Ricerche recenti
Cancella

Per contenere la diffusione del coronavirus, le attrazioni potrebbero essere chiuse o osservare periodi di chiusura parziale. Consulta i consigli per viaggiare sicuri del governo prima di prenotare. L'OMS sta monitorando attentamente la situazione; ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Attrazioni di Marocco

Categoria

Medina of Marrakesh
star-4
273
276 tour e attività

Un tempo Marrakesh rappresentava il più potente centro commerciale e politico del mondo arabo. Fondata nel 1062 dal capo berbero Abu Bakr ibn Umar come la capitale dei musulmani ortodossi dell'Impero Almoravi. È ricca di monumenti decorati, risalenti per lo più al periodo tra il XII e il XVI secolo; visitare la medina, la città vecchia, è come fare una passeggiata attraverso un museo fortificato a cielo aperto. Essa venne dichiarata Patrimonio dell'Umanità nel 1985.

Cinta da mura ed enormi porte, la medina presenta un ampio cortile centrale, detto Jemaa el-Fna, da sempre usato per il commercio e per gli incontri pubblici. Nella medina hanno sede anche splendidi giardini, tra cui il Majorelle, accanto al Museo di Arte Islamica, che ospita piante raccolte nei cinque continenti.

I sontuosi Palazzo Reale e Palazzo Badi sono adiacenti l'uno all'altro, ma nessuno dei due viene aperto al pubblico.

Scopri di più
Ben Youssef Madrasa (Medersa Ben Youssef)
star-3.5
3
54 tour e attività

Alcuni dicono che l'ingresso alla Madrasa di Ben Youssef è volutamente modesto e banale. Poco meno di una porta in legno che si affaccia sulla rumorosa Medina, un ingresso che assomiglia all’entrata di un negozio, di un ufficio o di una casa. L'iscrizione sopra la porta è rivolta ai viaggiatori “A voi che attraversate la mia porta, che i vostri più importanti desideri vengano esauditi”. Infatti, una volta che attraverserete lo stretto ingresso e vi lascerete alle spalle il caos della Medina, ciò che vi apparirà sarà il cortile di una madrasa del XVI secolo.

Ricostruita nel 1570 come luogo di apprendimento, islamico, la Madrasa di Ben Youssef ospitava oltre novecento studenti. Per un periodo fu la più grande scuola islamica del Nord Africa, con 132 dormitori, alcuni dei quali così piccoli che era necessario abbassarsi per entrare. La Madrasa terminò il suo compito di educare, formalmente, nel 1960, ma, grazie a ingenti lavori di ristrutturazione, il luogo fu trasformato in un sito informativo per visitatori.

Scopri di più
Bahia Palace (Palais Bahia)
star-4.5
6
271 tour e attività

Il fiore all’occhiello di Marrakech sono le sue bellissime costruzioni, tra cui il palazzo Bahia, dal significato di ‘splendore’, che contribuisce alla sua grandezza. Situato vicino alla Medina, sul lato settentrionale del Mellah o quartiere ebraico, il Palazzo Bahia era un tempo la residenza di Si Ahmed ben Musa (o Bou-Ahmed), il Gran Visir di Marrakech, che notoriamente visse qui nel XIX secolo con le sue quattro mogli, ventiquattro concubine e numerosi bambini.

Il Palazzo, un misto di stili architettonici islamico e marocchino, è una delle attrazioni più visitate della città, un capolavoro riccamente decorato e destinato a diventare il 'più grande palazzo di tutti i tempi'. Ci vollero sette anni prima che il lucente pavimento e il prezioso soffitto venissero completati con tanto di meravigliosi mosaici, intarsi in legno, stucchi modellati e finiture dorate.

Scopri di più
Jemaa el-Fna (Djemaa el-Fna)
star-5
2
544 tour e attività

Djemaa el Fna, che tradotto potrebbe significare “assemblea dei defunti”, è un’enorme distesa aperta, al centro della Medina (città vecchia) di Marrakech, un luogo molto frequentato. Qui i mercanti incontrano i commercianti, i commercianti incontrano i visitatori e costoro incontrano gli addestratori di serpenti. È un luogo dove il passato incontra il presente, con cantastorie che tramandano un'attività secolare di tradizione orale, incantando gli ascoltatori con i loro racconti. La piazza funge da mercato all’aperto, teatro, ristorante, e punto di partenza o di arrivo per esplorare l’incantevole Marrakech.

Per avere una visione d'insieme, sedetevi sulla terrazza di uno dei numerosi caffè ai bordi della piazza, in modo da ammirare il mercato, la Moschea Koutoubia e le montagne Atlas. Una volta tramontato il sole, Djemaa el Fna è tutt'altro che un luogo per morti, animato, invece, dalla musica ipnotica e dal fumo dei narghilè.

Scopri di più
Koutoubia Mosque (Mosquée Koutoubia)
star-4
203
256 tour e attività

Costruita nel XII secolo, la Moschea Koutoubia non è solo la più grande di Marrakech, ma è anche uno degli edifici più importanti nel mondo musulmano. In tutta la Spagna e non solo, vedrete echi dei suoi intricati lavori geometrici in pietra, eleganti archi e un imponente minareto quadrato.

Il minareto illuminato di notte è un punto di riferimento necessario quando si cammina nel groviglio di strade basse e di vicoli che compongono la medina. I 61 metri da percorrere per avvisare le cinque chiamate giornaliere alla preghiera, prima dell’avvento dell’ascensore, erano davvero un’impresa; venne così installata una rampa a spirale per il muezzin in modo da arrivare in cima al minareto.

Scopri di più
Majorelle Garden (Jardin Majorelle)
star-4.5
17
200 tour e attività

Il Giardino Majorelle è uno dei luoghi più magici in una città dove non manca l’incanto. Il suo ideatore, il pittore francese Jacques Majorelle, si innamorò di Marrakech nei primi anni del XX secolo e, dopo aver realizzato questa affascinante oasi, la aprì al pubblico nel 1947. Oltre alla vasta gamma di piante straniere, tra cui rare piante grasse e altissime palme, la caratteristica distintiva del luogo è l'intenso blu, quasi psichedelico, usato nelle pareti degli edifici e nel giardino.

In seguito il Giardino cadde in rovina, ma nel 1980 fu acquistato e restaurato dallo stilista Yves Saint Laurent e dal suo compagno Pierre Bergé. Oggi ospita anche il Museo di Arte Islamica, con reperti che appartenevano sia a Saint Laurent che allo stesso Majorelle.

Scopri di più
Saadian Tombs (Tombeaux Saadiens)
star-4
2
151 tour e attività

La dinastia Saadi, che dominò gran parte del Marocco nei secoli XVI e XVII, è strettamente identificata con Marrakech, e circa 60 membri della famiglia regnante sono tuttora residenti. Supponendo che il rispetto per i sultani marocchini, deceduti da tempo, sia limitato, la ragione principale per visitare le tombe Saadiane è rappresentata dalle eccellenti decorazioni degli edifici che le ospitano. Preziosi mosaici geometrici, pietre minuziosamente lavorate e i tranquilli giardini evocano paragoni con l'Alhambra.

Le tombe più importanti sono disposte in tre sale, tra cui la magnifica Sala delle Dodici Colonne. Il sito venne chiuso intorno allo stesso periodo in cui il Palazzo El Badi venne distrutto, e riscoperto solo nel 1917. Un attento restauro ha permesso che questo gioiello dell’architettura marocchina continui a deliziare i viaggiatori; infatti è uno dei luoghi più visitati di Marrakech.

Scopri di più
Palmeraie (Palm Grove)
star-3
2
178 tour e attività

A poca distanza da Piazza Djemaa el Fna, la Palmeraie rappresenta un tranquillo angolo di pace, lontano dai vivaci souk e dalle strade trafficate dell'antica Medina ed è anche il quartiere più ricco di Marrakech, spesso soprannominato la 'Beverly Hills di Marrakech.' Una tranquilla oasi baciata dal sole, con viali caratterizzati da palme e aranci, giardini ben curati e grandi piscine, La Palmeraie è la patria di molti stravaganti resort, hotel e lussuose ville private.

Anche se non potete permettervi di pernottare a La Palmeraie, la visita al pittoresco quartiere, in cui poter trascorre il tempo libero, è assolutamente da non mancare. La zona si può esplorare a piedi, in bicicletta, a cavallo e persino in groppa al cammello; come tutte le località che si rispettino, l’area ospita un rinomato campo da golf con vista sulle ville circostanti.

Scopri di più
El-Badi Palace (Palais el-Badi)
34 tour e attività

ll Palazzo El Badi è una narrazione a cielo aperto delle dinastie che hanno regnato a Marrakech; costruito nel tardo XVI secolo dal re Ahmad al-Mansur, della dinastia Saadi, che non ha di certo badato a spese, arricchendo la sua casa con i migliori materiali e oggetti d’arte dell'epoca: marmo italiano, oro sudanese e legno indiano intagliato.

Ma la gloria di El Badi ('L'incomparabile') fu fugace, e il Sultano Ismail Mawlay, della successiva dinastia alawita, saccheggiò l'edificio per la costruzione del suo palazzo. Nonostante sia andato in rovina si ha una chiara idea dello sfarzo di un tempo di questo edificio, con le alte pareti che racchiudono i resti di sale da ricevimento signorili e altre camere ufficiali. Si vede ancora il pulpito Koutobia da cui l'imam predicava nella moschea.

Scopri di più
Medina of Fez (Fes el-Bali)
412 tour e attività

Il centro storico di Fez, sede del Governo marocchino fino al 1912, è la Medina, principale attrazione della città, un quartiere caratterizzato da souk e vicoli serpeggianti, dimora di grandi moschee, madrasse e palazzi.

La vecchia medina è oggi Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, ancora circondata da mura del XIII secolo e raggiungibile attraverso una serie di porte monumentali, in particolare quella del XX secolo di Bab Boujeloud, celebre per le sue incredibili ceramiche blu. Essendo la medina per gran parte pedonale, il modo migliore per esplorarla è quello di camminare a piedi, a partire dai numerosi mercati, in cui potete acquistare le migliori pelli della città, trattate in modo naturale.

Scopri di più

Altre attività a Marocco

Essaouira Beach (Plage d'Essaouira)

Spiaggia di Essaouira

star-5
1
175 tour e attività

La principale attrattiva hippie del Marocco è la spiaggia di Essaouira, con una costa sabbiosa e battuta dal vento, proprio da spot pubblicitario. Con una serie di bar, ristoranti e negozi di surf, la spiaggia è molto conosciuta per essere frequentata da chi pratica surf, windsurf e kitesurf, grazie al vento costante tutti i mesi dell’anno. Le coste vicino a Diabat sono quelle più tranquille e un po’ meno affollate.

Quando il vento si abbassa la spiaggia di Essaouira è adatta per chi desidera nuotare e prendere il sole sui lettini, al riparo sotto gli ombrelloni a disposizione per il noleggio durante i mesi estivi. Oltre a lezioni di kitesurf e windsurf, è possibile fare passeggiate a cammello lungo la spiaggia. Si possono noleggiare quad per correre lungo la costa e vedere i bambini del luogo che giocano a calcio sulla sabbia.

Scopri di più
Cape Spartel

Capo Spartel

star-5
2
124 tour e attività

Jutting out into the Strait of Gibraltar, just west of Tangier, Cape Spartel lies on the northwestern-most tip of Africa, at the meeting point of the Mediterranean Sea and the Atlantic Ocean. Famous for its jaw-dropping views and dramatic coastal roads, the scenic cape is also a popular spot for walking and wildlife spotting, with its pine-covered headlands fringed by sandy beaches and laced with hiking trails. Highlights include the Spartel Lighthouse, which makes a striking landmark perched on the sea cliffs at the end of the cape, and the Hercules Cave, renowned for its magnificent views and rock face that resembles a map of Africa.

Scopri di più
Atlas Film Studios

Atlas Film Studios

107 tour e attività

Perched on the edge of the vast Sahara Desert and with access to 30,000 square meters of natural landscapes, the Atlas Film Studios have made a name for themselves not only as the center of Morocco’s film industry, but as the world’s largest film studio. With a history dating back to the early 1960s, the studios boast an impressive pedigree, having hosted iconic film sets like Lawrence of Arabia, Gladiator and ‘Star Wars’; popular movies like The Mummy, Jewel of the Nile, and Babel; and even scenes from recent TV hit Game of Thrones.

Today, the legendary film studios are open to visitors outside of filming hours and tours offer the chance to peek into the studios, see the remains of old sets, marvel over film memorabilia and get the inside scoop on the studio’s most famous projects.

Scopri di più
Agadir Beach (Plage d’Agadir)

Spiaggia di Agadir

103 tour e attività

La celebre spiaggia di Agadir potrebbe non apparire come una tipica località marocchina; a seconda di quello che state cercando questo potrebbe essere un fatto positivo o non; se desiderate una pausa dal tradizionale cibo e tè marocchino, per dar spazio a sapori occidentali, allora sarete i benvenuti. Se, d'altro canto, siete alla ricerca di esperienze locali autentiche e culturali, potrete accontentarvi di una visita di passaggio.

Essendo la più grande e più frequentata località balneare del Marocco, Agadir si rivolge in particolare ai turisti che acquistano pacchetti-viaggio già preconfezionati più che ai viaggiatori fai-da-te. Resort e ristoranti si susseguono per tutti i 9 chilometri di sabbia, dove sorseggiare cocktail e osservare le onde che si infrangono sulla costa circostante. La temperatura è sorprendentemente mite durante tutto l'anno, poichè il sole scalda durante l’inverno; l’estate tuttavia non è troppo calda. Nonostante Agadir abbia subìto danni provocati dal terremoto, nel 1960, l’antica Casbah sulla collina conserva tuttora mura risalenti al XVI secolo con iscrizioni in arabo e olandese.

Scopri di più
Bab Bou Jeloud (Bab Boujeloud)

Bab Boujloud

star-5
1
96 tour e attività

Bab, tradotto “porta”, Boujloud è stata costruita dai francesi durante l’ occupazione del Marocco nel 1913. Essa funge da entrata nel cuore delle vivaci strade della medina di Fez. Accanto ad essa si trova la porta originale del XII secolo, con ingresso indiretto, in posizione inclinata per bloccare il pasaggio dei montoni. Bab Boujloud è una città in stile moresco-andaluso. I suoi grandi archi a ferro di cavallo sono decorati con mosaici formati da ceramiche blu sulla parte esterna e verde all'interno.

Dall’ arco principale, in lontananza, si vedono due minareti; uno è parte della moschea fatiscente del XX secolo Sidi Lazzaz, l’altro, più piccolo, sormontato da due sfere d'oro, appartiene a quella recentemente restaurata, del XIV secolo, Bou Inania Medersa. Durante il giorno la zona intorno a Bab Boujloud è molto trafficata, e come tale questo è uno dei luoghi più interessanti della città per osservare il via vai di passanti in Marocco, con i muli, i ciclomotori che riempiono le strade, tanto quanto gli abitanti del luogo.

Scopri di più
Kik Plateau (Plateau du Kik)

Kik Plateau

star-5
7
45 tour e attività

Gli aspri altopiani del Kik Plateau, nell’Alto Atlante, sono una destinazione molto frequentata dagli amanti delle escursioni in montagna, grazie a numerosi sentieri che vanno dai vicini villaggi berberi come Asni, Moulay Brahim e Ourigane, e facilmente raggiungibili da Marrakech.

Rinomato per la sua roccia calcarea, l'altopiano è un punto panoramico ricoperto di fiori selvatici alpini e campi di grano, e offre una magnifica vista sulle cime circostanti, tra cui l'incombente monte Toubkal, la vetta più alta del Nord Africa.

Scopri di più
Al-Attarine Madrasa

Madrasa Al-Attarine

41 tour e attività

Situata alle porte del tentacolare mercato delle spezie e dei profumi di Fes, la bellissima Madrasa Al-Attarine costituisce un quadro suggestivo tra bancarelle e stradine acciottolate dei souks circostanti. Costruito dal sultano Merinide Uthman Abu Said II nei primi anni del XIV secolo, la madrasa era in passato un importante centro per l'apprendimento e la spiritualità.

Il cortile centrale è la meta principale della visita, un sontuoso esempio di architettura islamica, con pilastri decorati, stucchi sapientemente intagliati e magnifici zellige in ceramica, assemblati a mano. Si può visitare la sontuosa sala della preghiera e le stanze degli studenti che si affacciano sul cortile.

Scopri di più
Mohammed V Square (Place Mohammed V)

Piazza Mohammed V

29 tour e attività

Along with the neighboring United Nations Square to the north, the Mohammed V Square forms the central hub of Casablanca’s new town and is home to some of the city’s most striking architecture. Laid out in the early 20th century and named in honor of the former Sultan, the large square centers around a monumental fountain, dramatically lit up in the evening hours, and is buzzing with activity day and night.

Many of Casablanca’s most important administrative buildings can be found on Mohammed V square, reflecting the Mauresque and Art Deco style architecture popularized during the French colonial period. Architect Henri Prost is the brains behind many of the most outstanding buildings, with highlights including the French Consulate, the Bank of Morocco, the Court of Justice, and the Post Office.

Scopri di più
Dar Batha Museum

Museo di Dar Batha

18 tour e attività

Uno dei musei più importanti di Fes, con una interessante collezione dell’ arte marocchina e dell’ artigianato, è il Museo di Dar Batha che offre una visione unica del patrimonio artistico della città.

La vasta collezione permanente mostra oggetti a partire dalle ceramiche dipinte a mano agli antichi tappeti berberi, dagli astrolabi placcati in oro ai gioielli tradizionali, alla pelletteria, ai manufatti in terracotta e legno, fino ai ricami che vanno dal XIV secolo ai giorni nostri. Il Museo è ospitato in un bellissimo palazzo ispano-moresco costruito da Moulay el Hassan, nel XIX secolo, con all’ interno un tranquillo giardino e una caffetteria.

Scopri di più
Royal Palace of Casablanca

Palazzo Reale di Casablanca

star-1
1
9 tour e attività

A masterpiece of Islamic architecture, surrounded by picturesque orange groves and elaborate water features, the Royal Palace of Casablanca is a suitably grand royal abode. Located in the Habous district of the city’s New Medina, this is the King’s principal Casablancan residence and host to a number of important events and royal receptions.

The palace grounds, as with most Moroccan royal residences, are closed to the public, but that doesn’t stop it from being a popular attraction on city tours. If you’re lucky enough to peek through the ornate gates, you might catch a glimpse of the spectacular façade, flanked by a team of uniformed royal guards.

Scopri di più
Dar el-Bacha Street (Rue Dar el-Bacha)

Dar el-Bacha

star-3
3
2 tour e attività

Rue Dar el-Bacha segna il margine settentrionale della Medina Centrale di Marrakech, cuore e anima della città. Questa zona ospita molti negozi, ristoranti e hammam di Marrakech. Camminando a piedi lungo la strada troverete negozi che vendono oggetti d'antiquariato, tappeti orientali, gioielli berberi e articoli per la casa; ancora, una manciata di fondouks, in cui trovare prodotti artigianali come borse, tappezzerie, piastrelle dipinte a mano e pouf.

Dar Moha, classificato tra i migliori ristoranti marocchini della città, si trova a Dar el-Bacha, dove gli ospiti possono mangiare all'aperto, nel patio, attorno ad una piscina. Dopo una giornata passata a vagare per la Medina, concedetevi un po’ di relax negli incantevoli centri termali della zona: il più tradizionale e pubblico Hammam Dar el-Bacha (il più grande della città) e il lussuoso Hammam de la Rosa.

Scopri di più
Atlas Mountains

Catena montuosa dell'Atlante

star-5
44
532 tour e attività

Lungo la frontiera del Sahara, la poderosa catena montuosa dell'Atlante, in Marocco, si estente dalla costa atlantica sino alle montagne del Rif, a nord, separando le città dal deserto. Coperte di neve durante i mesi invernali e di fiori di campo durante l'estate, gli altopiani rocciosi e le vallate rigogliose dei Monti dell'Atlante offrono uno sfondo suggestivo per fare escursioni a piedi o in mountain bike da città come Marrakech, Fez e Agadir. Questo territorio montuoso è anche sede di alcune restanti tribù berbere del Marocco; visitare i tradizionali villaggi di fango, disseminati lungo i fianchi della montagna, è diventata una delle maggiori attrazioni turistiche, offrendo l'opportunità di conoscere da vicino la vita e la cultura dei berberi.

Scopri di più
Kasbah of Aït Ben Haddou (Ksar of Ait Benhaddou)

Aït Benhaddou

586 tour e attività

Sede di alcune delle meglio conservate Kasbah marocchine, la città di Aït Benhaddou, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, in passato occupava una posizione di rilievo sulla rotta del commercio trans-sahariano, e costituisce una delle destinazioni più visitate del Paese. Costruita con i tradizionali mattoni di fango, la città è uno spettacolo suggestivo, arroccata sul bordo delle montagne dell'Alto Atlante e fortificata da mura di colore rosso scuro.

Il punto forte in città è la Kasbah di Telouet, un tempo sontuosa sede del famigerato Thami el Glaoui, del XX secolo, “il Signore delle Atlas”, che fu pascià di Marrakech e capo della tribù berbera Glaoui, notoriamente conosciuto per aver fatto cadere il sultano Mohammed V. Dopo la sua morte, nel 1956, Aït Benhaddou cadde in rovina, ma le tracce del suo antico splendore rimangono negli edifici perfettamente restaurati, nella magnifica collina e nell'elaborato Mausoleo.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
39 19 924 1489
39 19 924 1489