Ricerche recenti
Cancella

Ci impegniamo ad aiutarti a sentirti sicuro di tornare là fuori. Scopri quali passi stanno compiendo gli operatori per tenerti al sicuro e cerca attività con maggiori misure di sicurezza. Prima di andare però, è sempre meglio controllare le normative locali per le ultime informazioni sulla destinazione.

Scopri di più

Attrazioni di Argentina

Categoria

Iguazu Falls
149 tour e attività

Nonostante i brasiliani vantino l’eccezionale vista sulle cascate di Iguazú dal loro lato, anche il panorama visto dalla parte argentina non è da meno, con lunghi sentieri e passerelle che potrebbero tenervi occupati a esplorare la zona anche per tre giorni. Il "treno della giungla", servizio gratuito, collega diversi sentieri. Il Circuito Superiore di sentieri offre una vista mozzafiato sulle cascate Mbigua e sul fiume Iguazú, prima di cadere nelle cascate Bernabe Mendez.

Dal Circuito Inferiore si ha un diverso punto di vista su tali meraviglie naturali, grazie ad escursioni in motoscafo che passano sotto le cascate, al rafting o all’esplorazione della Isla San Martin. A prescindere da come decidiate di vedere le cascate, non perdetevi la spettacolare vista sulla Garganta del Diablo. Di sicuro vi bagnerete, ma sarà solo una piacevole sensazione, date le calde temperature estive argentine. Nonostante le piccole dimensioni di Puerto Iguazú, a 17 km dal Parco e vicina al confine con il Brasile e il Paraguay, questa città ha molto da offrire ai turisti.

Scopri di più
Devil's Throat (Garganta del Diablo)
64 tour e attività

Il culmine di ogni viaggio alle cascate di Iguazu è l’insieme enorme di 245 cascate che formano una profonda gola di 150 metri e raggiungono 82 metri nella parte più alta. Il rumore delle cascate crea un’ impressionante esperienza sensoriale che può essere apprezzata da numerosi punti di vista. Il panorama da cartolina è ben visibile dal lato brasiliano, in cima a un percorso di 2 km da dove si osserva questa meraviglia naturale.

Per esplorare le cascate da vicino, tuttavia, è necessario attraversare le passerelle della Gola del Diavolo da cui ammirare milioni di litri di acqua che cadono violentemente nel fiume sottostante. È possibile fare un giro in elicottero sopra le cascate, disponibile accanto al centro visitatori sul lato brasiliano.

Scopri di più
Beagle Channel
star-4
105
83 tour e attività

Il glaciale Canale di Beagle fornisce una via marina alla città più meridionale del mondo, Ushuaia, sul tragitto verso la ghiacciata Antartide.

Lo stretto separa l’Isola Grande della Terra del Fuoco argentina, a nord, dalle remote isole cilene di Nueva, Picton e Navarino a sud del canale.

Le barche turistiche salpano da Ushuaia per visitare il faro e le isole lungo lo stretto in cui vivono colonie di pinguini e leoni marini.

In estate le barche a vela attraversano il canale fino a Puerto Williams, in Cile. I viaggiatori intrepidi vanno per mare in canoa e le barche spiegano le vele in cerca di passeggiate naturalistiche sull’Isola di Bridges per avvistare le lontre e i leoni marini.

Scopri di più
Les Eclaireurs Lighthouse
34 tour e attività

The Les Eclaireurs Lighthouse marks the dangerous rocks at the entrance to Ushuaia Bay in the Beagle Channel. Locals often wrongfully call this the Lighthouse at the End of the World, which is technically incorrect because the lighthouse Jules Verne made famous in his novel lies further east, but it’s oddly accurate, too; it’s the last mainland reference most sailors see on their way to Antarctica.

Located just five miles from Ushuaia, Les Eclaireurs Lighthouse is a common destination for short tourist sailing trips. The waters surrounding the lighthouse are a sea-goers dream, as penguins and both South American and fur sea lions are spotted regularly. Bird life is abundant, too, with black eyebrow albatrosses, steamer ducks and upland geese often seen on the nearby islands. Many tours also include landing on Karelo Island.

Scopri di più
9 de Julio Avenue (Avenida 9 De Julio)
star-4
1
125 tour e attività

I ‘porteños’ si vantano del fatto che Avenida 9 de Julio sia il più largo viale del mondo, 140 metri, con 12 corsie per il traffico. La costruzione del viale iniziò nel 1937, sul modello delgli Champs Elysees, ma è due volte più ampio, e venne realizzato per commemorare il Giorno dell'Indipendenza dell'Argentina, il 9 luglio del 1816.

I lavori si conclusero solo nel 1980. Edifici in stile neoclassico e Beaux Arts fiancheggiano il viale monumentale, riconoscibile dal simbolico Obelisco che sovrasta un piccolo parco all'incrocio di Avenida 9 de Julio e Avenida Corrientes.

Scopri di più
Tierra del Fuego National Park
star-4
121
79 tour e attività
Running north from the Beagle Channel, the Tierra del Fuego National Park offers visitors the chance to follow easy walking trails along scenic rivers and bays. The park’s forests of beech are home to coastal birds such as cormorants and albatross. Argentina’s only coastal national park protects the southernmost stretch of Andean-Patagonian forest, ideal for hiking, climbing and outdoor water sports. Bring a kayak to sail from remote beaches, and your binoculars to spot otters, beavers, petrels and condors. Walking trails lead to the park’s beaver dam, a lookout over the stunning coastal scenery of Lapataia Bay, and around Lago Roca. A seaside trail connects Ensenada and Lapataia for more lovely views of the coast. Campers can stay overnight in the park at campsites at Pipo, Ensenada and Lago Roca.
Scopri di più
Alberto J. Armando Stadium (La Bombonera Stadium)
star-5
28
66 tour e attività

The beloved Boca Juniors soccer team plays its games at Alberto J Armando stadium, affectionately known as La Bombonera (Spanish for “the Chocolate Box”). It has a capacity of 49,000 and is known for vibrating when fans start getting too antsy – either from happiness or disgust – and start jumping in rhythm.

A behind-the-scenes tour of the stadium is a fascinating look at the sport that that most Argentines live and die by and the Buenos Aires soccer team that was founded in 1905 by five boys living in La Boca neighborhood. Visit the interactive Museo de la Pasión Boquense, the first soccer museum in the Americas, and walk out on to the famous soccer field pitch, where you can close your eyes and imagine the roar of the passionate crowd.

Scopri di più

Altre attività a Argentina

Aconcagua Provincial Park

Parco Provinciale Aconcagua

star-4
12
50 tour e attività

Sarebbe un peccato se durante la visita a Mendoza, la città più popolosa dell'Argentina occidentale, non visitaste le Ande. Oltre al fatto di essere al confine tra Cile e Argentina, potrete vedere enormi massicci tra cui l’Aconcagua, la montagna più alta dell'emisfero occidentale con 6962 metri. Una tortuosa salita da Mendoza mostra le cime innevate ad ogni curva, e brevi deviazioni vi portano sul belvedere per ammirare la stessa Aconcagua.

Mentre scalare la montagna è una cosa per pochi e complicata in quanto bisogna munirsi di permessi, sottostare a regolamenti e pagare una tassa, visitare il Parco provinciale di Aconcagua richiede poco più di tre ore di auto da Mendoza e comprende la visita di Puente del Inca. Una volta all’interno del Parco potrete scegliere se fare escursioni di un giorno o anche una della durata di un'ora, ideale per i bambini.

Scopri di più
Los Glaciares National Park (Parque Nacional Los Glaciares)

Parco Nazionale Los Glaciares

star-5
119
56 tour e attività

Il Parco Nazionale Los Glaciares tutela le selvagge distese di ghiacciai e laghi di montagna della Patagonia, Argentina. Con un massiccio di 47 ghiacciai, la calotta di ghiaccio delle Ande è la più grande al di fuori dell'Antartide e della Groenlandia.

Creato da millenni di flussi di ghiaccio dai nevai andini, il ghiaccio alimenta l’enorme Lago Argentino, il Lago Viedma e il Rio Santa Cruz. Il ghiacciaio più famoso del parco è il Perito Moreno, visitabile in modo sicuro attraverso piattaforme di osservazione e rinomato per la sua dinamicità e le incredibili cascate di ghiaccio.

Gli scalatori hanno come obiettivo il Monte Fitz Roy e il Cerro Torre mentre i pescatori esaltano la pesca alla trota nel lago Argentino. Tra i possibili animali selvatici da avvistare il condor, il guanaco e i puma.

El Calafate è il fulcro principale del Parco Nazionale, la base per le crociere a vela per avvistare gli iceberg sui laghi e per le spedizioni di trekking e alpinismo.

Scopri di più
Upsala Glacier

Ghiacciaio Upsala

star-4.5
139
37 tour e attività

The Upsala Glacier upstages even Perito Moreno in scale.

South America’s largest glacier, Upsala measures 50km long and 10km wide (31 miles long, 6 miles wide). It’s only from the water of Lake Argentino that you can really appreciate the glacier’s magnitude and crystalline beauty.

Forests surround the glacier and lake, and icebergs that have tumbled from the glacier’s peaks fill the water.

From the glacier, you can hike to the iceberg-dotted waters of Lago Onelli and take in vistas of blue-white ice floes, jagged mountains and pristine waterways stretching to the horizon.

Travel here by horseback, boat, hiking or 4WD, before taking the boat to the glacier’s towering walls fronting the lake.

Scopri di più
Lapataia Bay

Baia di Lapataia

star-4
1
43 tour e attività

La Baia di Lapataia è il punto in cui finisce la strada argentina RN 3, una continuazione della strada Panamericana che si estende fino all’Alaska. Sono tanti i viaggiatori che si fermano per posare accanto al segnale stradale di Baia di Lapataia; pensate alla distanza che hanno percorso per arrivare in questi luoghi! Secondo i cartelli, la distanza tra questo luogo e l'Alaska è di 17.848 Km. La maggior parte dei visitatori non viaggia su strada per giungere a Lapataia, ma si reca in aereo in Argentina.

La Baia fa parte del Parco Nazionale della Terra del Fuoco, è da visitare in giornata, partendo da Ushuaia, che si trova a soli 16 km di distanza. Il Parco offre la possibilità di godere di una natura incontaminata, con laghi azzurri, insenature e boschi di faggio. Durante la bella stagione potrete assistere allo sbocciare di tipici arbusti dai fiori rossi e alla nascita del fungo "pan de indio”, simile ad un’arancia che cresce su alcuni alberi.

Scopri di più
Cabildo de Buenos Aires

El Cabildo

41 tour e attività

El Cabildo, un edificio coloniale a due piani lungo Plaza de Mayo, in passato rappresentava il Municipio della città. All'interno dello storico palazzo sono accaduti importanti avvenimenti storici come la Dichiarazione di Indipendenza dell’Argentina, nei primi decenni del XIX secolo, e la firma della Costituzione Uruguaiana nel 1830.

El Cabildo, alla fine del 1800, è stata sede della Corte Nazionale di Giustizia. Oggi il palazzo è una delle poche strutture coloniali ancora in piedi a Buenos Aires ed ospita un piccolo museo in cui sono esposti dipinti, arredamenti, oggetti d'antiquariato e costumi del periodo coloniale. Dalle finestre del palazzo si ha una splendida vista sulla storica piazza.

Scopri di più
Cafe Tortoni

Cafe Tortoni

26 tour e attività

Buenos Aires enjoys a vibrant cafe culture, but few of the city’s cafes are quite as iconic as Cafe Tortoni. Opened in 1858 by a French immigrant, the cafe soon became a popular haunt of tango singers and literati, most notably the founding members of La Peña. Many of their old photos still adorn the walls.

Much like in the early twentieth century, Cafe Tortoni remains a popular place where locals come to chat over a morning or afternoon coffee. The art nouveau cafe, filled with marble tables and Tiffany lamps, specializes on coffee and pastries, but visitors with a bigger appetite will also find sandwiches, salads and steaks on the menu. Each evening, Cafe Tortoni hosts a live tango show.

Scopri di più
Monumental Stadium (Estadio Antonio Vespucio Liberti)

Stadio El Monumental

21 tour e attività

Few activities whip Argentines into a frenzy like a nail-biting futbol (soccer) match and watching local team River Plate – one of the country’s top teams - playing at their home stadium. El Monumental is a popular pastime for locals and tourists alike. Built in 1937 in the Belgrano district of Buenos Aires, El Monumental Stadium boasts an illustrious history and many of the nation’s most prominent matches, including the 1978 World Cup finals and the athletics events of the First Pan American Games in 1951, have been played out on the famous pitch. Those looking to watch Argentina’s national team play at home will likely find themselves at El Monumental, where the River Plate home games and even a number of National rugby matches are also held.

As well as hosting some of the world’s best soccer players, the 75,000-capacity stadium (the largest in Argentina) is also used as a music concert venue for international bands and artists.

Scopri di più
End of the World Train (Tren del Fin del Mundo)

Treno della Fine del Mondo

star-4
53
18 tour e attività

Per la grande avventura della Fine del Mondo, cosa aspettate a salire a bordo del treno più a sud del mondo, nel Parco Nazionale della Terra del Fuoco? Il viaggio di un'ora vi lascia fuori della località di Ushuaia, seguendo lo storico percorso di 100 anni fa del treno dei prigionieri. Il treno attraversa il fiume Pip passando per un ponte di legno, costeggia la cascata Macarena ed un ricostruito campo indiano Yamanas. Una volta all'interno del Parco Nazionale, il treno attraversa foreste di faggi, torbiere e resti dei cantieri di legname in cui lavoravano i prigionieri ad Ushuaia tra il 1901 e il 1941.

Il treno poi ritorna alla stazione della Fine del Mondo, fuori Ushuaia, o si dirige verso la stazione del Parco Nazionale. Lungo il tragitto, una guida bilingue (inglese e spagnolo) racconta la storia del treno dei prigionieri e di questa remota parte del mondo.

Scopri di più
Basílica de Nuestra Señora del Pilar

Basilica di Nostra Signor del Pilar

18 tour e attività

Il campanile bianco e il frontone barocco della Basilica di Nostra Signora del Pilar si trova nel cuore della residenziale Recoleta. L'interno barocco presenta una statua dorata della Madonna, altari riccamente decorati, bellissimi chiostri e un piccolo museo di manufatti religiosi.

La Basilica si affaccia sul cimitero della Recoleta, una dei luoghi più insoliti di Buenos Aires dove, tra gli altri, è sepolta Evita Peron, la cui tomba attrae migliaia di curiosi. Nei fine settimana, Plaza Francia, di fronte alla Basilica, si anima grazie ad un mercato d’arte.

Scopri di più
Estancia Harberton

Estancia Harberton

star-4.5
31
15 tour e attività

Overlooking the icy waters of the Beagle Channel, Estancia Harberton offers a glimpse into the history and wildlife of Argentina’s far-flung Tierra del Fuego. The oldest estancia (farm) in this part of the world, the still-working property dates back to 1887 and was established by English missionary Thomas Bridges. Bridges founded the Anglican Mission at Ushuaia in 1870.

Today, the estancia remains in the hands of Bridges’ descendants, and it was declared an Argentine National Historical Monument in 1999. A visit reveals the original buildings of wood and corrugated iron, and terraced gardens. The sheep have long gone but the cattle remain. While you’re here you can also walk amongst a penguin colony at the estancia’s Yecapasela Reserve.

Scopri di più
Cuesta del Obispo (Bishop’s Slope)

Cuesta del Obispo

10 tour e attività

Cuesta del Obispo è una collina a sud ovest di Salta, in Argentina, che si trova lungo la strada che conduce al villaggio di Cachí. Il suo nome nasce nel 1600 quando un vescovo attraversando quest’ area rimase così incantato da questo luogo e dal dal cielo che si fermò a dormire sotto le stelle!

Gli abitanti della zona iniziarono a chiamarlo “Il pendìo sul quale dormiva il Vescovo”, poi ridotto a Cuesta del Obispo (Pendìo del vescovo). La collina è situata nella valle di Calchaquí, in passato più popolata, ma i nativi vennero conquistati dagli Incas, a loro volta conquistati dagli spagnoli. Dalla collina si ha una vista invidiabile sulla Valle Incantata. Una lunga strada sterrata porta in cima alla collina e finisce a La Piedra del Molino, ad un'altezza di 3.352 metri sul livello del mare.

Scopri di più
Achaval-Ferrer Winery

Cantina Achaval Ferrer

9 tour e attività

La storia di questa elegante cantina vede i suoi inizi nel 1998, poco dopo il boom del Malbec, a Mendoza. La cantina argentina è di proprietà italiana, guidata da esperti viticoltori con alle spalle un’esperienza decennale. L’azienda Achaval Ferrer si compone di quattro vigneti posti a differenti altitudini, dai 700 ai 1.100 metri, con irrigazione che diminuisce le probabilità di essere colpiti dalla fillossera.

Alcuni vigneti sono costeggiati da ciliegi e ulivi. Le uve vengono raccolte a mano, durante le prime ore del mattino. Quando grandina l’ uva danneggiata viene rimossa dalle piante per impedire un gusto amaro al prodotto finale. Queste pratiche, nonché molte altre (come la bassa densità delle piante), mantengono una bassa produzione, ma un’ottima qualità dei vini.

Scopri di più
Buenos Aires Chinatown (Barrio Chino)

Belgrano/Chinatown

8 tour e attività

Nella Chinatown di Buenos Aires, o Barrio Chino, si respira un’aria di cultura orientale, nascosta nel cuore della zona residenziale di Belgrano. Una piccola area che si estende per quattro isolati e che comprende numerosi ristoranti a conduzione familiare, negozi di gingilli, supermercati asiatici e il tempio buddista Tzong Kuan. Chinatown è stato un luogo di ritrovo per gli immigrati taiwanesi e cinesi della città, già nel 1980.

Per la maggior parte dei ‘portenos’ (abitanti delle città), questo è il luogo in cui assaporare un’autentica cucina cinese, i cui ristoranti tradizionali servono specialità come riso fritto con l’uovo e ravioli al vapore. Non manca una vasta gamma di ristoranti asiatici come quelli giapponesi, tailandesi e coreani. Qui si radunano grandi folle durante le celebrazioni annuali del Capodanno Cinese, quando la strada centrale Arribeños si anima con un vivace mercato di strada e si assiste a spettacoli di musica e in costume.

Scopri di più
Buenos Aires Botanical Garden (Jardin Botanico Carlos Thays)

Giardino Botanico di Buenos Aires

star-5
2
8 tour e attività

Situato nel cuore del quartiere Palermo, il giardino botanico di Buenos Aires venne inaugurato nel 1898 sulla base di un progetto dell'architetto francese Carlos Thays. Oggi il monumento nazionale comprende 7 ettari di giardini che mostrano circa 5.500 specie di piante provenienti dai sei continenti: Asia, Africa, Oceania, Europa e Americhe.

Da non mancare la visita al Giardino Romano, progettato da Carlos Thays, e al Giardino Francese, ispirato ai giardini di Versailles. Anche se non aperta al pubblico, il Giardino Botanico ospita una splendida serra in stile Liberty, costruita per la Esposizione Mondiale di Parigi del 1889. A parte le piante, il Giardino Botanico vede la presenza di numerosi gatti, molti abbandonati dai proprietari e curati da un comitato locale di volontari.
Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
39 19 924 1489
39 19 924 1489