Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Fethiye

Categoria

Valle delle farfalle (Kelebekler Vadisi)
star-5
487

La Valle delle Farfalle (Kelebekler Vadisi) fa una prima impressione drammatica con la sua stretta gola, le ripide scogliere e la sabbia bianca. Raggiungibile solo in barca, la baia appartata prende il nome dalle numerose specie di farfalle e falene che si riproducono nella valle.

Scopri di più
Parco nazionale Saklikent (Saklikent Milli Parki)
star-4.5
134
1 tour e attività

Sebbene Saklikent si traduca dal turco come Città nascosta, la vita urbana è l'ultima cosa che viene in mente nel Parco nazionale Saklikent (Saklikent Milli Parki). Circondando una spettacolare gola che attraversa le montagne, il parco nazionale è un parco giochi di rapide di fiumi, ruscelli, cascate e scogliere.

Scopri di più
Isola Gemiler (Gemiler Adasi)
star-5
57

Conosciuta in inglese come Isola di San Nicola, l'isola Gemiler (Gemiler Adası) si trova lungo la costa mediterranea della Turchia, a sud di Fethiye e ad ovest della spiaggia sabbiosa di Ölüdeniz. Separato dalla terraferma da uno stretto canale marino, è un minuscolo puntino di un isolotto, largo solo 400 metri (1.312 piedi) e lungo 1.000 metri (3.280 piedi), ma è rinomato per la sua ricchezza di rovine bizantine, che risalgono a più di 1.500 anni.

L'isola di Gemiler era una volta uno dei punti di pellegrinaggio più popolari della cristianità con i devoti diretti a Gerusalemme nel Medioevo. Sono venuti per onorare la tomba di San Nicola - l'originale Babbo Natale, che era vescovo di Myra sulla costa turca di fronte. Anche se i suoi resti furono spostati sulla terraferma nel 650 d.C., l'isola è ancora occasionalmente conosciuta come Isola di San Nicola. Sempre in questo periodo, il piccolo insediamento bizantino su Gemiler fu minacciato dai pirati e fu abbandonato quando i residenti si trasferirono sulla terraferma per protezione.

Oggi un caotico ammasso di rovine copre gran parte dell'isola, comprendente i resti sparsi di quattro chiese, testimonianze di case bizantine, un porto, corsi d'acqua, tombe e cimiteri. Un tempo c'erano negozi lungo la costa, dove i commercianti vendevano olio d'oliva e grano alle navi di passaggio. I frammenti della tomba di San Nicola che si trovano ancora oggi rivelano deboli vestigia di affreschi raffiguranti scene della sua vita; questi sono aperti alle intemperie e si stanno lentamente deteriorando al sole.

Gemiler ha molte baie rocciose che forniscono ormeggi sicuri per yacht e offre un eccellente snorkeling lungo la sua costa; Occasionalmente è possibile avvistare rovine in rovina appena sotto la superficie del mare.

Scopri di più
Dalyan Mud Bath
star-4.5
55
1 tour e attività

Sorgenti calde sgorgano intorno e sotto il lago Koycegiz, rendendo i bagni di fango una firma della città costiera di Dalyan. I minerali conferiscono al fango un odore di zolfo, ma possono, dicono i locali, fare miracoli sulla pelle che invecchia. Rilassati nelle piscine poco profonde, rivestiti di polvere, quindi risciacqua nel fiume, nel lago, nelle docce o nella piscina alimentata da sorgenti.

Scopri di più
Spiaggia di Ölüdeniz e Laguna Blu
star-5
78
1 tour e attività

Chiamata "Mar Morto" in turco per via della sua calma, Ölüdeniz è una delle spiagge più famose della Turchia - e per la maggior parte fotografata - grazie alla sua posizione spettacolare lungo una splendida laguna blu.

I bagnanti affollano qui due aree separate: una lunga e ampia striscia di spiaggia aperta di fronte al Mediterraneo, conosciuta come Belcekız; e il litorale più riparato della Laguna Blu, che si trova all'interno dei confini di un parco naturale protetto (ingresso a pagamento) e ha uno sfondo spettacolare di paesaggi montani alle sue spalle: Babadağ, una delle principali destinazioni della Turchia per il parapendio.

Sia la spiaggia di Oludeniz che la Laguna Blu sono estremamente popolari. Preparati per le grandi folle sulle spiagge, in particolare nei fine settimana in piena estate - questo non è un posto per chi cerca pace e tranquillità - e per l'inevitabile sfilza di ristoranti generici e negozi di souvenir pacchiani sul lungomare.

Come se la Laguna Blu di Oludeniz non fosse abbastanza affascinante, ci sono anche gite in barca di un giorno che partono da qui per calette e spiagge panoramiche nelle vicinanze, nonché per punti di interesse tra cui la Valle delle Farfalle. Inoltre, Ölüdeniz è il punto di partenza della Via Licia, un sentiero escursionistico di 510 km (315 miglia) che va da Fethiye ad Antalya lungo la costa.

Scopri di più
Golfo di Fethiye (Fethiye Körfezi)
star-5
14

Costellato da una dozzina di isole intervallate da baie e insenature appartate, e sullo sfondo di colline boscose che degradano drammaticamente dalla riva, il Golfo di Fethiye (Fethiye Körfezi) offre uno dei tratti di costa più belli della Turchia ed è meritatamente popolare come destinazione nautica.

Uno dei modi più divertenti per vedere la zona è con una "crociera di 12 isole" di un giorno che porta i passeggeri intorno al golfo. La maggior parte delle crociere si ferma a circa cinque o sei isole (tutte disabitate), consentendo il tempo per nuotare, fare snorkeling e altre attività.

I punti salienti potrebbero includere l'esplorazione dei resti di una chiesa bizantina e di un cantiere navale romano a Tersane; nuotare al largo delle lunghe spiagge sabbiose di Yassıca Adalar ("Isole piatte"); o fare un tuffo tra le rovine romane semisommerse conosciute come "Bagni di Cleopatra".

Per i viaggiatori con più tempo, le crociere di tre o quattro giorni, in cui dormi a bordo della barca tra le escursioni giornaliere, ti permettono di vivere le delizie del Golfo di Fethiye a un ritmo più tranquillo.

Scopri di più
Tombe rupestri della Licia di Fethiye (Tomba di Aminta)
star-4.5
105

Scolpito nella scogliera sopra la città è un gruppo di antiche tombe della Licia che sono diventate alcuni dei monumenti più famosi di Fethiye: le tombe rupestri della Licia di Fethiye (Tomba di Aminta). Situata più in alto delle altre, la più importante delle tombe fu costruita nel 350 aC per "Aminta, figlio di Ermagio" (secondo un'iscrizione greca sul muro della tomba). Si pensa che fosse un sovrano o nobile locale della Licia.

L'ingresso alla tomba di Amyntas è stato scavato nella roccia in modo da sembrare un portico di un tempio, con due colonne in stile ionico sormontate da un frontone triangolare. I ladri di tombe sembrano aver fatto irruzione nella tomba molto tempo fa, come risulta dal pannello mancante nella parte inferiore destra della porta.

Circa 500 metri più in basso e sulla destra (est) c'è un gruppo di diverse tombe rupestri licie più piccole scavate nella parete rocciosa; si sa molto poco sulle identità di coloro che sono sepolti qui.

Oltre a vedere le stesse tombe rupestri di Fethiye, i visitatori che effettueranno l'escursione saranno ricompensati con favolose viste sulla città e sulla costa circostante. Il momento migliore per visitare (e di conseguenza il più trafficato) è al tramonto.

Scopri di più
Tlos
star-4.5
45

Seduto sopra una collina della Licia, Tlos è un antico insediamento ora in rovina considerato uno dei siti religiosi più importanti della zona. Si stima che la sua fondazione risalga al 2000 a.C. Oggi rimane un'intera cittadella, tra cui una fortezza e un'acropoli, mura della città, antiche terme, un anfiteatro romano e i resti di un castello ottomano. Situato contro la catena montuosa di Akdağlar, dalla cima delle rovine si possono ammirare ampie vedute della valle di Xanthos e del fiume Esen.

Altrettanto affascinanti sono le tombe rupestri della Licia scavate nei fianchi delle montagne. La Tomba di Bellerophon ricorda un tempio rupestre - con quattro colonne, una facciata incompiuta e un rilievo dell'eroe Bellerophon su un cavallo Pegasus. Le prove storiche suggeriscono che Tlos potrebbe essere stata la più potente delle sei città della Licia in epoca romana. Tlos è stata scoperta solo di recente nel 1838 e le scoperte archeologiche sono ancora in corso lì.

Scopri di più
Kayakoy
star-4
18

La città fantasma di Kayaköy - un gruppo di circa un migliaio di case in pietra secolari sparse su una collina - ha una storia toccante. Anticamente abitato da cittadini greci dell'Impero Ottomano e conosciuto con il nome greco di Levissi o Livissi, fu abbandonato nel 1923 dopo lo scambio di popolazione greco-turca avvenuto dopo la fondazione della Repubblica Turca.

La storia del villaggio (ribattezzato "Eskibahçe") e dei suoi abitanti è stata romanzata da Louis de Bernières in Birds Without Wings, un travolgente romanzo ambientato durante il tardo Impero Ottomano e la prima guerra mondiale.

Camminare tra le case fatiscenti e vuote di Kayaköy e attraverso i vicoli stretti può essere piuttosto inquietante, ma il villaggio deserto ha una bellezza surreale. Ci sono un paio di chiese e cappelle, di cui la più significativa è la Panayia Pyrgiotissa (costruita nel 1888), dove sono ancora visibili alcuni frammenti di affreschi e mosaici.

Diversi caffè e ristoranti sono ospitati in antichi edifici suggestivi ai margini del villaggio.

Scopri di più
Spiaggia di Patara (Patara Plaji)
star-4
5
1 tour e attività

Appena fuori dall'antica città licia di Patara, la spiaggia di Patara (Patara Plajı) è conosciuta come una delle più belle della costa della riviera turca. Con una lunghezza di 11 miglia, è una delle spiagge più lunghe della zona. La sua soffice sabbia bianca e le tranquille acque azzurre ne fanno una spiaggia mediterranea particolarmente accogliente, in una zona nota per le spiagge di ciottoli e pietre.

Poiché fa parte di un parco nazionale, la fauna selvatica stagionale è protetta dal governo turco e può essere avvistata stagionalmente. Ci sono molti uccelli autoctoni e tartarughe marine, che vengono a nidificare nella sabbia. Nel punto più orientale della spiaggia di Patara, c'è una baia rocciosa panoramica che vale la pena cercare.

La storia esiste qui come i resti semisepolti di un antico anfiteatro romano parzialmente ricoperto di sabbia. A causa delle sue rovine storiche vicine e dello status di parco nazionale, l'area della spiaggia non può essere sviluppata e vede pochissimi turisti. Molti siti archeologici possono essere visti lungo la strada per la spiaggia.

Scopri di più

Altre attività a Fethiye

Città vecchia di Fethiye (Paspatur)

Città vecchia di Fethiye (Paspatur)

star-5
2

Appena nell'entroterra dell'area portuale principale e ad est dell'antico anfiteatro si trova la città vecchia di Fethiye, conosciuta come Paspatur. Le strade strette qui sono piene di negozi e bancarelle che vendono di tutto, dai tappeti turchi, gioielli e oggetti d'antiquariato a prelibatezze commestibili come spezie e delizie turche; ci sono anche cianfrusaglie turistiche in abbondanza.

Anche se non hai intenzione di acquistare nulla, Paspatur è un ottimo posto per girovagare e osservare la gente, o per mangiare un boccone in uno dei tanti caffè e ristoranti. Grazie ad una tettoia di viti sopra, le sue strade ombreggiate sono piacevoli anche durante la piena estate.

Nelle vicinanze si trova il principale mercato del pesce di Fethiye, dove vedrai i residenti locali che fanno shopping e dove puoi persino acquistare il tuo pesce e farlo cucinare da mangiare in uno dei ristoranti vicini.

Mentre sei in zona, potresti anche voler fermarti all'Eski Cami, la moschea più antica di Fethiye, o all'Eski Hamam, un bagno turco risalente al periodo ottomano, per una pulizia tradizionale.

Scopri di più
Sarcofagi in pietra della Licia Fethiye

Sarcofagi in pietra della Licia Fethiye

Sparsi per la città di Fethiye sono numerosi sarcofagi di pietra lasciati dai Lici. Mentre nell'antica cultura greca i morti venivano solitamente seppelliti fuori dalle aree abitate, i Lici preferivano seppellire i loro morti tra i vivi; da qui la presenza di questi sarcofagi così vicini ad altri monumenti antichi. I sarcofagi in pietra della Licia Fethiye sono stati lasciati nelle loro posizioni originali e la città moderna è stata semplicemente costruita intorno a loro: un sarcofago è persino diventato un'isola spartitraffico e vedrai veicoli che lo superano su entrambi i lati.

Come le tombe monumentali nella scogliera sopra la città, si pensa che i sarcofagi licici di Fethiye risalgano approssimativamente al IV secolo a.C. Erano scolpiti nella pietra calcarea locale e decorati con rilievi scolpiti, e alcuni sono alti due o tre piani.

Il sarcofago licio più imponente e meglio conservato si trova nel giardino del municipio. Costruito per assomigliare a una casa in legno a due piani, presenta intricati intagli su entrambi i lati e sulla cresta del coperchio a volta che raffigurano soldati che trasportano scudi in battaglia.

Scopri di più
Spiaggia di Calis (Calis Plaji)

Spiaggia di Calis (Calis Plaji)

La spiaggia di Çalış (Çalış Plajı) si trova a breve distanza lungo la costa da Fethiye e offre un'atmosfera rilassata, una varietà di sport acquatici e alcuni dei tramonti più spettacolari da vedere nella zona.

Estendendosi per circa 2 km di sabbia grossolana e ghiaia, la spiaggia è fiancheggiata da hotel, ristoranti, negozi e altri orpelli del turismo di massa, il che significa che non avrai mai bisogno di andartene, ma se è la solitudine che cerchi, non è così davvero il posto dove venire. A pochi passi dalla spiaggia, il parco acquatico Sultans 'Aqua City è una buona opzione di attività per famiglie con bambini.

A 20 minuti a piedi più avanti lungo la costa si trova Koca Çalış, una spiaggia relativamente più isolata con molte meno attività commerciali e più un'atmosfera di bellezza naturale, grazie anche allo splendido scenario di montagna alle sue spalle. La spiaggia un tempo assonnata è diventata più famosa negli ultimi anni dopo che qui è stata girata una scena del film di James Bond Skyfall.

A causa dei venti spesso forti che possono creare acque mosse, Çalış e Koca Çalış non sono le destinazioni ideali per nuotare ma sono eccellenti per il windsurf e il kitesurf. Diversi allestitori forniscono attrezzature a noleggio e offrono istruzioni per persone di tutti i livelli di esperienza.

Scopri di più
Teatro Romano di Fethiye (Teatro Telmessos)

Teatro Romano di Fethiye (Teatro Telmessos)

Affacciato sulla strada principale che costeggia il porto di Fethiye si trova il Teatro Romano di Fethiye (noto anche come Teatro Telmessos, dal nome della città in epoca classica). Costruito su una collina, il teatro semicircolare, occasionalmente descritto come un anfiteatro, fu costruito in stile ellenistico (greco) e un tempo poteva contenere da 5.000 a 6.000 spettatori. Durante il periodo romano, intorno al II secolo d.C., fu aggiunto un palcoscenico e il teatro di Fethiye rimase in uso fino a circa il VII secolo.

Sfortunatamente, dopo un terremoto che ha colpito la città nel 1957, molti pezzi di muratura sono stati rimossi dal teatro dai residenti locali per essere utilizzati nella ricostruzione, e anche dopo gli scavi da parte degli archeologi negli anni '90 il sito è rimasto in cattivo stato di conservazione. Il teatro Fethiye è attualmente sottoposto a un ambizioso restauro, dopo il quale si prevede di ospitare nuovamente spettacoli all'aperto, proprio come nei tempi antichi.

Scopri di più
Museo Fethiye (Fethiye Muzesi)

Museo Fethiye (Fethiye Muzesi)

Il Museo Fethiye (Fethiye Müzesi) è un piccolo ma interessante museo archeologico che espone una varietà di reperti provenienti da Telmessos (l'antica città della Licia sui cui resti è stata fondata Fethiye) e da diversi siti vicini, tra cui Tlos e Kaunos. Ci sono statue e frammenti di pietra, un mosaico abbastanza ben conservato da Letoön (un antico centro religioso della Licia a circa 65 km a sud di Fethiye) e manufatti tra cui ceramiche, gioielli e stele tombali.

Il pezzo più significativo nella collezione del Museo Fethiye è una stele trilingue di Letoön che è inscritta in licio, greco e aramaico ed è stata una scoperta chiave per gli archeologi nel decifrare la lingua licia.

Una nuova importante aggiunta al museo è un gruppo di cinque statue - comprese quelle degli imperatori romani Adriano e Antonio Pio e la dea Iside - che sono state portate alla luce solo nel 2011 negli scavi di Tlos.

Il giardino del museo è costellato di un assortimento di statue antiche, frammenti architettonici e anfore di epoca licia, greca, romana e bizantina.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
+39 22 331 2036
+39 22 331 2036