela).

Le fortificazioni sono un esempio chiave dell'architettura militare spagnola in Sud America. La costruzione iniziò intorno alla metà del 1700 e impiegò più di 40 anni per terminare. Le mura della cittadella sono state costruite con granito spesso 6 metri (19,6 piedi) e una volta ospitavano 50 cannoni. C'erano quattro bastioni, che contenevano fortificazioni di artiglieria, e originariamente c'era un fossato grande e profondo. Fu solo nel 1829, quattro anni dopo la dichiarazione di indipendenza del paese, che fu presa la decisione di abbattere le fortificazioni e la città fu quindi in grado di espandersi. La demolizione delle mura fortificate di Montevideo fece spazio a Plaza Independencia, o Piazza dell'Indipendenza.

La Porta della Cittadella è stata smantellata e ricostruita dalla Scuola di Arti e Mestieri nella sua posizione originale nel 1959. La sezione fortificata di Montevideo è stata chiamata Ciudad Vieja, mentre il progetto di espansione è stato soprannominato Ciudad Nueva.

Oggi, Ciudad Vieja è considerata da molti la zona della vita notturna di Montevideo. Ospita anche il mercato del porto, che è un ottimo posto per provare cibo e bevande tradizionali uruguaiani. Nonostante la sua popolarità come zona di vita notturna, qui si trovano gli edifici coloniali più belli e storici.

Scopri di più
Museo del calcio (Museo del Fútbol)

Museo del calcio (Museo del Fútbol)

1 tour e attività

Molti non sanno che Montevideo ospitò la primissima finale di Coppa del Mondo nel 1930 all'Estadio Centenario. Oggi, una parte dello stadio ospita il Museo del calcio (Museo del Fútbol), che non solo celebra l'inizio del più grande torneo di calcio, ma celebra anche il calcio internazionale e uruguaiano nel corso della storia e ai giorni nostri.

C'è una vasta gamma di pezzi di storia dello sport più popolare al mondo in mostra al museo, inclusi trofei, poster, maglie autografate e programmi e biglietti originali delle partite. Vecchie foto fatte saltare in aria da alcuni dei momenti più storici del calcio e ritagli di giornale portano i visitatori attraverso la storia del gioco. Un punto culminante è il vero pallone della prima finale di Coppa del Mondo.

Il museo celebra la forte cultura calcistica dell'Uruguay e i numerosi successi del paese nello sport, tra cui dozzine di trofei e una certificazione che una squadra di calcio locale di Montevideo è stata la prima in Sud America. C'è anche un sacco di storia del calcio da tutto il mondo, inclusa una maglia autografata dalla leggenda brasiliana Pelé.

Il museo ha un negozio di articoli da regalo caricato con fantastici souvenir di calcio. I visitatori possono anche entrare nello stesso Estadio Centenario, dove non è cambiato molto dalla finale del 1930. A pagamento, è possibile salire sulla torre dello stadio, che vanta viste panoramiche su Montevideo.

Scopri di più
River Plate (Rio de la Plata)

River Plate (Rio de la Plata)

star-3
1
1 tour e attività

Costituendo parte del confine tra Argentina e Uruguay, questo estuario lungo 180 miglia è formato dalla confluenza del fiume Uruguay e del fiume Paraná. Sebbene utilizzato per secoli dalle tribù native, il fiume non fu esplorato dagli europei fino a quando il navigatore spagnolo del XVI secolo Juan Díaz de Solís andò alla ricerca di un passaggio tra l'Atlantico e l'Oceano Pacifico. Originariamente chiamò questo corpo costiero chiuso, largo circa un miglio nel suo punto più largo, Mar Dulce, o mare d'acqua dolce; dopo molteplici esplorazioni da parte di vari altri navigatori spagnoli, il corso d'acqua divenne noto come Rio de la Plata, o fiume d'argento, per la promessa di ricchezze che si pensava si trovassero a monte.

Scopri di più
Andes Museum 1972 (Museo Andes 1972)

Andes Museum 1972 (Museo Andes 1972)

star-5
98

Il Museo delle Ande 1972 (Museo Andes 1972) onora i 29 uruguaiani morti nel disastro aereo delle Ande del 1972, in cui il loro aereo si schiantò sulle Ande in rotta verso Santiago del Cile da Montevideo. La storia del volo 571 dell'aeronautica militare uruguaiana, raffigurata nel filmAlive del 1993, è stata soprannominata il miracolo delle Ande in Sud America, per le 16 persone sopravvissute all'incidente.

L'aereo charter trasportava 45 persone, compresa l'intera squadra di rugby dell'Old Christians Club di Montevideo, diretta a Santiago per una partita. Più di un quarto dei passeggeri morì, mentre molti altri morirono subito dopo a causa delle dure condizioni sulle montagne quando si schiantarono. I 16 sopravvissuti avevano poco cibo e niente riscaldamento in attesa di soccorso e sono ricorsi a mangiare i passeggeri morti quando hanno appreso dalle notizie radiofoniche che la loro ricerca era stata abbandonata.

Settantadue giorni dopo l'incidente, due dei sopravvissuti hanno intrapreso un viaggio di 10 giorni attraverso le montagne e hanno trovato un arriero cileno locale, una persona che trasporta merci tramite animali da soma. Dopo aver dato del cibo ai sopravvissuti, l'arriero ha risposto ai funzionari, avvisandoli dei sopravvissuti che avevano ancora bisogno di essere salvati.

Scopri di più
Barrio Sur

Barrio Sur

star-5
1

Il Barrio Sur è famoso per la sua architettura modernista unica e per le case colorate individualmente dipinte in rosa, blu, verde, giallo, viola, arancio e rosso. Prende il nome dall'uomo d'affari spagnolo Emilio Reus, ha creato case per lavoratori e lavoratori a giornata per 1.500. A metà del XX secolo, l'esterno dell'edificio fu ristrutturato, principalmente da artisti e operai italiani che volevano introdurre il concetto di spiritu urbis.

Oggi è qui che si trova l'unica comunità africana dell'Uruguay, che offre eventi culturali unici nel loro genere aperti a gente del posto e viaggiatori. Ad esempio, nelle sere del fine settimana puoi sperimentare il "candombe", un ritmo di derivazione africana eseguito in un cerchio di tamburi accompagnato da danze, falò e bevute.

Scopri di più
Museo Torres García (Museo Torres García)

Museo Torres García (Museo Torres García)

Situato nel centro storico di Montevideo, il Museo Torres García (Museo Torres García) si concentra su ritratti bizzarri, astratti e cubisti e dipinti di icone storiche. Questi includono Beethoven, Da Vinci, Dostoyevsky e molti altri realizzati da Torres García. Conosciuto come il "Fondatore dell'universalismo costruttivo", Torres García è un artista uruguaiano molto famoso, nato a Montevideo nel 1874. L'artista è molto noto per la sua pittura a mosaico che includeva colori primari e blocchi. Purtroppo, gran parte del suo lavoro è andato perso in un incendio, che è uno dei motivi per cui visitare questo museo è così speciale.

Insieme alle mostre, c'è una biblioteca temporanea al piano terra dell'edificio e un teatro nel seminterrato. Sebbene tecnicamente sia un museo gratuito, c'è una donazione suggerita che puoi scegliere di lasciare se lo desideri. Gli orari per visitare il museo sono dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 19:00, il sabato dalle 10:00 alle 18:00 e la domenica chiuso. Inoltre, offrono visite guidate in inglese e spagnolo il sabato dalle 23:30 alle 14:00.

Scopri di più
Museo d'arte precolombiana e indigena (MAPI)

Museo d'arte precolombiana e indigena (MAPI)

Situato nel centro storico di Montevideo, questo museo d'arte precolombiana e indigena (MAPI) dispone di due sale espositive permanenti e una sala più grande per i programmi a rotazione. La prima sala permanente si concentra sull'arte e l'archeologia dell'Uruguay, mostrando manufatti del paese, mentre l'altra contiene manufatti precolombiani provenienti da diverse regioni dell'America Latina che hanno 3000 anni. Conferenze, seminari, laboratori, scambi educativi e altri eventi sono spesso tenuti dal museo. Inoltre, a causa della sua architettura eclettica e della tecnologia avanzata utilizzata durante il 1888 quando fu costruito, l'edificio è stato dichiarato monumento storico nazionale nel 1986.

A differenza di molti musei e gallerie in Uruguay, le mostre permanenti forniscono informazioni in inglese. Gli orari di MAPI vanno dalle 11:30 alle 17:30 dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 16:00 il sabato e dalle 12:00 alle 18:00 la domenica.

Scopri di più
Municipio di Montevideo (Palacio Municipal)

Municipio di Montevideo (Palacio Municipal)

Il municipio di Montevideo (Palacio Municipal), è la sede del governo locale di agenzia del Comune di Montevideo. Se stai facendo un tour della città di Montevideo, assicurati di includere una sosta qui, soprattutto se sei appassionato di arte.

L'architetto uruguaiano Mauricio Cravotto progettò l'edificio, la cui costruzione iniziò nel 1935. Sebbene Cravotto avesse originariamente proposto una guglia di 114 metri che avrebbe reso l'edificio il più alto della città, prevalsero i problemi finanziari e la torre si alza di soli 256 piedi (78 metri). Nonostante sia caduto al secondo posto tra gli edifici più alti di Montevideo dietro il Palacio Salvo, la posizione del municipio di Montevideo sulla cresta di una lunga collina gli conferisce un aspetto impressionante.

Fuori dall'ingresso principale del municipio si trova una replica in bronzo della scultura del David di Michelangelo, così come una scultura equestre sul lato est dell'Esplanade Municipal. È una replica della statua equestre del Gattamelata di Donatello, situata a Padova, in Italia.

All'interno dell'atrio dell'edificio, troverai mostre ospitate da vari settori artistici e artigianali. Sul lato destro dell'edificio, cerca una replica della scultura Nike di Samotracia. L'ala ovest ospita il Museo di Storia dell'Arte, che ospita una varietà di pezzi storici provenienti da Egitto, Iran, Grecia e Roma. Le culture rappresentate includono americana precolombiana, occidentale dal Medioevo al XIX secolo, orientale e islamica, africana e nativa americana.

Scopri di più
Carrasco

Carrasco

I visitatori in Uruguay dovrebbero essere sicuri di esplorare Carrasco, un barrio o quartiere di Montevideo, situato sulla costa sud-orientale della città. Un tempo fungeva da elegante località balneare e da allora si è evoluta in una delle zone più esclusive di Montevideo. Gli stili architettonici sono diversi a Carrasco e gli abitanti sono tradizionalmente tra i più colti. Il quartiere è anche popolare tra gli espatriati di lingua inglese.

Carrasco ha una lunga spiaggia sabbiosa ed è vicino all'aeroporto principale dell'Uruguay. Il nome del barrio deriva da Salvador Sebastian Carrasco, uno dei primi coloni di Montevideo. L'area ospita anche lo storico Hotel Casino Carrasco del 1921, che attualmente opera come Hotel Sofitel Montevideo Casino Carrasco and Spa.

Un'altra attrazione di Carrasco è la Chiesa Stella Maris, una parrocchia cattolica romana costruita nel 1918. Era una delle prime strutture a Carrasco ed era dedicata a Nostra Signora, Stella del Mare. La chiesa ha un Cristo Pantocratore in legno nell'altare maggiore e un'immagine della santa patrona dell'Uruguay, la Vergine dei Trentatré, visibile dal cortile anteriore.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
+39 22 331 2036
+39 22 331 2036