Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Kanchanaburi

Categoria

Cimitero di guerra di Kanchanaburi
star-4.5
1252

Conosciuto anche come il cimitero di guerra Don-Rak, il cimitero di guerra di Kanchanaburi commemora le vittime della costruzione della ferrovia birmana durante la seconda guerra mondiale.

Situato su Saeng Chuto Road, la strada principale della città di Kanchanaburi, il cimitero è gestito dalla Commonwealth War Graves Commission e contiene le tombe di prigionieri di guerra australiani, britannici e olandesi che furono costretti a lavorare dai giapponesi, che controllavano l'area a il tempo della costruzione della ferrovia birmana.

Un vicino museo finanziato privatamente, il Museo ferroviario della Thailandia-Birmania, contiene display interattivi che descrivono la storia della ferrovia e dei prigionieri che morirono durante la costruzione.

Scopri di più
Parco nazionale di Erawan (Cascate di Erawan)
star-5
108

Situato nella provincia thailandese di Kanchanaburi, il Parco Nazionale di Erawan è una delle aree naturali più famose del paese. Conosciuto per la sua imponente cascata a sette livelli e l'abbondanza di flora e fauna autoctone, il parco è un popolare luogo del fine settimana per i locali di Bangkok e Kanchanaburi, nonché per i visitatori internazionali.

Scopri di più
Burma Railway (Ferrovia della morte)
star-4.5
912

Al culmine della seconda guerra mondiale, l'esercito giapponese ha utilizzato il lavoro forzato per costruire una linea ferroviaria di 415 chilometri tra Thailandia e Myanmar per aiutare il trasporto di truppe e rifornimenti. Quando fu terminato, 12.621 prigionieri di guerra alleati erano morti, così come decine di migliaia di lavoratori civili asiatici.

Scopri di più
JEATH War Museum
star-4
1167

Il JEATH War Museum è un museo a Kanchanaburi dedicato alla storia degli uomini che hanno lavorato alla Ferrovia della Morte. JEATH è un acronimo per le diverse nazionalità dei prigionieri di guerra che lavorarono alla costruzione del ponte tra il 1942 e il 1943 (Giappone, Inghilterra, America, Australia, Thailandia e Olanda).

Il museo mostra gli oggetti reali che sono stati utilizzati per la costruzione della Ferrovia della Morte. Presenta anche un gran numero di fotografie scattate da prigionieri all'epoca, comprese immagini grafiche delle dure condizioni in cui gli uomini vivevano e lavoravano. Una delle tre gallerie che presentano tali fotografie è ospitata all'interno di una capanna di bambù che è una replica esatta rifugi in cui vivevano i prigionieri di guerra durante questo periodo. C'erano anche resoconti scritti, corrispondenza, interviste e opere d'arte dei prigionieri costretti a lavorare sul ponte, insieme a una serie di effetti personali. Inoltre, il museo ospita una bomba sganciata dagli alleati per distruggere il ponte ma che non è esplosa.

Scopri di più
Museo e Memoriale di Hellfire Pass
star-5
50

Durante la costruzione della Ferrovia della Morte dalla Birmania alla Thailandia durante la seconda guerra mondiale, i prigionieri di guerra alleati lavorarono 18 ore al giorno sotto il caldo soffocante scalpellando la roccia in quello che oggi è noto come Hellfire Pass. L'Hellfire Pass Memorial and Museum è stato aperto nel 1998 come luogo per onorare e ricordare gli uomini - sia prigionieri di guerra che lavoratori asiatici - che hanno sofferto e perso la vita durante la guerra.

Un'audioguida gratuita guida i visitatori attraverso il museo e include diversi resoconti di prima mano di ex prigionieri di guerra costretti a lavorare sulla ferrovia Thai-Birmania. Una scala dal museo conduce al letto della ferrovia stessa. Un belvedere si affaccia sul taglio del Passo Hellfire, dove molti visitatori lasciano fiori e bandiere. L'Office of Australian War Graves ha costruito e mantiene il museo.

Scopri di più
Parco Nazionale Sai Yok
star-3
2

Comprendendo 193 miglia quadrate (500 chilometri quadrati) di montagne calcaree ricoperte da foreste decidue e secche sempreverdi e di bambù, il Parco Nazionale Sai Yok attira gli escursionisti con le sue grotte, cascate e rara fauna selvatica. L'attrazione più famosa del parco è la cascata Sai Yok Noi, una cascata lungo il fiume Khwae Noi vicino al capolinea della famosa Ferrovia della Morte.

Il parco è anche famoso per ospitare il mammifero più piccolo del mondo, il pipistrello dal naso di maiale di Kitti, grande come un pollice, che può essere individuato in una serie di grotte a circa un miglio (2 chilometri) dopo Sai Yok Noi. L'altra fauna del parco include il granchio Rachinee, il cervo sambar, i guars, i monitor dell'acqua e i cinghiali.

Per coloro che desiderano rimanere all'interno del parco, le opzioni di alloggio includono campeggi (con tende in affitto), bungalow e resort privati di zattere galleggianti sul fiume Kwai Noi. Nessuno è dotato di elettricità.

Scopri di più
Ponte Tham Krasae
star-5
28

Costruito nel corso di soli 17 giorni durante la primavera del 1943, il ponte Tham Krasae è il ponte ferroviario più lungo della Thailandia e uno dei più famosi; il ponte ferroviario fa parte della famigerata Ferrovia della Morte. Durante la seconda guerra mondiale, gli occupanti giapponesi usarono prigionieri di guerra come braccianti per costruire una linea ferroviaria dal Myanmar alla Thailandia per aiutare a mantenere rifornite le loro truppe. Le condizioni di lavoro erano orribili e oltre 12.000 prigionieri di guerra alleati persero la vita lavorandoci.

Oggi, i treni che viaggiano lungo la ferrovia si fermano a Tham Krasae, dove i passeggeri possono scendere e fotografare il ponte a traliccio mentre attraversa il fiume Khwae Noi. Si credeva che la vicina grotta di Krasae fosse servita da campeggio e ospedale da campo per i soldati giapponesi.

Scopri di più
Hellfire Pass

Il segmento Hellfire Pass della ferrovia Birmania-Thailandia attraversa le Tenasserim Hills nella Thailandia occidentale e divenne famoso durante la costruzione della ferrovia della seconda guerra mondiale da parte degli Alleati POWS, che subirono alti tassi di vittime. I braccianti avevano particolari difficoltà a causa dell'isolamento delle colline, della quantità di roccia da scavare e della mancanza di attrezzature adeguate.

Il vicino Hellfire Pass Memorial Museum è stato dedicato nel 1998 a coloro che morirono durante la costruzione della ferrovia. Discute le difficoltà dei prigionieri e contiene un percorso a piedi che segue il passo originale accompagnato da una visita audio guidata e pannelli informativi lungo il percorso.

Sebbene la ferrovia abbia smesso di correre in questa particolare area, è possibile accedervi dalla stazione ferroviaria di Nam Tok Sai Yok Noi e la maggior parte dei visitatori fa una gita di un giorno per vedere l'Hellfire Pass dalla vicina città di Kanchanaburi.

Scopri di più
Lago Khao Laem (bacino idrico di Khao Laem)

Tra il 1979 e il 1984 la diga Vajiralongkorn fu costruita attraverso il fiume Khwae, creando un bacino idrico che sommerse completamente un villaggio che un tempo sorgeva nell'area. Oggi Khao Laem Lake (Khao Laem Reservoir), situato nella provincia di Kanchanaburi nella Thailandia occidentale, misura circa 37 miglia (60 chilometri) di lunghezza e 15 miglia (25 chilometri) di larghezza - una vasta area che ha sviluppato paludi, mangrovie e habitat forestali lungo il suo banche.

I visitatori locali e internazionali vengono per l'atmosfera serena e le attività ricreative, tra cui gite in barca, canoa e pesca di serpenti giganti, persici della giungla e carpe indiane. Le pensioni locali spesso assumono la forma di case galleggianti, consentendo ai visitatori di trascorrere una notte proprio sulla superficie del lago o addirittura di viaggiare in vari punti del lago tramite una casa galleggiante.

Scopri di più
Tempio della grotta di Khao Pun (Wat Tham Khao Pun)

Le verdeggianti colline che circondano la città di Kanchanaburi nascondono numerose grotte calcaree, molte delle quali sono state utilizzate nel corso degli anni come templi buddisti e animistici. Il tempio della grotta di Khao Pun (Wat Tham Khao Pun o, occasionalmente, Wat Tham Khao Poon) è uno dei migliori.

I passaggi claustrofobici si insinuano nella collina, dove formazioni di grotte - stalagmiti e stalattiti - sono intervallate da alter scolpite nella roccia, che mostrano statue del Buddha, varie divinità indù e offerte lasciate dai devoti.

Durante la seconda guerra mondiale, i soldati dell'esercito imperiale giapponese usarono le grotte di Kanchanaburi come deposito.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
+39 22 331 2036
+39 22 331 2036