Ricerche recenti
Cancella

Per contenere la diffusione del coronavirus, le attrazioni potrebbero essere chiuse o osservare periodi di chiusura parziale. Consulta i consigli per viaggiare sicuri del governo prima di prenotare. L'OMS sta monitorando attentamente la situazione; ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Attrazioni di Granada

Categoria

Alhambra (Alhambra de Granada)
star-4.5
669
197 tour e attività
The Alhambra is not only Spain’s greatest architectural treasure, but one of the world’s wonders. It might not wow you right up front like a Taj Mahal or a Great Pyramid, but soon enough that austere exterior reveals a wonderland of musical fountains, cunningly devised gardens and finely carved palaces. Its construction was begun in the 11th century on the red hill known as Assabika, which overlooks Granada. The Alcazaba fortress was the first structure to be built, followed by the royal palace and residence of members of the court.
Scopri di più
Generalife Gardens
star-4.5
107
102 tour e attività

Il Generalife venne costruito come residenza estiva per gli emiri musulmani, un luogo di rifugio dove poter rilassarsi nei loro harem e allontanarsi dal resto del mondo. I suoi incantevoli Giardini sono senza dubbio l’attrattiva principale, ideati per infondere tranquillità, con il mormorìo dei rivoli d’acqua corrente che calmano i sensi.

Alti cipressi delineano sentieri, fontane creano spruzzi ad arco nelle ampie piscine, corsi d'acqua percorrono scalinate, fiori e alberi in fiore emanano il loro profumo e siepi delimitano fazzoletti di verdi prati. Il Giardino del Sultano fu anche il luogo dove la moglie di un sultano incontrava il suo amante. La storia si concluse con spargimento di sangue; difficile da credere, stando in tale scenario paradisiaco.

Scopri di più
Palace of Charles V (Palacio de Carlos V)
68 tour e attività

Il Palazzo di Carlo V è una dichiarazione di trionfo e prestigio, accuratamente progettato. Con la costruzione di una residenza reale nel cuore di una conquistata citta musulmana, Carlo ha così onorato i suoi nonni, i sovrani cattolici, e celebrato la vittoria del Cristianesimo sull’Islam.

I lavori del Palazzo iniziarono nel 1526 per poi essere abbandonati per 15 anni, durante la rivolta dei Mori di Granada. Il palazzo rimase incompiuto e senza tetto fino al 1923, quando venne proposto un piano di recupero per completarlo.

Scopri di più
Albaicín
59 tour e attività

L'Albaicin (scritto anche Albaicín o Albayzin) è il vecchio quartiere musulmano di Granada le cui strade ripide e tortuose hanno ancora un aspetto medievale. Con i suoi edifici bianchi e le ville dai giardini curati che si susseguono giù per la collina, Albaicin è un quartiere bello di per sé, ma ciò che lo rende particolarmente splendido è la vista sull’Alhambra. (La vista su Albaicin dall’ Alhambra accresce ancora di più quest’esperienza!) C'è un punto vicino alla chiesa di San Nicola che offre dei panorami particolarmente belli dell’Alhambra.

Albaicin venne inserito nell’elenco del Patrimonio Culturale nel 1984. Il suo nome potrebbe derivare da alcuni coloni in fuga in seguito all'invasione cristiana della città di Baeza, oppure da una frase araba che significa “il quartiere dei Falconieri”. Nonostante la conquista cristiana della città nel 1492, sopravvisse come quartiere musulmano per alcuni decenni e si possono ancora vedere i resti di bagni, fontane e palazzi islamici.

Scopri di più
Sacromonte
star-4
6
55 tour e attività

Sacromonte è il tradizionale quartiere gitano di Granada nonché l’epicentro del flamenco, in città. Situato sui fianchi della collina (il “Sacro monte”), il quartiere in realtà prende il nome dall’Abbazia di Sacromonte; col tempo l'area è stata ampiamente commercializzata, tuttavia conserva ancora un’atmosfera magica. Il crepuscolo è un momento speciale, con le luci che brillano in lontananza e la vista dell’Alhambra.

Nel XIX secolo Sacromonte divenne provincia dei gitani. La roccia locale è facilmente modellabile e, allo stesso tempo, stabile così che in molti costruirono le loro case, grotte, sui lati della collina. In seguito, le inondazioni resero molte abitazioni inaccessibili e gran parte dei residenti fu costretta ad evacuare.

Scopri di più
Mirador de San Nicolás
star-5
107
41 tour e attività

La più importante attrattiva del quartiere Albaicin di Granada, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, è il Mirador de San Nicolás, uno spazio aperto in cima alla collina, di fronte alla Chiesa di San Nicolás. Questo è il punto panoramico più conosciuto della città, da cui si osserva il centro storico, le lontane montagne della Sierra Nevada, il canyon Rio Darro e il meraviglioso palazzo dell'Alhambra.

Il piccolo spiazzo è un luogo movimentato durante qualsiasi momento della giornata, in cui trovare artigiani con le loro bancarelle, musicisti di strada e ballerini di flamenco che intrattengono i visitatori. Il momento più suggestivo per giungervi è all’imbrunire, per poter ammirare il sole tramontare sui palazzi, prima di raggiungere ristoranti e negozi di tè della vicina calle Elvira.

Scopri di più
Royal Chapel of Granada (Capilla Real)
star-2.5
4
41 tour e attività

Situate l’una accanto all’altra, la Cattedrale e la Cappella Reale, costituiscono un imponente monumento del potere della Chiesa. I lavori della cattedrale ebbero inizio nei primi anni del XVI secolo e, nonostante questa non abbia raggiunto la magnificenza prevista (manca, ad esempio, una delle due torri progettate), è comunque un eccellente esempio di gotico-rinascimentale. Conserva dipinti di Ribera, di El Greco e, nella cappella principale, sculture di Ferdinando e Isabella inginocchiati in preghiera.

La Cappella Reale presenta lo stile isabellino, una versione esuberante del gotico, e fu terminata nel 1517. Ferdinando e Isabella, che commissionarono la Cappella perchè fosse il loro mausoleo, morirono prima del suo completamento, e i loro corpi vennero ospitati altrove, prima di venir conservati nella stessa, dove ora giacciono assieme a quelli di altri componenti della famiglia.

Scopri di più
Plaza Nueva
star-3.5
20
31 tour e attività

Essendo la piazza più antica di Granada, Plaza Nueva è stata a lungo al centro della vita locale e la sua posizione strategica, ai piedi del palazzo dell'Alhambra, fa sì che molti turisti l’attraversino mentre si recano verso i maggiori luoghi d’attrazione della città. La piazza è stata costruita, vicino al fiume Darro, durante l’era cristiana e in passato è stata utilizzata come arena per tornei sportivi, corride e per pubbliche esecuzioni.

Oggi è meglio conosciuta per gli eleganti bar e ristoranti di tapas, affollata nelle ore serali, quando residenti e turisti vi si ritrovano. Oltre alla vita notturna che vi si svolge, Plaza Nueva è anche sede di importanti edifici come la Cancelleria Reale, del XVI secolo, e la Chiesa di Santa Ana, in stile mudejar, opere dell’architetto rinascimentale Diego de Siloé. La Piazza ospita inoltre la Casa di Pisa nella quale si trova il museo Juan de Dios.

Scopri di più
Alcaicería
20 tour e attività

Caratterizzato da un labirinto di stradine che corrono tra Plaza Nueva e Plaza Bib-Rambla, il quartiere storico arabo di Granada, Alcaicería, un tempo era un animato bazar arabo e il centro dello scambio della seta. Purtroppo, il bazar originale è stato quasi completamente distrutto da un incendio nel 1843 ed oggi i negozi presenti occupano uno spazio molto più ristretto e sono sparsi nei dintorni di Calle Alcaicería, all’ombra della Cattedrale di Granada.

Nonostante l’Alcaicería sia una zona di piccole dimensioni, è senza dubbio una delle più suggestive di Granada, con tradizionali negozi di artigianato e souvenir che vendono ceramiche, gioielli in argento, maglieria di alpaca e bancarelle con una serie di spezie esotiche, sete e incensi. Girare fra le bancarelle è già di per sé un'esperienza; in più, grazie ai commercianti felici di barattare con i visitatori, è anche il luogo ideale per fare degli incredibili affari. Tra i prodotti locali da non mancare, la fajalauza (ceramiche dipinte a mano) e le lanterne in vetro colorato.

Scopri di più
Paseo de los Tristes
19 tour e attività

Una passeggiata lungo il Paseo de los Tristes, a Granada, è un fatto essenziale, se non proprio imperdibile della vostra visita alla città. Questo tratto di strada stretta, lungo il fiume, separa la fortezza dell’Alhambra dal quartiere Albaicín e porta anche alla zona collinare nota per il flamenco e per le conche, chiamata Sacromonte. Un tempo il Paseo era il percorso dei cortei funebri, in quanto portava verso il cimitero, ed è da qui che deriva il suo nome che in italiano significa "Passeggiata dei tristi".

Oltre che per fare delle passeggiate, questo è uno spazio ideale per fermarsi e ammirare la meravigliosa Alhambra da fuori, accompagnati da un drink e da un buon pasto, seduti in una delle tante terrazze dei ristoranti all'aperto. Dopo esservi riempiti gli occhi della bellezza circostante, potrete facilmente dirigervi verso le destinazioni sopra menzionate, come le zone di Sacromonte e Albaicín.

Scopri di più

Altre attività a Granada

Plaza Bib Rambla

Plaza Bib Rambla

14 tour e attività

Conosciuta anche come Plaza de las Flores, la pedonale Bib Rambla è una piazza elegante ed antica, centro della movimentata vita notturna e diurna di Granada. Al centro della piazza si trova una fontana di marmo, del XVII secolo, raffigurante Nettuno supportato da quattro giganti, mentre a nord-est il campanile dell’imponente cattedrale rinascimentale spagnola fa capolino sulle facciate dei palazzi dai caratteristici balconi in ferro battuto e portoni ad arco.

Durante l’occupazione dei Mori la piazza veniva utilizzata per fare le corride e, spostandosi di poco verso est, un mercato della seta si trovava ad Alcaicería, oggi caratteristica per la presenza di negozi di souvenir. In seguito alla riconquista cristiana di Granada da parte del re Ferdinando V e della regina Isabella I nel 1492, la città divenne il centro delle repressioni descritte nella letteratura islamica e molti musulmani si convertirono al cristianesimo.

Scopri di più
Campo del Príncipe

Campo del Principe

4 tour e attività

La grande piazza Campo del Principe, a Granada, è dedicata al principe Juan, in quanto luogo del suo matrimonio celebrato nel XV secolo. Ad oggi è nota ai più per essere meta di pellegrinaggio durante la Settimana Santa, in particolare il Venerdì Santo quando ci si riunisce alle tre del pomeriggio per pregare Cristo de los Favores.

A parte le celebrazioni della Settimana Santa una volta l'anno, la gente frequenta la piazza sempre, grazie anche ai numerosi tapas bar che la circondano, mentre i bambini giocano tranquillamente intorno. Dall’aspetto modesto, Campo del Principe gode di un’atmosfera particolare data dalla croce storica posizionata al centro, dal pavimento acciottolato, tipico andaluso, ed anche perchè considerata uno dei luoghi più importanti del quartiere Realejo, in passato quartiere ebraico della città.

Scopri di più
Cartuja Monastery (Monasterio de la Cartuja)

Monastero de la Cartuja

4 tour e attività

La chiesa del Monastero de la Cartuja è il luogo dove lo stile tardo-barocco spagnolo fa la sua bella mostra. La costruzione iniziò nel 1500 e continuò per altri tre secoli, senza essere mai completata. Il monastero era abitato dai monaci certosini che condussero una vita umile.

Praticavano il silenzio, mangiavano piatti semplici a base di verdure e trascorrevano il tempo a pregare, studiare, lavorare e ad assemblare rosari, fatti con petali di rosa, che anche oggi possono essere acquistati nel negozio di souvenir. Lo stile di vita pacifico dei monaci era sicuramente favorito dall’ambiente circostante.

Scopri di più
San Jeronimo Monastery (Monasterio de San Jerónimo)

Monastero di San Jerónimo

4 tour e attività

I monarchi cattolici spagnoli Ferdinando d’Aragona e Isabella di Castiglia fondarono il Monasterio di San Jerónimo nel XVI secolo. Vollero farlo costruire a Santa Fe, ma i monaci vennero torturati così tanto dalle zanzare che lo fecero ereggere nel luogo in cui si trova tuttora. Costruito da Diego de Siloé, questo monastero conserva un aspetto austero, delineato da pesanti decorazioni dorate, sculture e pitture celestiali.

Scopri di più
Hammam Al Andalus Granada

Hammam Al Andalus Granada

star-5
14
2 tour e attività

Situato ai piedi dell’Alhambra, e subito dopo la chiesa di Santa Ana, si trova il tranquillo Hammam Al Andalus Granada. È qui che, a seguito di una lunga giornata trascorsa a visitare i giardini e il palazzo dell’Alhambra, si consiglia di venire e far riposare i piedi stanchi e rilassare i muscoli, proprio come fecero i Mori di Granada tanto tempo fa! Diciamo che non lo fecero proprio in questo luogo, che risale al XIII o XIV secolo.

Si ritiene tuttavia che questo sia stato in precedenza luogo di bagni per i saraceni, data la sua vicinanza con la moschea (oggi chiesa di Santa Ana) e con le cisterne, scoperte sotto terra. Cosa è successo agli antichi bagni? Durante la Reconquista, quando Granada venne occupata dai cristiani, è probabile che, insieme a molte altre tradizioni e luoghi tipici dei Mori, i bagni originari siano stati smantellati.

Scopri di più
Ermita de San Miguel Alto

La Ermita de San Miguel Alto

1 tour e attività

Granada non è di certo a corto di luoghi panoramici, ma vince il premio quello che domina tutti dall’alto, sia letteralmente che figurativamente, La Ermita de San Miguel Alto. Situato su una delle colline a nord-est di Granada, la piccola chiesa offre una vista panoramica su tutta la città, dal quartiere Albaicín alla fortezza dell'Alhambra, e anche oltre, sulle lontane montagne, spesso innevate.

L'eremo risale al 1671 e fu costruito nello stesso luogo dove un tempo sorgeva una torre saracena. La chiesa venne distrutta durante l’occupazione francese nel XIX secolo ed in seguito venne ricostruita. Ciò che rimane oggi è un modesto luogo di culto, con una semplice facciata, circondato da un meraviglioso paesaggio. Anche se al momento non è possibile visitare l'interno della chiesa, vale la pena recarsi solo per ammirare il panorama e per il senso di solitudine e di pace che si prova.

Scopri di più
Baños Árabes (Arab Baths)

Bagni Arabi

star-4
33
1 tour e attività

Un tratto distintivo della tradizione moresca, a Granada, è l’uso dell’acqua con fontane, piscine, ruscelli, e naturalmente, i Bagni Arabi. Anche se non sono gloriosi come i Bagni del Sultano, i Bagni Arabi Aljibe de San Miguel (San Miguel Hammam) sono un ottimo luogo in cui rilassarsi, dopo un’intensa giornata.

Una combinazione di colori delicati come il giallo e il blu, il profumo di oli essenziali, massicci pilastri e ben sette piscine con diverse temperature, vi trasmetteranno uno stato di calma e benessere in un ambiente paradisiaco. Se lo stress persiste, allora concedetevi un massaggio agli oli essenziali.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
39 19 924 1489
39 19 924 1489