Ricerche recenti
Cancella

Per contenere la diffusione del coronavirus, le attrazioni potrebbero essere chiuse o osservare periodi di chiusura parziale. Consulta i consigli per viaggiare sicuri del governo prima di prenotare. L'OMS sta monitorando attentamente la situazione; ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Attrazioni di Napoli

Categoria

Piazza del Plebiscito
star-4
1972
106 tour e attività

In una città così fortemente abitata come Napoli, è bello avere degli spazi estesi come la grande Piazza del Plebiscito. Questa è una delle più grandi piazze pubbliche, vicino al mare e ai margini del centro storico.

La Piazza e la chiesa di San Francesco di Paola, ad ovest della medesima, sono state entrambe progettate nel XIX secolo come monumenti in onore dell'allora cognato dell'imperatore Napoleone, Gioacchino Murat, re di Napoli al tempo. Nel 1816 entrambe vennero completate, dopo l'esilio di Napoleone.

Sul lato opposto alla Chiesa si trova il Palazzo Reale, un tempo residenza dei Borboni che governarono tra il XVIII e il XIX secolo. La facciata del Palazzo che dà sulla piazza presenta delle nicchie con le statue dei grandi sovrani del Regno di Napoli.

Scopri di più
Galleria Umberto I
62 tour e attività

Se avete fatto un giro per il centro di Milano, senza dubbio avrete visitato l'elegante e antica Galleria Vittorio Emanuele II. Napoli prese ispirazione da Milano quando si decise di coistruire un'altrettanto raffinata galleria per fini commerciali. Così potrà sembrarvi strano passeggiare per Napoli e avere per un attimo la sensazione di essere a Milano.

La Galleria Umberto I è stata costruita a partire dal 1887. Come quella milanese, essa presenta una forma a croce e una cupola in vetro che la sormonta. Un'ala della Galleria si affaccia su via Toledo, una delle vie principali a Napoli, mentre l'altra porta direttamente al Teatro San Carlo.

Scopri di più
Castel Nuovo (Maschio Angioino)
star-4.5
73
60 tour e attività

Castel Nuovo, meglio conosciuto come Maschio Angioino, è un vero e proprio castello di pietra, torri e torrette. Costruito come la nuova residenza reale tra il 1279 e il 1282 da Carlo I d'Angiò, è sicuramente uno degli edifici più suggestivi di Napoli. La struttura che vediamo oggi risale al XV secolo, quando il castello fu costruito dal re aragonese Alfonso V e ristrutturato in seguito. Alla fine del XV secolo Napoli fu annessa alla Spagna e il castello fu declassato a fortezza militare. Fu nel 1734, grazie all'ascesa al trono di Carlo III, che il castello ritornò ad essere residenza reale.

Attualmente Castel Nuovo, una volta teatro di dimissioni papali, di feste di artisti come (plutarco, Giotto e Boccaccio) e di feroci battaglie, è sede di un museo che espone affreschi e sculture del XIV e XV secolo, argenti, bronzi e dipinti di artisti napoletani dal XVII al XX secolo.

Scopri di più
San Carlo Opera House (Teatro di San Carlo)
42 tour e attività

Il teatro dell'opera di Napoli, il Teatro di San Carlo, non è soltanto il più antico teatro lirico italiano ma è anche quello più a lungo in attività di tutta Europa, aperto sin dal 1737.

L'edificio fu costruito sotto il re Carlo VII, un membro della monarchia borbonica, e per questo il teatro venne originariamente chiamato "Real" teatro dell'opera. Nel mese di novembre 1737 il teatro lirico aprì le sue porte per la prima volta, ma nel 1816 un incendio distrusse tutto l'interno del palazzo e solo la struttura esterna rimase in piedi. Il teatro fu ricostruito e riaprì i battenti l'anno successivo. Oggi la stagione lirica inizia a fine gennaio e prosegue fino a maggio. È possibile anche vedere spettacoli di danza presso il teatro e la stagione va da aprile a inizio giugno.

Scopri di più
Centro Storico
35 tour e attività

La città di Napoli è molto popolosa, si estende dalla omonima baia fino alle pendici del Monte Vesuvio. Ai visitatori si consiglia di visitare il cuore di Napoli, ovvero il Centro Storico dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel1995.

Include quattordici quartieri della città e più di 2.425 ettari di terreno. Complessivamente Napoli occupa una superficie molto vasta, ma per fortuna la maggior parte di ciò che è culturalmente importante si concentra nel cuore del Centro Storico.

Questo si espande dalla baia e testimonia più di 2.500 anni di storia. Ancora oggi si possono ammirare alcuni resti della antica città greca. Più numerosi sono i monumenti di epoca romana, incluse le strade che corrono dritte come una freccia attraverso il centro storico, nonchè i tesori di Pompei ed Ercolano, conservati nello spettacolare museo archeologico di Napoli.

Scopri di più
Naples Historic Center (Napoli Centro Storico)
121 tour e attività

È troppo pretenzioso cercare di visitare tutta Napoli in poco tempo. Questa città è caotica, veloce, rumorosa e tutto ciò vi verrà mostrato nel momento in cui uscirete dalla stazione ferroviaria o da una nave da crociera. L'enorme area metropolitana di Napoli si estende dall'omonima baia e si insinua lungo i fianchi delle montagne circostanti, come per esempio il Vesuvio, il vulcano. Se sarete disposti ad andare oltre il sovraccarico sensoriale, capirete perché l'UNESCO, nel 1995, ha dichiarato il centro storico di Napoli Patrimonio dell'Umanità.

Esso è costituito da più di dieci quartieri a imbuto giù per le colline fino al porto. Passeggiando per il centro storico vi sembrerà di tornare indietro nel tempo, Napoli è come un museo a cielo aperto.

Scopri di più
Piazza del Gesù Nuovo
72 tour e attività

Uno dei siti religiosi più interessanti di Napoli è la Chiesa del Gesù Nuovo, situata nel centro storico. La chiesa, la cui facciata è rivestita da una serie di pietre bugnate, si affaccia su Piazza del Gesù, uno dei luoghi di ritrovo preferiti dai napoletani.

In passato la Piazza era uno dei principali accessi alla città, oggi invece deve la sua notorietà alle due chiese che vi si affacciano e alla colonna posta al centro. La chiesa del Gesù risale al XV secolo e, come prima menzionato, è caratterizzata da un'austera facciata in pietra che potrebbe dar l'impressione di un edificio non riccamente decorato all'interno, cosa che invece non è. L'altra chiesa è quella di Santa Chiara, del XIV secolo, oggi monastero e sede di un museo archeologico.

Al centro della Piazza è stata innalzata una statua, denominata "Guglia dell'Immacolata", commissionata nel XVII secolo con l'intento di chiedere protezione dalla peste alla Vergine Maria.

Scopri di più
Procida
9 tour e attività

L'isola più piccola dell'arcipelago Campano, Procida può fare un'ottima impressione.

Rispetto alle più famose isole vicine, solo un piccolo numero di visitatori si avventurano a Procida, il che la rende una destinazione ideale per i viaggiatori che non amano la folla . Mentre Chiaiolella è la più famosa striscia di sabbia dell'isola, la spiaggia di Pozzo Vecchio è conosciuta per l’ambientazione nel film Il Postino.

Caratterizzata da una linea di edifici color arcobaleno pastello, la sola passeggiata per le sue strette stradine regala delle ore piacevoli. Non si sa dove la vista sia migliore, se dalle case e chiese lungo la costa o dalle numerose imbarcazioni ancorate al largo.

Scopri di più

Altre attività a Napoli

Via San Gregorio Armeno (Christmas Alley)

San Gregorio Armeno

102 tour e attività

E’ Natale tutto l'anno a San Gregorio Armeno. I divertenti, colorati e talvolta affollati vicoli offrono un'occasione per passeggiare e vedere le famose scene della Natività chiamati “Presepi” napoletani.

Esposti inizialmente nei monasteri nel XVI e XVII secolo, i presepi si son fatti strada prima nelle case aristocratiche fino a diventare una tradizione per tutti. Molte persone fanno il loro presepe l'8 dicembre, festa dell'Immacolata Concezione, ma attendono la vigilia di Natale per aggiungere Gesù bambino. Le esposizioni spesso vanno al di là della scena tradizionale e possono rappresentare la vita di un'intera comunità o villaggio.

Scopri di più
Naples Cathedral (Duomo di San Gennaro)

Duomo di San Gennaro

star-5
2
87 tour e attività

Il Duomo è la chiesa principale di Napoli, una splendida cattedrale gotica, costruita nel XIII secolo, che sorge sul sito di una precedente chiesa risalente intorno al 570 d.C. È dedicata al santo patrono di Napoli, San Gennaro, il cui sangue custodito in un'ampolla si liquefà tre volte all'anno: il primo Sabato di maggio, il 19 settembre e il 16 dicembre. Se il sangue si scioglie significa che il miracolo è avvenuto, se non si scioglie....si generano paure per la sicurezza della città. Per fortuna, si liquefà quasi sempre.

La cattedrale ospita eccellenti opere d'arte tra cui gli affreschi della Cappella del Tesoro di San Gennaro e alcuni mosaici del IV secolo. Su un lato del Duomo si trova la Basilica di Santa Restituta, risalente al IV secolo, la più antica cappella di Napoli, con le colonne ritenute provenissero dal Tempio di Apollo. Nel piano sottostante, un interessante sito archeologico ripercorre le tappe della città greca, romana e di inizio Cristianesimo.

Scopri di più
Naples National Archaeological Museum (Museo Archeologico Nazionale)

Museo Archeologico Nazionale

star-5
1
67 tour e attività

Se siete amanti della storia e volete ammirare importanti reperti, non perdete la visita al Museo Archeologico di Napoli. Questi provengono da Pompei ed Ercolano; molte le sculture classiche e un tesoro nel Gabinetto Segreto!

Il museo offre una delle migliori collezioni di antichità greca e romana, mosaici, gemme, vetri e argento. Vi si trovano anche tesori egizi ed etruschi. Il museo divenne proprietà dello Stato nel 1860; fu aperto alla fine del XVIII secolo per ospitare la collezione privata di Re Carlo VII.

Scopri di più
Castel dell'Ovo

Castel dell'Ovo

star-3.5
7
51 tour e attività

Castel dell'Ovo è un castello situato nella baia di Napoli. Costruito sull'isolotto di Megaride, l'edificio è ora collegato alla terraferma da una sorta di sopraelevata. Originariamente, il sito fu colonizzato dai Greci nel VI sec. a.C. e, successivamente, gli antichi Romani vi edificarono una villa dove esiliarono l'ultimo Imperatore romano d'Occidente nel V sec. d.C. Dopodiché, fu impiegato come monastero, poi distrutto e, nel XII sec., i Normanni vi eressero un castello. Il nome dell'attuale fortezza, risalente al XV sec., deriva da una leggenda secondo la quale il poeta romano Virgilio seppellì un uovo per proteggere l'edificio.

Oggigiorno il castello ospita il museo di Preistoria, oltre ad essere impiegato anche in occasione di eventi e di mostre. Girovagando per le stanze sarà possibile ammirare la spettacolare vista dalle torri. Nel XIX sec., attorno al castello nacque un villaggio di pescatori, Borgo Marinari, famoso per i suoi ristoranti e la marina.

Scopri di più
Gesú Nuovo Church (Chiesa del Gesù Nuovo)

Chiesa del Gesú Nuovo

star-5
1
50 tour e attività

Originariamente costruito come palazzo, la chiesa del Gesù Nuovo è stata trasformata in un luogo di culto dai Gesuiti. Si trova in una piazza nel centro storico di Napoli che possiede lo stesso nome

Costruita nel 1470, la facciata originale del palazzo è stata lasciata intatta quando iniziarono i lavori di ristrutturazione dello stesso per trasformarlo in chiesa. I muri esterni sono in bugnato e le pietre della facciata hanno una forma piramidale. Visto dall'esterno l'edificio trae in inganno i visitatori a causa della sua facciata perché non ne immaginano l'interno. La Chiesa, molto decorata, presenta undici cappelle e meravigliosi affreschi che rappresentano scene della Bibbia e le storie dei Santi. Il lungo processo di trasformazione della Chiesa è iniziato nel 1584 e finito nel 1601.

Scopri di più
Sansevero Chapel (Museo Cappella Sansevero)

Museo Cappella Sansevero

50 tour e attività

Situato nella vivace via di Spaccanapoli che attraversa il cuore del centro storico di Napoli, l'eterea Cappella Sansevero risale alla fine del VI secolo, quando era il mausoleo della dinastia patrizia Di Sangro. La Cappella è stata ampliata per volere dell'eccentrico Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero, che visse tra il 1710 e il 1771; era un uomo straordinariamente dotato, ma, essendo un massone, secondo i napoletani contemporanei fece un patto col diavolo. Rivestito in marmo bianco, con un pavimento multicolore in marmo e soffitti affrescati di Francesco Maria Russo, la cappella è ricca di opere di alcuni dei più grandi artisti napoletani del XVIII secolo. Qui si trova il magnifico Cristo Velato di Giuseppe Sanmartino.

Scopri di più
Posillipo

Posillipo

star-4
3
43 tour e attività

Napoli è una gande città tentacolare e la maggior parte della popolazione si concentra soprattutto nei quartieri attorno al centro storico, meta privilegiata dei visitatori. Fra i quartieri più interessanti e più ricchi di Napoli vi è Posillipo, in cima a una collina che affaccia sul mare, situato sul lato settentrionale del Golfo di Napoli.

Se dal porto vi dirigete verso nord, passando per il centro e proseguendo sulla costa verso Posillipo, potrete ammirare alcune delle più belle ville della città. In tempi recenti queste sono state trasformate in appartamenti, ma molte di esse sono ancora dimora privata delle ricche famiglie napoletane. Se siete a piedi e non avete un'auto, non vi preoccupate; anche voi potrete visitare Posillipo grazie alla funicolare del vicino quartiere Mergellina

Scopri di più
Royal Palace of Naples (Palazzo Reale)

Palazzo Reale

46 tour e attività

Palazzo Reale fu la residenza imperiale situata nel cuore di Napoli. Venne costruito intorno al 1600, quando Napoli era sotto il dominio spagnolo e per due secoli non fu completato. All'interno una magnifica scalinata doppia vi condurrà agli appartamenti reali che ai giorni nostri ospita gli arredi del castello. Da non perdere la scena della natività del XVIII secolo nella Cappella Reale. Il Palazzo Reale ospita anche la Biblioteca Nazionale, che contiene migliaia di papiri trovati a Ercolano ed i resti di una Bibbia copta del V secolo.

Il Palazzo è situato sulla elegante Piazza Plebiscito, la piazza più grande di Napoli, il cui nome deriva dal voto del 1870 che ha portato il Regno di Napoli nell'Italia unita. Il Palazzo si affaccia su un lato di questa piazza, accanto alla chiesa di San Francesco di Paola che presenta un elegante colonnato dorico.

Scopri di più
Church and Monastery of Santa Chiara (Chiesa e Monastero di Santa Chiara)

Santa Chiara

31 tour e attività

La costruzione di Santa Chiara risale al 1310. Fondata dal Re Roberto d'Angiò e della sua seconda moglie Sancia di Maiorca, la chiesa venne aperta al culto 30 anni dopo nel 1340. Furono costruiti anche due conventi: uno per le monache e uno per i monaci.

A metà del 1700 l'interno della chiesa fu ristrutturato in stile barocco, tuttavia la maggior parte di Santa Chiara venne distrutta nel mese di agosto del 1943 durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Quando fu ricostruita, dieci anni dopo, venne restituita al suo originale stile gotico. Il Complesso Monumentale di S. Chiara comprende anche il Museo dell'Opera che, oltre a coprire la storia di Napoli, espone anche oggetti che sono sopravvissuti ai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Destinate un po’ di tempo alla visita della zona archeologica di Santa Chiara: resti di terme romane furono scoperte nel periodo successivo alla guerra. Le terme sono simili a quelle di Pompei ed Ercolano.

Scopri di più
Spanish Quarter (Quartiere Spagnoli)

Quartieri Spagnoli

32 tour e attività

Simile ad un dedalo di vicoli e strade acciottolate, con piccoli negozi di ogni tipo, incluse piccole botteghe di barbiere e bar scarsamente illuminati, i Quartieri Spagnoli rappresentano una delle zone più autentiche di Napoli. Costruito per le truppe locali durante l'occupazione spagnola, oggi il centro storico, nonostante sia a tratti decadente, sprizza energia in ogni dove: panni colorati stesi sui balconi, gli abitanti che sorseggiano un tipico caffè espresso sulla porta di casa e motorini che attraversano i vicoli a tutte le ore del giorno e della notte.

Nonostante negli ultimi anni la città goda di una reputazione non proprio eccellente a causa della microcriminalità e dei borseggi, i Quartieri Spagnoli sono una delle zone più caratteristiche di Napoli e una di quelle da non mancare. Oltre ad offrire uno scorcio unico della vita quotidiana cittadina, il quartiere ospita splendidi monumenti come la chiesa barocca di Santa Maria degli Angeli e il Palazzo Serra di Cassano del XVIII secolo.

Scopri di più
Basilica of San Domenico Maggiore (Basilica di San Domenico Maggiore)

San Domenico Maggiore

16 tour e attività

Situata su una piazza trafficata e circondata da palazzi, una visita alla chiesa del XIII secolo di San Domenico Maggiore offre ai visitatori la possibilità di vedere una bella chiesa e una vivace piazza.

La nuova Chiesa di San Domenico Maggiore fu costruita tra il 1283 e il 1324 ed oggi incorpora una chiesa più piccola, la Cappella di San Michele Arcangelo a Morfisa (è possibile vederne i resti all'interno) costruita nella stessa posizione nel X secolo. Come molte altre chiese San Domenico Maggiore ha subito parecchi restauri e ristrutturazioni nella sua lunga storia. Nel 1670 ha subitoun restauro barocco per poi essere riportata al suo originale design gotico nel XIX secolo. San Domenico Maggiore contiene ben noti pezzi d'arte del Rinascimento tra cui gli affreschi di Pietro Cavallini e copie di opere del Caravaggio e di Tiziano.

Scopri di più
Capodimonte Museum (Museo di Capodimonte)

Museo di Capodimonte

15 tour e attività

Spesso considerato come uno dei musei più importanti d'Italia, il Museo di Capodimonte possiede numerosi dipinti di Scuola napoletana. Ospita importanti lavori provenienti da altre Scuole italiane di pittura, così come antiche e preziose sculture di epoca romana. Tra le opere più preziose della collezione si possono ammirare il Ritratto del Cardinale Alessandro Farnese, la Pala Baronci di Raffaello, l'Antea del Parmigianino, la Trasfigurazione di Giovanni Bellini, l'Annunciazione e la Maria Maddalena di Tiziano, per citarne solo alcuni.

Il primo e il secondo piano del museo sono interamente dedicati ai dipinti della Scuola napoletana, che vanno dal XIII al XVIII secolo, mentre le altre sale del palazzo sono dedicate agli arredamenti del XVIII secolo e a collezioni di porcellana e maiolica.

Scopri di più
Basilica di San Lorenzo Maggiore

San Lorenzo Maggiore

11 tour e attività

Ci sono centinaia di chiese storiche a Napoli, quindi restringere l'elenco di quelle da vedere può essere difficile. Vale la pena dedicare un po’ di tempo del vostro fitto itinerario a San Lorenzo Maggiore. Si dice che sia qui che il poeta Boccaccio abbia incontrato Fiammetta. Pianificando una visita qui potrete vedere una bella chiesa, prendere una lezione di storia e vedere un incredibile scorcio della Napoli sotterranea.

Il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore contiene la chiesa e un museo che ripercorre la sua straordinaria storia. E' costruito sopra un mercato romano, per cui quando si parla di San Lorenzo si può fare riferimento alla chiesa, al museo o al sito archeologico sotto. Una gran parte del mercato è stata scavata e i visitatori sono autorizzati ad entrare per vedere i resti ben conservati delle antiche botteghe. Sulla lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO, il mercato è l'unico sito greco-romano su larga scala scavato nel centro della città.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
39 19 924 1489
39 19 924 1489