Ulteriori informazioni sulla nostra risposta al Covid-19.

Scopri di più
Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Antigua

Categoria

Vulcano Pacaya
star-5
277

Questo picco fumante di 8,373 piedi (2,552 metri) è uno dei vulcani attivi più accessibili del Guatemala. I suoi tratti superiori presentano formazioni laviche formate da flussi recenti, così come prese d'aria che gonfiano aria calda fumante, mentre la sua sommità offre viste spettacolari dei vulcani vicini tra cui Agua, Acatenango e Fuego.

Scopri di più
Chiesa di Santo Tomas (Iglesia de Santo Tomás)
star-4.5
48

Costruito negli anni Quaranta del Cinquecento sulle antiche fondamenta di un sito di tempio Maya, La chiesa di Santo Tomas (Iglesia de Santo Tomás) è una chiesa cattolica romana a Chichicastenango, in Guatemala. Rimane un luogo sacro venerato per le persone di fede sia cattolica che maya e miscele delle due. Le scale di pietra che conducono alla scintillante chiesa domenicana bianca ricordano quelle degli antichi siti dei templi, e le scale sono diventate nere dalle sessioni di preghiera in cui gli sciamani diffondono incenso copale e accendono fuochi di purificazione. All'interno, la chiesa è adornata di offerte, di tutto, dal mais ai liquori, e numerose candele, che hanno colori e motivi che corrispondono a quelli per cui sono state accese.

Scopri di più
Semuc Champey
star-4.5
12

Le tranquille piscine turchesi a più livelli sospese sul calcare sono ciò che puoi aspettarti di trovare quando visiti Semuc Champey. Un ponte in pietra calcarea naturale sostiene le piscine, che cambiano tonalità di turchese a causa delle variazioni climatiche durante l'anno.

Semuc Champey è uno dei segreti meglio custoditi del Guatemala, uno che sta rapidamente emergendo. La sua posizione remota è stata spesso aggirata per destinazioni e attrazioni più popolari e sicuramente più accessibili nel paese, ma le piscine turchesi e il paesaggio circostante hanno aiutato Semuc Champey a raccogliere l'attenzione dei viaggiatori con lo zaino in spalla che viaggiavano tra le Highlands occidentali e Tikal.

Nonostante l'aumento dei visitatori, puoi comunque trovare facilmente un posto tranquillo per goderti le tranquille piscine. Puoi restare vicino e sdraiarti (o nuotare) nelle acque poco profonde, o avventurarti per qualche ulteriore esplorazione. Un sentiero scivoloso a monte di poche centinaia di metri porta i viaggiatori a Río Cahabón, il fiume che alimenta le piscine. Fai attenzione in questa zona poiché il fiume che scorre veloce "si perde" nelle grotte sotterranee, un'area chiamata "El Sumidero".

Se sei pronto per un'avventura più grande, sali su un sentiero piuttosto ripido e scivoloso fino al mirador, in alto sopra le piscine, dove puoi scattare foto da cartolina dell'intera area.

Scopri di più
Parco nazionale di Tikal (Parque Nacional Tikal)
star-5
323
1 tour e attività

Un tempo potente sede dell'impero Maya, le rovine di Tikal sono ora il sito archeologico più famoso del Guatemala e uno dei gruppi di rovine Maya più visitati di tutta l'America Latina. Il sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO, costituito da templi, piazze e piramidi, fu colonizzato per la prima volta intorno al 700 a.C., e i visitatori moderni vengono ancora spazzati via dalla loro bellezza e potente aura.

Scopri di più
Acatenango
star-5
164
2 tour e attività

Il Pacaya del Guatemala è uno dei vulcani più popolari da visitare, ma i viaggiatori non dovrebbero saltare il suo vicino, Acatenango. Con i suoi quasi 4.000 metri, è il terzo vulcano più alto del Guatemala e uno degli stratovulcano più alti dell'America centrale.

La prima eruzione di Acatenango risale al 1924, relativamente recente rispetto a molti altri vulcani, anche se alcune prove della sua attività vulcanica risalgono alla preistoria. Altre eruzioni si sono verificate poco dopo, ma poi sono rimaste tranquille fino a un'eruzione nel 1972. Da allora, Acatenango è stata dichiarata dormiente.

Acatenango fa parte del massiccio Fuego-Acatenango, o serie di prese d'aria vulcaniche, che comprende Yepocapa, Pico Mayor de Acatenango, Meseta e Fuego. Acatenango ha due vette principali: Yepocapa, la vetta settentrionale a 12.565 piedi (3.830 metri) e Pico Mayor, il cono meridionale e più alto a 13.054 piedi (3.976 metri). Questi sono conosciuti come Tres Hermanas e, quando uniti a Fuego, il complesso è noto collettivamente come La Horqueta.

Sia Acatenango che il suo gemello, Fuego, offrono viste mozzafiato sulla città di Antigua. La salita di Acatenango porta i visitatori attraverso quattro diverse zone temperate: alti terreni agricoli, foresta pluviale, foresta di alta montagna e vulcanica. Acatenango è il luogo perfetto per osservare l'attività regolare di Fuego, che include gemiti e gemiti udibili, pennacchi di fumo e grandi rocce laviche che si lanciano nell'aria.

Scopri di più
Cerro de la Cruz (Collina della Croce)
star-5
215
1 tour e attività

Il Cerro de la Cruz (Collina della Croce) è una passeggiata di 30 minuti che, all'arrivo, regala ai suoi ospiti ampie vedute di Antigua e del Volcan de Agua. Anche se questa passeggiata non è facile, ne vale la pena. Per coloro che preferiscono saltare l'escursione, anche i taxi possono portare le persone in cima.

Situato sul lato nord della città, offre le migliori viste di Antigua. E un'enorme croce di pietra.

Scopri di più
Fabbrica e Museo della Giada (Jade Maya)
star-5
258
1 tour e attività

La giada è una pietra rara e preziosa risalente all'era precolombiana in Mesoamerica. Alcune delle migliori giade del mondo sono state trovate in Guatemala. Storicamente, è stato utilizzato in modi culturalmente significativi, comprese le iscrizioni geroglifiche e le incisioni di figure simboliche.

Esistono due tipi di giada: giadeite e nefrite. La giadeite è più densa e rinomata per i suoi ricchi colori. La nefrite è più una pietra da intaglio, che si trova in molti posti in tutto il mondo. La giadeite contiene i colori verde brillante e mela che trovi nei gioielli di giada di qualità. Quei colori erano apprezzati sia dagli imperatori cinesi che dai re Maya.

Per saperne di più sulla giada, i visitatori di Antigua possono visitare la Jade Factory and Museum, chiamata anche Jade Maya, fondata nel 1974 dall'archeologa Mary Lou Ridinger e da suo marito Jay. La giadeite fine viene estratta qui allo stesso modo degli Olmechi, dei Maya e degli Aztechi. I lavoratori guatemaltechi di Jade Maya tagliano e lucidano la giada estratta seguendo le stesse tradizioni dei loro antenati.

La giada viene trasformata in repliche di qualità da museo in stile precolombiano e bellissimi gioielli e accessori di moda fatti a mano. C'è un catalogo online che mostra alcuni dei design che Jade Maya ha creato fino ad oggi. Il piccolo museo ha una bella cronologia cronologica sulla storia della giada e varie esposizioni raffiguranti manufatti di giada scoperti negli scavi. I visitatori di Jade Maya apprezzeranno la conoscenza che Ridinger condivide con i visitatori come esperto nell'estrazione della giada. Lei e suo marito hanno scoperto la zona mineraria della giada, un'area persa per più di 500 anni dopo l'inizio della conquista spagnola.

Scopri di più
Chiesa La Merced (Iglesia de la Merced)
star-5
274
1 tour e attività

Giallo canarino con finiture bianche, la chiesa barocca La Merced (Iglesia de la Merced) è una delle poche chiese coloniali di Antigua sopravvissuta a terremoti ed eruzioni vulcaniche. All'interno delle sue spesse mura si trovano opere d'arte degne di nota come una scultura di Gesù che porta una croce d'oro, che viene sfilata per le strade la Domenica delle Palme e il Venerdì Santo.

Scopri di più
Antigua Central Park (Parque Central)
star-5
485
1 tour e attività

Antigua Central Park (Parque Central) è considerato uno dei parchi più belli del Guatemala. È la principale area all'aperto della città e dove le persone vanno a sedersi, passeggiare o incontrarsi per un pomeriggio di relax e bel tempo. Da Central Park si ha una superba vista del vulcano Agua, che sovrasta Antigua.

Scopri di più
Arco di Santa Catalina (Arco de Santa Catalina)
star-5
247
1 tour e attività

L'Arco di Santa Catalina (Arco de Santa Catalina) è una delle strutture più iconiche di Antigua. Situato sulla Fifth Avenue North, fu costruito nel XVII secolo per collegare il convento di Santa Catalina a una scuola. Ciò consentiva alle suore di clausura di passare da un edificio all'altro senza mai dover entrare in strada ed entrare in contatto con il pubblico in generale, violando così le rigide leggi in materia di isolamento. Su entrambi i lati dell'arco si trovano i Conventi della Vergine e di Mártir Santa Catalina.

L'Arco di Santa Catalina è uno dei luoghi più fotografati di Antigua e la sua posizione privilegiata crea una splendida cornice per il vulcano Agua sullo sfondo. Sebbene tecnicamente di proprietà del governo guatemalteco, l'Arco di Santa Catalina è curato dalla famiglia Santos, che possiede anche il negozio Reino del Jade e l'Hotel El Convento.

Se sei stato a Città del Guatemala, questo arco può sembrare familiare e per una buona ragione; l'edificio dell'ufficio postale del Guatemala è stato modellato su questo arco iconico.

Scopri di più

Altre attività a Antigua

Chiesa di San Francisco (Iglesia de San Francisco)

Chiesa di San Francisco (Iglesia de San Francisco)

star-5
99

Originariamente costruita nel 1500, la Iglesia de San Francisco, oggi, è stata in gran parte ricostruita, grazie all'età e ai danni del terremoto. Tuttavia, non è questo l'attrazione di questa attrazione. Sia la gente del posto che i visitatori vengono in questa vecchia chiesa barocca per visitare il santuario di Pietro di San Giuseppe Betancur (Santo Hermano Pedro de San Jose de Betancurt). Monaco francescano, ha fondato un ospedale per i poveri in città ed è il leader cristiano più onorato del Paese.

Beatificato nel 1980 e reso santo nel 2002 quando Papa Giovanni Paolo II visitò il Guatemala, la tomba di Pietro di San Giuseppe è visitata ogni anno da migliaia di persone chiedendo favori e miracoli.

Tuttavia, non commettere errori, questa chiesa - che è una delle più antiche della città - è ancora un'opera di bellezza. Presenta 16 nicchie a volta, un campanile e una torre dell'orologio del XVII e XIX secolo e opere di famosi artisti. Nel corso della storia, la chiesa è stata anche sede di luoghi come un ospedale e una tipografia.

Scopri di più
Biotopo del Quetzal

Biotopo del Quetzal

star-4.5
6

La Riserva Naturale Biotopo Mario Dary Rivera, comunemente chiamata Biotopo del Quetzal, è uno dei migliori siti naturali del Guatemala. Prende il nome dall'uccello nazionale del paese, il Quetzal, in via di estinzione, che ha trovato casa all'interno del santuario.

I quetzal sono piuttosto sfuggenti all'interno di Biotopo del Quetzal, ma a volte vengono avvistati vicino a ristoranti locali, poiché preferiscono banchettare con frutti simili a avocado dei vicini alberi di aguacatillo. Alcuni dicono che dicembre e gennaio sono i mesi migliori per individuarli; tieni gli occhi aperti per gli uccelli dal petto rosso vivo; piume verdi e sfocate sulle loro teste; ed esotiche, lunghe penne della coda.

Se non riesci a individuarne uno, c'è ancora molto da vedere al Biotopo del Quetzal. Nonostante il fatto che solo una piccola parte della vasta riserva sia aperta ai visitatori, ci sono diversi muschi, felci, orchidee ed epifite da vedere, così come altri uccelli, tra cui il tucano smeraldo e il guan dell'altopiano. Anche le scimmie urlatrici e altri animali selvatici fanno le loro case nella riserva.

Due sentieri iniziano presso il centro visitatori di Biotopo del Quetzal, diramandosi nella vegetazione. Il primo sentiero, Los Helechos, è più breve a 2 km, mentre Los Musgos (The Mosses) è il doppio di quella lunghezza. Che tu scelga il sentiero più breve o più lungo, passerai accanto a cascate panoramiche dove potrai fermarti e goderti una nuotata veloce.

Scopri di più
Catedral de Santiago (Cattedrale di Antigua)

Catedral de Santiago (Cattedrale di Antigua)

star-5
141
1 tour e attività

La bellezza spoglia e silenziosa delle rovine della Catedral de Santiago (Cattedrale di Antigua) offre ai visitatori una delle poche fughe tranquille e contemplative nella città di Antigua di 500 anni. Un tempo un imponente omaggio alla religione e alla fede, questa meraviglia in pietra bianca di ispirazione europea fu devastata durante un enorme terremoto nel 1717 e non fu mai riparata. Oggi, i viaggiatori possono esplorare ciò che resta di questa struttura unica, il cui esterno racconta una storia di trionfo e perseveranza. È solo quando i visitatori passano dalla facciata ricostruita che trovano ciò che può essere descritto solo come bellezza spezzata.

I corridoi e gli altari coperti ora esistono sotto il cielo aperto, poiché i soffitti e i tetti che si sono sgretolati durante i disastri naturali non sono mai stati sostituiti. Delicate incisioni bianche e vasti archi d'avorio si tingono e si scuriscono di sporco dopo tanti anni di esposizione alle intemperie. I visitatori possono esplorare i terreni, salire le scale fatiscenti e testimoniare le viste squisite della chiesa e delle affascinanti strade della circostante Antigua.

Scopri di più
ChocoMuseo Antigua

ChocoMuseo Antigua

star-5
51

Gli antichi Maya furono i primi a iniziare a utilizzare le fave di cacao nelle preparazioni culinarie e oggi il Guatemala è uno dei paesi più associati alla produzione di cioccolato. Al ChocoMuseo Antigua, i visitatori imparano la storia del cioccolato e il processo di produzione del cioccolato in un ambiente pratico e adatto ai bambini.

Durante il seminario Beans-to-Bar del ChocoMuseo tre volte al giorno, una guida accompagna i partecipanti attraverso l'intero processo di produzione del cioccolato, dalla raccolta e tostatura alla tempera e allo stampaggio. Lungo la strada, gli ospiti possono preparare tè al cacao, cioccolata calda Maya e cioccolata calda europea, oltre a una scatola di cioccolatini fatti a mano da portare a casa. Il museo offre anche un laboratorio del tartufo e un tour di un'intera giornata con una visita a una piantagione di cacao funzionante.

Scopri di più
Palazzo dei Capitani Generali (Palacio de los Capitanes Generales)

Palazzo dei Capitani Generali (Palacio de los Capitanes Generales)

star-5
353

Il Palazzo dei Capitani Generali (Palacio de los Capitanes Generales) è stato sede del viceré spagnolo e del potere dell'intera regione centroamericana per oltre 200 anni. Ospitava di tutto, dalla corte all'ufficio postale, al tesoro, all'ufficio reale e persino alle scuderie.

Oggi l'edificio, costruito per la prima volta alla fine del 1500, ospita molti uffici governativi tra cui l'ufficio turistico e il dipartimento di polizia. Un paio di anni fa è stata sottoposta a riparazioni e restauri su larga scala. La facciata esterna non è quella originale, fu aggiunta alla fine del 1700.

Scopri di più
Casa Santo Domingo (Monasterio de Santo Domingo)

Casa Santo Domingo (Monasterio de Santo Domingo)

star-4.5
19
1 tour e attività

In parte museo e in parte hotel, Casa Santo Domingo (Monasterio de Santo Domingo) —È una finestra storica squisitamente restaurata sul passato coloniale di Antigua. Fondato nel 1542, il monastero di Santo Domingo divenne rapidamente uno dei più grandi di tutte le Americhe, anche se i massicci terremoti nel XVIII secolo lo trasformarono in macerie.

Negli anni '70, il monastero è stato drammaticamente ripreso e rinato come un hotel a cinque stelle, che ora ha una ricchezza di affascinanti musei che anche i viaggiatori che non soggiornano in hotel sono invitati a visitare e godere. Al Colonial Museum, passeggia tra i pezzi di arte coloniale dal XVI al XIX secolo, dove dipinti religiosi, sculture e angeli adornano le pareti scarsamente illuminate. I manufatti invecchiano ancora al Museo Archeologico, dove brocche, urne e ciotole di ceramica risalgono al 200 d.C. e al periodo classico dei Maya. Per conoscere la metallurgia locale, visita il famoso museo dell'argento per vedere candelabri, corone e porta incenso che sono stati realizzati intorno ad Antigua. C'è anche una classica farmacia che ricorda una farmacia del XIX secolo.

Mentre Casa Santo Domingo è aperta al pubblico, è meglio accedervi come parte di un tour guidato dei siti di Antigua, dove le guide possono offrire informazioni approfondite su tutto ciò che è all'interno del museo.

Scopri di più
Iximché

Iximché

star-5
44

Situato negli altopiani occidentali del Guatemala, il sito mesoamericano precolombiano di Iximche è stata la capitale del regno Maya di Kaqchikel tardo post-classico dal 1470 fino a quando non fu infine abbandonato nel 1524 e poi dichiarato monumento nazionale guatemalteco negli anni '60.

Una volta nel sito archeologico, vedrai quattro piazze cerimoniali circondate da alti templi e due campi da ballo. C'è anche un piccolo museo che espone sculture e ceramiche trovate a Iximche durante gli scavi. Mentre visiti il sito, cerca murales dipinti mal conservati e ascolta le guide mentre parlano delle prove del sacrificio umano trovato a Iximche.

In origine, i Kaqchikel mantennero la loro capitale nell'attuale Chichicastenango, ma poi si trasferirono a Iximche intorno al 1470 a causa del dilagante movimento di espansione e del crescente potere dei loro rivali K'iche. Iximche è stata costruita lungo la cresta montuosa più sicura di 7.000 piedi (2.134 metri), circondata da profondi burroni. I Kaqchikel impiegarono solo circa 50 anni per svilupparsi di nuovo come città e, sebbene fossero in grado di respingere alcuni attacchi dei K'iche, i conquistatori spagnoli arrivarono presto. Fu offerta un'alleanza per aiutare a ottenere il controllo di altri regni Maya, quindi Iximche fu dichiarata la prima capitale del Regno del Guatemala. A causa delle richieste prepotenti degli spagnoli, il Kaqchikel ruppe l'alleanza e lasciò Iximche, che alla fine fu bruciata due anni dopo dai disertori spagnoli.

Scopri di più
Quiriguá

Quiriguá

star-5
7

Quiriguá (a volte scritto Quirigua) è un antico sito Maya nel sud-est del Guatemala. Sebbene sia considerata una piccola città Maya, è senza dubbio una delle più importanti. Fu qui che fu scoperta la stele più alta del mondo Maya. La pietra monolitica è alta 35 piedi (10,6 metri), larga 5 piedi (1,5 metri) e spessa 5 piedi (1,5 metri), con un peso di oltre 60 tonnellate (53,6 tonnellate lunghe).

Un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO, Quiriguá una volta controllava la rotta commerciale della giada e dell'ossidiana. Nello stesso periodo, la città ebbe una feroce rivalità con il suo vicino Copán in Honduras. I ricercatori ritengono che Quiriguá fosse abitata a partire dal II secolo e la maggior parte dei monumenti più importanti furono scolpiti tra il 426 e l'810 d.C. Non si sa perché Quiriguá entrò in un periodo di declino, ma le prove suggeriscono che quando arrivarono gli europei, la giada rotta era sotto il controllo di Nito, una città più vicina alla costa caraibica.

Le stele, o monumenti monolitici in arenaria, a Quiriguá furono scolpite senza attrezzi e contengono testi geroglifici che forniscono informazioni sull'ascesa e la caduta della città Maya, insieme a dettagli durante gli anni più importanti. Queste strutture monumentali raccontano anche un'importante storia del rapporto di Quiriguá con Copán e furono costruite intorno alla Great Plaza. La piazza cerimoniale e la piazza del tempio sono rinomate per la loro complessità.

Gli ultimi geroglifici conosciuti di Quiriguá risalgono all'810 d.C., all'epoca dell'intero crollo dei Maya classici. I ricercatori ritengono che la riduzione del commercio lungo il Motagua possa aver causato l'abbandono di Quiriguá.

Scopri di più
Las Capuchinas (Convento de Las Capuchinas)

Las Capuchinas (Convento de Las Capuchinas)

star-5
2

Una delle rovine più visitate di Antigua, Las Capuchinas (Convento de las Capuchinas) è un convento guatemalteco con un passato diverso da altri conventi: alle donne non era richiesta la dote per unirsi. L'edificio, con il lavoro dell'architetto Diego de Porres, è un perfetto esempio di architettura coloniale, e c'è un museo d'arte al secondo piano del convento.

Scopri di più
Municipio di Antigua (Palacio del Ayuntamiento)

Municipio di Antigua (Palacio del Ayuntamiento)

star-5
202

Il municipio di Antigua (Palacio del Ayuntamiento) fu costruito nel 1743 e un tempo fungeva da sede del governo coloniale spagnolo e da una prigione per 80 persone durante l'era coloniale. Oggi ospita la municipalità, o governo della città, di Antigua, il Museo del Libro e il Museo de Santiago. Uno degli elementi più impressionanti del municipio di Antigua è la sua facciata a due piani.

Il doppio strato di archi in pietra con colonne è stato realizzato in stile toscano, il che contribuisce al suggestivo aspetto dell'edificio. Una porzione dell'esterno in pietra scolpita del lato est

muro è riuscito a sopravvivere al XVIII secolo, anche se secoli di terremoti hanno contribuito alla necessità di interventi di restauro al palazzo.

L'edificio dell'Ayuntamiento fu gravemente danneggiato da un terremoto del 1773 e la sede della capitale fu poi trasferita a Città del Guatemala. Il Museo de Armas de Santiago, un museo di armi e armi, è ospitato nella sezione che un tempo fungeva da prigione. Il Museo del Libro Antico, o Museo del Libro Antiguo, si trova nella stessa area in cui un tempo sorgeva la prima macchina da stampa centroamericana e comprende una replica della macchina da stampa, insieme alle copie delle opere da essa prodotte.

Assicurati di salire le scale e ammirare le viste panoramiche dal balcone del secondo piano, dove puoi vedere la Central Plaza, la Cattedrale Metropolitana e i tre vulcani che circondano il

città.

Scopri di più
Museo di arte coloniale (Museo de Arte Colonial)

Museo di arte coloniale (Museo de Arte Colonial)

Il Museo di Arte Coloniale (Museo de Arte Colonial) è noto per la sua vasta collezione di sculture, dipinti e mobili dal XVI al XVIII secolo. Il museo è ospitato all'interno dell'ex Università di San Carlos, un bellissimo edificio coloniale situato proprio di fronte alla cattedrale, nel cuore di Antigua, in Guatemala.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
39 19 924 1489
39 19 924 1489