Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Khanìa

Categoria

Vecchio porto veneziano
star-5
103
4 tour e attività

Lo spettacolare porto veneziano di Chania è un simbolo della ricca e variegata storia della città, costruita tra il 1320 e il 1356 quando fu per la prima volta sotto il controllo della Repubblica di Venezia. Realizzato in pietra color burro e con le sue mura che si estendono per poco meno di un miglio (1,5 km), forniva acque riparate e ancoraggi sicuri ed era originariamente un fiorente porto commerciale con spazio di attracco per un massimo di 40 galee. Fu costruito un frangiflutti a nord del porto per proteggere le navi dai danni provocati dalle tempeste, e su questo furono costruiti la Cappella di San Nicola e il bastione. Durante il periodo veneziano i criminali condannati venivano giustiziati in questo luogo. La Fortezza di Firkas (ora Museo Marittimo di Creta) all'ingresso del porto è stata costruita con il duplice scopo di salvaguardare Chania dall'invasione e ospitare le truppe veneziane.

Tuttavia, il più suggestivo degli edifici lungo il porto veneziano è il faro (nessun accesso pubblico), che risale al 1570 circa e si erge maestosamente verso il cielo all'ingresso del porto fino ad oggi. È il monumento più fotografato di Chania ed è stato riportato al suo splendore originale negli anni Quaranta dell'Ottocento; il faro è magico se illuminato di notte.

Oggi, il porto veneziano offre l'ormeggio per i pescherecci locali e le imbarcazioni da diporto; in estate è un luogo romantico dove passeggiare e poi mangiare e bere nei numerosi ristoranti, taverne e negozi di ouzo sul porto. Anche in inverno, di solito è abbastanza caldo per sedersi fuori in un bar sorseggiando un caffè e godersi il sole cretese.

Scopri di più
Faro veneziano
star-5
169
7 tour e attività

Appollaiato all'estremità del frangiflutti, il faro veneziano è il più suggestivo di tutti gli edifici intorno all'imperioso porto veneziano di La Canea e fu costruito intorno al 1570 quando la città era sotto il controllo della Repubblica di Venezia. È uno dei fari più antichi del mondo e la sua torre in pietra color burro si estende per 21 metri di altezza. Ultima ristrutturazione nel 2006, la torre è stata modificata più volte nei secoli successivi, guadagnando il mini-minareto sopra la sua luce nel 1839, quando i turchi ottomani occuparono Creta.

Sebbene non sia più operativo e chiuso al pubblico, il faro è l'edificio simbolo di Chania e ha un'insolita costruzione in tre parti; la sua base ha otto lati e la sua sezione centrale ne ha 16, mentre i suoi tratti superiori sono circolari. C'è una piacevole passeggiata lungo le mura del porto veneziano per ammirare la sua spettacolare architettura e questo è un posto romantico dove soffermarsi quando è illuminato dopo il tramonto; meglio ancora, goditi la vista su un ouzo in una delle tante taverne sul porto di Chania.

Scopri di più
Spiaggia di Marathi
star-5
333

Composta da due tratti sabbiosi che si estendono da entrambi i lati di un molo, la spiaggia di Marathi si affaccia sulle vivaci acque blu della baia di Souda e sulle montagne bianche di Chania. La spiaggia è ben riparata dalle intemperie, il che significa che le acque sono calme e senza onde. Le taverne tradizionali vicino alla sabbia servono pesce fresco ai bagnanti affamati.

Scopri di più
Frangokastello
star-5
92

Con le sue mura a dente di sega e le torri quadrate merlate ad ogni angolo, il ben conservato castello veneziano di Frangokastello è direttamente dalle pagine di una fiaba medievale. I veneziani costruirono il forte del castello nel 1370, quando il loro impero governava i mari e l'isola di Creta. È ancora possibile distinguere l'intaglio del leone alato della Repubblica di Venezia, sopra l'ingresso del castello.

L'imponente struttura si trova sulla pianura costiera, strategicamente posizionata per allontanare i pirati e proteggere i nobili veneziani che chiamavano l'isola casa. Originariamente era chiamato Castello di St. Nikitas, ma alla fine ha preso il nome datogli dagli infelici locali: Castello dei Franchi (come negli stranieri). I merli e gli edifici all'interno del muro risalgono all'occupazione ottomana dell'isola.

Nelle vicinanze, le spiagge di Frangokastello sono un'attrazione moderna e la piccola città offre sistemazioni remote sul mare

Scopri di più
Museo marittimo di Creta (Museo nautico di Creta)
star-5
71
4 tour e attività

La Fortezza Firkas all'ingresso del porto di Chania fu costruita durante l'occupazione veneziana di Creta tra il 1204 e il 1669; originariamente era utilizzato come caserma e prigione. Dal 1973 ospita il Museo marittimo di Creta (a volte tradotto come Museo nautico di Creta).

Distribuite su due piani del Museo Marittimo ci sono 13 esposizioni cronologiche che iniziano con modelli di navi di epoca preistorica, passando per antiche apparecchiature di navigazione e terminano con modelli di cacciatorpediniere e mezzi da sbarco della moderna flotta navale greca. I punti salienti lungo il percorso includono il bottino di antichi relitti di navi, come anfore e utensili da cucina; riproduzioni di galere minoiche; una trireme dell'età del bronzo; e un modello di ponte di una torpediniera della seconda guerra mondiale. Una sezione è dedicata anche all'invasione tedesca di Creta nel 1941, illustrata con fotografie e testimonianze personali.

Il museo offre una piccola mostra di conchiglie che mostrano la diversità della vita marina del Mediterraneo e una biblioteca ben fornita di libri marittimi. Una visita al museo è facilmente combinabile con una passeggiata nel porto veneziano di La Canea o può essere visitato come parte di un tour elettrico Trikke del suo centro storico.

Scopri di più
Museo Archeologico di Chania
star-5
33
4 tour e attività

Nascosto dietro la facciata dell'ex chiesa veneziana di San Francesco, il Museo Archeologico di Chania può essere visitato come parte di un tour elettrico Trikke del suo affascinante centro storico. Le esposizioni coprono i periodi dal Neolitico e dal Minoico all'epoca tarda romana e mostrano tesori trovati durante gli scavi intorno alla città e in tutta Creta occidentale.

Le collezioni sono elegantemente esposte sotto l'imponente soffitto a volta della navata della chiesa e comprendono modelli di navi, sigilli di argilla, statue classiche malconce e un busto dell'imperatore Adriano. I punti salienti sono un recipiente per bere minoico a forma di uccello risalente al 3000-2300 aC; dischi d'oro da un sito di sepoltura neolitico, che si pensa risalga al IX secolo aC; un mosaico quasi completo di Dioniso e Arianna, scoperto durante i lavori di costruzione a Chania e risalente al III secolo d.C. e un affascinante gruppo di animali scolpiti. Anche la Collezione Mitsotakis, donata al museo nel 2000, è esposta e comprende ceramiche e gioielli minoici.

La fontana turca nel cortile esterno al museo si trovava originariamente in piazza Eleftherios Venizelos, vicino al porto veneziano di Chania.

Scopri di più
Parco acquatico Limnoupolis (Aqua Creta Limnoupolis)
star-4
7

Il parco acquatico più famoso di La Canea, Limnoupolis Water Park (Aqua Creta Limnoupolis) offre 11 grandi scivoli, tra cui ripide opzioni di "caduta libera", oltre a un fiume lento, una piscina per bambini con scivoli più piccoli e una grande piscina centrale con zipline. Il parco dispone anche di lettini, un bar, un ristorante, opzioni fast-food e un minimarket.

Scopri di più
Antichi Aptera
star-5
1
2 tour e attività

Il vasto sito archeologico di Aptera si trova sulla costa nord-occidentale di Creta, a 20 minuti dall'affascinante città balneare di Chania. Si ritiene che risalga al XIV secolo a.C., Aptera era una potente città antica con le sue radici in epoca minoica.

Dalla sua posizione onnipotente in alto su un altopiano che domina la baia di Souda, l'antica Aptera aveva la sua moneta e prosperò per millenni come una stazione commerciale con due porti naturali. La sua caduta finale avvenne nel VII secolo d.C., quando la città-stato fu repressa dagli arabi e poi distrutta dal terremoto. Cadde in un lungo declino e rimase sconosciuto fino a quando le truppe naziste che occupavano Creta durante la seconda guerra mondiale iniziarono a scavare nel sito nel 1942. I lavori continuano ancora e lentamente i resti - risalenti all'epoca minoica, greca e romana - di un acquedotto, cisterne, terme, templi, tombe, case, palazzi e un piccolo teatro collinare sono riemersi, il tutto cullato all'interno di un muro di protezione che si estende per 4 km.

Circondato da uliveti e villaggi sonnolenti come Maheri e Arhanes, dove la vita rurale tradizionale si insinua come ha fatto per secoli, Ancient Aptera è uno dei siti archeologici più importanti di Creta ma - erroneamente - vola sotto il radar turistico. Mentre le orde si dirigono verso Knossos, Aptera è spesso relativamente deserta.

Nelle vicinanze si trova l'austera fortezza di Itzedin, che si affaccia sulla baia di Souda e costruita dai turchi nel 1866-69 per schiacciare la rivoluzione cretese. Le rovine di Aptera possono essere visitate in gite di un giorno da Heraklion o Rethymnon, ed esplorate come parte di un tour a piedi di mezza giornata di Arhanes e dei suoi dintorni; le vedute delle montagne bianche innevate sono spettacolari in primavera.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
+39 22 331 2036
+39 22 331 2036