Ulteriori informazioni sulla nostra risposta al Covid-19.

Scopri di più
Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Tessalonica

Categoria

Torre Bianca (Lefkos Pyrgos)
star-4
26
6 tour e attività

La Torre Bianca (Lefkós Pýrgos) è uno degli edifici più amati di Salonicco, un cilindro tozzo sormontato da torrette che si trova all'estremità meridionale del lungomare di Nikis Avenue. Pensata per essere stata costruita sulla sommità dei resti bizantini durante il regno di Solimano I il Magnifico a metà del XV secolo, la torre a sei piani è alta 40 m (131 piedi) e ha un diametro muri di pietra punteggiati da minuscole fessure per frecce. In origine faceva parte delle fortificazioni della città ed è stato utilizzato dagli invasori turchi di Salonicco come luogo di esecuzione pubblica. Da allora la torre servì come centro di comunicazioni durante la prima guerra mondiale e successivamente come laboratorio meteorologico. Altre tre torri e un muro di difesa furono abbattuti dopo l'incendio del 1917 e il suo uso attuale è come un centro visitatori con una mostra che descrive la turbolenta storia della città. Una piattaforma panoramica in cima alla torre si affaccia sul mare in una direzione e sui tetti di Salonicco nell'altra.

Uno dei passatempi serali più popolari per i locali di Salonicco è la passeggiata lungo l'acqua lungo Nikis Avenue, che parte dal vecchio porto e si conclude di fronte alla Torre Bianca.

Scopri di più
Piazza Aristotele
star-3.5
10
2 tour e attività

Il fulcro dell'attività civica a Salonicco è Piazza Aristotele, progettata dall'architetto francese Ernest Hébrard nel 1918 dopo il devastante incendio del 1917 che distrusse gran parte del centro città. Seduta sul lungomare appena fuori da Nikis Avenue, la piazza è stata progettata per imitare le vaste e grandiose piazze aperte che si trovano in molte città marittime europee - come la Praca do Comercio a Lisbona - e per allontanarsi dal layout caotico della Salonicco ottomana verso un piano urbanistico ordinato. Oggi la maggior parte dei palazzi monumentali che costeggiano la piazza sono stati ricostruiti negli anni '50 e rinnovati di nuovo all'inizio del XXI secolo. È una delle piazze più grandi e impressionanti della Grecia, che offre una vista sul Golfo di Thermaikos a sud-ovest e sul grande viale di Aristotelous fino ai giardini di Platia Dikastirion.

Salonicco è la città delle feste della Grecia settentrionale e il nuovo anno vede la folla riversarsi in Piazza Aristotele per il conto alla rovescia fino a mezzanotte prima di entrare nei club e nei bar notturni per festeggiare fino all'alba. La piazza è anche un luogo popolare per eventi sociali e festival durante tutto l'anno; Durante i recenti disordini riguardanti la posizione finanziaria della Grecia all'interno dell'UE, si sono svolte anche molte proteste e manifestazioni politiche.

Scopri di più
Chiesa e cripta di Ayios Dimitrios
star-5
7
5 tour e attività

Salonicco ospita uno dei più grandi depositi al mondo di tesori architettonici bizantini, grazie alla città governata da Costantinopoli dal V secolo d.C. al XIII secolo. L'eredità dell'impero può essere vista in ciò che resta delle mura della città; nelle tante chiese bizantine; nel monastero di Latomou e, soprattutto, nella chiesa e cripta di Ayios Dimitrios. Prende il nome dal santo patrono della città, il martire cristiano Dimitrios, la chiesa iniziò la vita come un piccolo tempio - essa stessa costruita sopra il

resti di un complesso termale romano - nel IV secolo e sotto il dominio bizantino assunse la forma attuale di basilica a cinque navate, costruita in pietra con strati di finestre ad arcate e due torri tozze. Nel Medioevo Salonicco divenne parte dell'Impero Ottomano; nel 1493 Ayios Dimitrios fu trasformata in una moschea e i suoi originali affreschi e mosaici cristiani furono intonacati. Rimase una moschea fino alla liberazione della città nel 1912, ma incendiata cinque anni dopo. Restauro

impiegarono diversi decenni e la chiesa finalmente riaprì nel 1949, con solo pochi resti sopravvissuti della sua decorazione originale, compresi i mosaici scintillanti del VII secolo attorno all'altare. La cripta sotterranea è stata riscoperta dopo l'incendio del 1917 e ospita il reliquiario d'argento di San Dimitrios e un museo che espone sculture, monete e frammenti di ceramica paleocristiani e bizantini salvati dall'incendio.

Scopri di più
Museo della Cultura Bizantina

Come si addice a una città che era sotto il dominio bizantino tra il V e il XIII secolo, Salonicco ha una ricca e inestimabile offerta di antichità bizantine che sono cronologicamente esposte nel premiato museo contemporaneo della città. Inaugurato nel settembre 1994, il Museo della cultura bizantina è stato progettato dall'architetto modernista Kyriakos Krokos e presenta spettacolari esposizioni di frammenti di mosaici, icone, tavolette di pietra con iscrizioni antiche e delicati dipinti murali presi dalle tombe. Sebbene alcuni dei quasi 43.000 manufatti della collezione siano stati trasferiti lì dal Museo bizantino e cristiano di Atene, la maggior parte è stata portata alla luce localmente.

Le tre mostre permanenti percorrono i secoli del dominio bizantino a Salonicco, mentre le ultime due sale espongono collezioni di icone e incisioni religiose donate al museo dai filantropi greci. Le mostre temporanee a più temi alternano i preziosi tesori del deposito del museo e il personale svolge anche importanti lavori di conservazione e conservazione in loco.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
39 19 924 1489
39 19 924 1489