Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Myanmar

Categoria

Triangolo d'oro
star-4.5
613

Le regioni montuose di confine di Myanmar, Laos e Thailandia si uniscono nel Triangolo d'Oro dal nome esotico, un paradiso di architettura buddista, foresta lussureggiante e colorati villaggi lungo il fiume. Situato nella provincia di Chiang Rai, all'estremità settentrionale della Thailandia, il Triangolo d'Oro è pieno di meraviglie, sia naturali che artificiali.

Scopri di più
Pagoda di Shwedagon
star-5
131
8 tour e attività

In un paese pieno di santuari religiosi, la Pagoda di Shwedagon è considerata la più sacra. Il suo campanile dorato si erge in alto sopra lo skyline di Yangon e le reliquie dei precedenti Buddha, tra cui un filtro per l'acqua, un bastone, i capelli e un pezzo di veste, sono tutti tenuti al sicuro all'interno delle mura della sua struttura. Gli storici dicono che la pagoda, conosciuta localmente come Shwedagon Zedi Daw, fu costruita tra il VI e il X secolo e da allora numerosi dignitari, figure religiose e potenze politiche, tra cui Hilary Clinton e Barack Obama, sono passati per le sue sale.

I visitatori devono togliersi le scarpe prima di entrare in uno dei quattro ingressi principali. I viaggiatori probabilmente passeranno accanto a pellegrini religiosi mentre salgono le scale, facendo un'offerta di candele, fiori, bandiere e frutta - un atto noto come dana - inteso a rendere omaggio a Buddha. I visitatori dovrebbero assicurarsi di controllare lo stupa della pagoda, che è incrostato di oltre 4.500 diamanti, incluso uno di 72 carati.

Scopri di più
Mercato di Bogyoke Aung San
star-5
120
3 tour e attività

Dal 1926 questo sito del patrimonio cittadino noto per i suoi rari oggetti d'antiquariato, le monete antiche, la giada birmana e i cambiavalute del mercato nero è stato una destinazione sia per la gente del posto che per i viaggiatori. Le sale di questo affollato labirinto sono fiancheggiate da vivaci bancarelle dove artisti locali vendono artigianato tradizionale, abiti fatti a mano e sostanziosi piatti regionali.

Il mercato di Bogyoke Aung San ha una delle più grandi selezioni di longyi e pietre preziose tradizionali, e poiché la prima vendita della giornata è considerata una buona fortuna, è probabile che coloro che arrivano in anticipo ottengano alcuni dei prezzi migliori. I viaggiatori possono guardare la giada modellata in orecchini o braccialetti e vedere i vestiti cuciti a mano al secondo piano di Bogyoke.

I visitatori che cercano di sfuggire all'intensità del mercato e ai suoni della città possono fermarsi nella vicina Cattedrale della Santissima Trinità per un po 'di pace e contemplazione.

Scopri di più
Chaukhtatgyi Paya (Tempio del Buddha Chaukhtatgyi)
star-5
96
7 tour e attività

Chaukhtatgyi Paya, con il suo Buddha sdraiato lungo 65 metri, non è solo un must, le sue dimensioni e i ricchi dettagli ne fanno una delle tappe più memorabili di tutta Yangon. Il viso bianco brillante del Buddha si libra a circa 16 metri dal suolo ed è decorato con labbra rosso brillante e ombretto blu brillante. Le sue vesti dorate scendono ai piedi della statua, che sono ricoperti da 108 lakshana dal disegno intricato che rappresentano ciascuna delle nobili caratteristiche del Buddha. I viaggiatori possono assistere ai monaci locali dei monasteri vicini che onorano gli insegnamenti del Buddha mentre vagano per i terreni, impregnati del profumo di incenso bruciato e fiori freschi.

Scopri di più
Sule Pagoda (Sule Paya)
star-5
43
1 tour e attività

La guglia dorata di questa famosa pagoda si estende fino allo skyline del centro di Yangon, rendendola facile da individuare anche da qualsiasi punto della città. Costruita più di 2.000 anni fa, si dice che la pagoda custodisca un capello di quel Buddha che fu dato a due mercanti birmani. Spiriti colorati fanno la guardia a una massiccia campana di ottone, che i residenti suonano per segnalare buone azioni. Oltre ad essere una di queste pagode più riconosciute a Yangon e luogo di culto spirituale, la Pagoda di Sule è stata anche un luogo di incontro durante le rivolte del 1988 e la rivoluzione dello zafferano, rendendola un importante punto di riferimento nel recente passato del paese.

Scopri di più
Municipio di Yangon
star-5
74

Il municipio di Yangon è la sede dei vari dipartimenti del Comitato per lo sviluppo della città di Yangon, l'organo amministrativo della città, il cui capo è il sindaco di Yangon. Essendo il luogo in cui si incontrano i leader della città, l'edificio è stato anche il punto di molte manifestazioni per protestare contro decisioni e situazioni politiche. Nel 1964, ad esempio, 200'000 persone si sono incontrate qui per sostenere Thakin Kodaw Hmaing, un importante leader del movimento per la pace. Il municipio segna il centro di Yangon e può essere ammirato al meglio dal giardino Maha Bandoola proprio di fronte all'edificio.

La costruzione di questo edificio terminò nel 1936 e il municipio è ora considerato uno dei più bei esempi di architettura combinata britannica e birmana. È stato progettato dall'importante architetto birmano U Tin, che ha anche progettato la stazione ferroviaria centrale di Yangon. Lo stile di U Tin è ben noto per la sua fusione degli stili occidentali apparentemente contrastanti e indigeni del Myanmar. Di conseguenza, l'edificio del municipio bianco brillante recentemente ridipinto presenta tetti a più livelli, intricati ornamenti su pilastri e archi, ma anche la solida ma elegante costruzione coloniale.

Scopri di più
Parco naturale di Kandawgyi
star-5
90
2 tour e attività

Il Parco Naturale Kandawgyi, a volte chiamato Giardino Kandawgyi, è uno dei motivi per cui Yangon è spesso chiamata la città giardino. È un rifugio in mezzo al trambusto e al rumore, dove coppie, jogging e persone in cerca di una passeggiata rilassante possono rilassarsi in un ambiente tranquillo. Le numerose aree picnic e parchi giochi all'ombra degli alberi sono particolarmente apprezzate da famiglie e bambini. Ma distribuiti su 260 acri puoi anche trovare giardini tropicali, ristoranti e centri ricreativi, una grande passerella lungo il lago Kandawgyi (il grande lago artificiale creato in epoca coloniale), un mini zoo e una bella vista sulla Pagoda Shwedagon e sulla Karaweik Hall. Quest'ultimo è un'enorme replica di una chiatta reale composta da tre piani di sale da pranzo, sale di spettacolo e negozi e ricorda gli antichi re birmani, che erano soliti viaggiare sui corsi d'acqua del loro regno su queste affascinanti barche.

Il parco Kandawgyi è anche il luogo in cui si tengono regolarmente concerti e festival durante tutto l'anno. All'inizio di gennaio, ad esempio, nei giardini si celebra per sette giorni la festa del Giorno dell'Indipendenza. Un altro importante festival si svolge a novembre, quando i rematori di tutto il paese si sfidano in gare di barche sul lago. Questa regata annuale comprende anche una processione di chiatte reali, che contrasta con le gare più turbolente e rende omaggio ai vecchi tempi e alle bellissime navi usate allora con molto sfarzo e cerimonie.

Scopri di più
Stazione ferroviaria centrale di Yangon
star-4
91
3 tour e attività

La stazione ferroviaria centrale di Yangon non è solo la porta di accesso al Myanmar, dove è possibile prendere il treno per ulteriori avventure in giro per il paese, ma è anche il luogo in cui si può osservare l'affascinante vita quotidiana. La stazione è un alveare di attività, con migliaia e migliaia di pendolari che attraversano i suoi padiglioni ogni giorno. Soprattutto i fotografi amano venire qui, interagire con i pendolari e forse anche sperare sul Circle Train per un viaggio di tre ore attraverso i sobborghi. Questa linea iconica percorre lentamente oltre 29 miglia di binari sconnessi e attraverso 38 stazioni, mentre i venditori salgono e scendono, pubblicizzando le loro merci e le scomode panchine nei vagoni soffocanti ti fanno male alla schiena.

La stazione ferroviaria centrale è stata progettata dal famoso architetto U Tin, che ha creato la stazione nel suo distinto stile di fusione di elementi occidentali e birmani dopo che la struttura originale fu distrutta dalle forze britanniche in ritirata. Con i suoi tetti verdi a più livelli e le torri dorate, la verniciatura bianca brillante, le grandi finestre e i graziosi pilastri, l'edificio è diventato uno spettacolo iconico a Yangon. Ma anche se l'elegante stazione è spettacolare da vedere dall'esterno e senza dubbio molto fotogenica, sono i piccoli momenti e l'attività all'interno che valgono la pena di raggiungere la stazione.

Scopri di più
Cimitero di guerra di Taukkyan
star-5
16
2 tour e attività

Il Taukkyan War Cemetery è un memoriale in onore dei soldati alleati, la maggior parte dei quali morì durante la seconda guerra mondiale in Birmania. In totale, ci sono 6374 tombe di soldati caduti da questa guerra di cui sopra, centinaia delle quali non identificate. Sui numerosi pilastri del Rangoon Memorial sono inscritti altri 27.000 nomi di uomini delle forze del Commonwealth che morirono durante le battaglie in Birmania, ma non avevano una tomba nota. Poiché si trattava di una forza multinazionale con oltre un centinaio di lingue diverse parlate all'interno dei plotoni, le parole "sono morti per tutti gli uomini liberi" sono state aggiunte in inglese, birmano, hindi, urdu e gurmukhi. Alcune sepolture sono state trasferite anche da altri luoghi del campo di battaglia e da siti della giungla isolati e sparsi quando le tombe non potevano più essere mantenute. Opportunamente, per commemorare queste battaglie individuali e i soldati che combatterono e morirono lì insieme, le tombe del cimitero di guerra di Taukkyan sono raggruppate in base a reggimenti, paesi e questi campi di battaglia a Meiktila, Akyab, Mandalay e Sahmaw.

Il cimitero è un luogo molto tranquillo e ben tenuto dai tanti giardinieri che si prendono cura delle tombe e delle piante. Ma nonostante i suoi splendidi giardini paesaggistici e la sua popolarità tra gli appassionati di storia, il memoriale è un luogo triste. Molte persone si recano qui in pellegrinaggio personale per rendere omaggio a una persona cara e spesso le si vede togliersi le scarpe, come è consuetudine in Myanmar. Quando si cammina attraverso la fila ordinata di lapidi e fiori, leggendo l'enorme massa di nomi e commemorazioni di soldati provenienti da Australia, India, Africa, Inghilterra e Birmania, il caldo e il rumore del Myanmar sembrano svanire lontano.

Scopri di più
Sinagoga Musmeah Yeshua
star-5
5

La sinagoga Musmeah Yeshua è l'ultimo luogo di culto ebraico rimasto in Myanmar. Durante il periodo coloniale, Yangon aveva una fiorente comunità ebraica di oltre 2.500 persone, la maggior parte delle quali aveva seguito il commercio del legno di teak in Asia. Ma oggi, dopo l'occupazione giapponese durante la seconda guerra mondiale e i lunghi anni di governo militare che seguirono, rimangono solo una manciata di ebrei. L'intero peso della storia ebraica del Myanmar è ora portato sulle spalle di un uomo: Moses Samuels, il custode della vecchia sinagoga, che spera che la sua comunità si riprenda.

La sinagoga è stata costruita durante la fine del XIX secolo e si trova in un quartiere di epoca coloniale accanto a moschee, templi indù e buddisti, chiese, bancarelle di venditori ambulanti, negozi e mercati. L'edificio in sé è una bella casa blu, bianca e oro con un soffitto alto, vetrate colorate e vecchie panche di legno. Sebbene sia ancora una sinagoga funzionante con servizi regolari, ora serve come promemoria di un passato multiculturale ed è diventata una sorta di punto di incontro per diversi gruppi religiosi vicini. Anche se questi gruppi spesso non vanno molto d'accordo in altre parti del mondo, anche nella maggior parte delle altre parti del paese, si riuniscono in questa sinagoga in una rara dimostrazione di amicizia multireligiosa, per aiutarsi a vicenda o celebrare insieme feste .

Scopri di più

Altre attività a Myanmar

Yangon Chinatown

Yangon Chinatown

star-5
5
1 tour e attività

La Chinatown di Yangon, chiamata anche Tayoke Tan, è, se possibile, ancora più affollata del resto di Yangon. Il trucco è lasciarsi trasportare dalla folla attraverso la tipica e vibrante Chinatown che puoi trovare nei quartieri cinesi di tutto il mondo. Grandi cartelli con caratteri cinesi combattono per attirare l'attenzione sopra i negozi di gioielli, oro, fiori, frutta, medicinali e abbigliamento e una varietà di ristoranti e bancarelle di cibo invitano i visitatori con odori invitanti, suoni sfrigolanti e inservienti. Ci sono anche alcuni templi, come il Tempio Guang Dong Kwan Yin, dove si tengono tutte le principali feste e celebrazioni cinesi durante tutto l'anno. Questi templi del clan appartengono a una delle due comunità che vivono a Tayoke Tan, la comunità hokkien che storicamente risiedeva principalmente su Strand e Anawratha Road o alla comunità cantonese situata su Mana Bandoola Road.

Soprattutto la 19esima strada è diventata un punto di riferimento ed è nota per le ampie bancarelle di barbecue e i numerosi ristoranti con le piccole sedie di plastica. La strada è sempre affollata di gente del posto e turisti. I menu sono una rarità e se non vuoi gnocchi o pasticcini, dovresti invece indicare pile di spiedini di carne, tofu, pollo, aglio, verdure e frutti di mare che desideri. In vero stile cinese fai da te, questi spiedini vengono poi gettati sulle griglie a carbone o in pentole fumanti e accompagnati da un grande boccale di birra alla spina. Siediti dove è più affollato, poiché il cibo lì è destinato ad essere il migliore.

Scopri di più
Palazzo Karaweik

Palazzo Karaweik

star-4.5
2
2 tour e attività

Immergiti nel cibo e nella cultura del Myanmar con una cena e uno spettacolo di danze tradizionali al Karaweik Palace. Situato sulla sponda orientale del lago Kandawgyi di fronte alla Pagoda Shwedagon, questo scintillante ristorante è stato progettato a forma di chiatta reale ed è un punto di riferimento a Yangon e una popolare attrazione turistica.

Scopri di più
Museo Bogyoke Aung San

Museo Bogyoke Aung San

star-4.5
19

Il Museo Bogyoke Aung San è dedicato al generale Aung San, il fondatore del moderno Myanmar e si trova proprio nell'edificio in cui lui e la sua famiglia vissero solo due anni prima di essere assassinato nel 1947. Considerato il più grande eroe del Myanmar, in quello che fu poi la lotta della Birmania per l'indipendenza dalla Gran Bretagna, il generale Aung San è anche il padre di Suu Kyi, una delle figure più riconoscibili di oggi e leader di una fazione antigovernativa che combatte contro il governo che suo padre ha contribuito a mettere in atto.

Il museo è stato fondato circa 15 anni dopo la sua morte, ma tutto è ancora esposto come se il generale, sua moglie Daw Khin Kyi ei tre bambini vivessero lì. Cimeli quotidiani come libri, corrispondenze scritte a mano, mobili e foto di famiglia decorano la casa, si possono ammirare gli abiti di Daw Khin Kyi e una delle auto di Aung San è ancora ferma nel garage. Mentre gli effetti personali sono interessanti da vedere, la parte più impressionante di questa casa trasformata in museo è in realtà la casa in cui si trova. Apparentemente, Aung San era un uomo parsimonioso e l'interno del museo lo riflette essendo molto scarno, ma ha vissuto in una bellissima villa coloniale a due piani. Questo museo offre uno sguardo sulla vita dell'eroe nazionale del Myanmar, che, nonostante il suo potere, era apparentemente un uomo molto onesto e altruista che preferiva uno stile di vita semplice.

Scopri di più
Yangon Circular Train (Circle Line)

Yangon Circular Train (Circle Line)

star-4.5
114

Lo Yangon Circular Train, noto anche come Circle Line, offre ai visitatori un modo facile, economico e rilassante per ammirare i luoghi ei suoni della vita locale di Yangon. La ferrovia di 28,5 miglia si snoda attraverso 39 fermate che attraversano rigogliosi terreni agricoli, quartieri suburbani e villaggi rurali. La ferrovia dei pendolari è uno dei modi più economici per spostarsi in città, rendendola ideale per osservare la gente, visitare la gente del posto e spostarsi con un budget limitato.

I turisti possono viaggiare in auto riservate esclusivamente agli stranieri o unirsi ai residenti della zona mentre si recano al lavoro oa casa dal mercato. La maggior parte dei treni percorre il circuito in circa tre ore, ma i treni con aria condizionata possono fare il viaggio più vicino a due. I viaggiatori che sperano di catturare foto del paesaggio e le persone dovrebbero optare per treni non AC, poiché le finestre non possono essere aperte e spesso sono troppo macchiate per catturare immagini nitide.

Scopri di più
Lo Strand Yangon

Lo Strand Yangon

Costruito nel 1901, il grande hotel coloniale noto come Strand Yangon è stato definito uno dei posti migliori in cui soggiornare a est di Suez. Soffitti alti, pavimenti in legno di teak e mobili intagliati a mano sono solo alcune delle belle caratteristiche che rendono unici i tre piani e le 31 suite dello Strand. Gli ospiti possono gustare una cena di classe mondiale allo Strand Grill, dove lampadari di cristallo e pavimenti in marmo fanno cenno all'eleganza, o fare un salto allo Strand Bar per un drink più informale dell'happy hour. Il tranquillo centro benessere offre un luogo perfetto per rilassarsi dal trambusto di Yangon Streets e il servizio di maggiordomo personale significa che ogni visitatore riceve un trattamento regale.

Scopri di più
Little India

Little India

Little India è un quartiere un po 'sconosciuto nel centro di Yangon. Si sviluppa su diverse strade e ha ricevuto il nome durante l'occupazione britannica, quando molti indiani e musulmani del Bangladesh emigrarono a Yangon. Il distretto è un crogiolo di persone e presenta moschee e templi indù tra case dall'aspetto rustico ed edifici in stile coloniale. Un grande mercato alimentare indiano, Thein Gyi Zei, attira le persone che pranzano, comprano cibo e vendono merci, mentre le strade strette circostanti sono coperte su entrambi i lati da una varietà di negozi. La frutta fresca viene venduta ovunque e mango e rambutan vengono pubblicizzati accanto a chapati e samosa. Spesso il cibo è disposto sui marciapiedi e ammucchiato in ceste, il che rende i marciapiedi ancora più congestionati, ma sposta anche la vita di tutti i giorni nelle strade.

Interessante da vedere è il tempio indù Shri Kali, costruito dagli immigrati tamil durante il periodo coloniale. Questo tempio incredibilmente vibrante è dipinto con tutti i colori dell'arcobaleno e coperto dall'alto verso il basso con raffigurazioni di divinità indù e dee che ballano, stanno in piedi, suonano strumenti e si contorcono e si piegano in tutti i tipi di pose strane. Qui ogni anno si tengono diversi festival indù, ma tra i più famosi c'è il Festival Murugan, che oltre alle processioni colorate prevede anche l'automutilazione rituale.

Scopri di più
Pagoda Kyaiktiyo (Roccia d'oro)

Pagoda Kyaiktiyo (Roccia d'oro)

La Roccia Dorata, nota anche come Pagoda Kyaiktiyo a causa dello Stupa sopra di essa, è proprio quello che sembra: un masso scintillante d'oro dall'aspetto un po 'surreale che sembra sfidare completamente la gravità, minacciando di cadere nei 1.100 metri adiacenti abisso profondo in qualsiasi momento. La leggenda dice che per oltre mille anni, un solo capello di Buddha ha tenuto in equilibrio il pezzo di granito a forma di testa grossolana. Mentre la leggenda è in contrasto con la spiegazione geologica, il motivo per cui la roccia sembra essere fatta di oro massiccio è immediatamente evidente. Le donne non possono toccare la grande pepita, ma gli uomini si accalcano sul fondo, attaccando scaglie d'oro sulla pietra, inginocchiate in preghiera e avvolte dal fumo dell'incenso.

Il buddismo è onnipresente in Myanmar e di conseguenza la Pagoda Kyaiktiyo è uno dei luoghi di pellegrinaggio più importanti del paese. Fino a 50.000 persone visitano nei giorni importanti per vedere la roccia che è sopravvissuta a secoli di agenti atmosferici, terremoti ed erosione, mentre una giornata media di solito attira circa 15.000 pellegrini. Sebbene ci sia un'aria di devozione che circonda il sito, l'area è stata anche sviluppata in un vero sito turistico che fornisce tutto ciò di cui potresti aver bisogno sulla montagna, da alloggi, piattaforme, vari edifici a bancarelle di cibo che vendono deliziose frittelle, spiedini, pesce fritto e spaghetti di riso.

Scopri di più
Bago

Bago

star-5
26
5 tour e attività

Bago si trova a circa 85 chilometri a nord di Yangon ed è stata fondata nel 573 d.C. La città era chiamata Pegu dagli inglesi e per secoli è stata la capitale del potente regno Mon. Secondo i registri, Bago era ancora collegata all'oceano ed era effettivamente conosciuta come il più grande porto marittimo della Birmania. I viaggiatori provenienti da tutto il mondo si vantavano delle sue dimensioni e della sua bellezza quando tornavano a casa dai loro viaggi. In questi giorni, il potere di un impero un tempo importante può essere indovinato solo visitando i numerosi luoghi che Bago ha da offrire. Tra questi ci sono molte piccole e grandi statue di Buddha, pagode, oggetti cerimoniali e giardini.

Uno dei Buddha sdraiati più grandi e antichi del mondo, che fu riscoperto solo nel 1881, quando i lavoratori iniziarono a ripulire la giungla per un nuovo percorso ferroviario da Yangon a Bago si può trovare in città. Ancora più antichi sono i quattro Buddha alti 27 metri, costruiti dal re Migadippa nel VII secolo, seduti schiena contro schiena all'ingresso della città. Sorvegliano rigidamente Bago, salutando le persone che entrano e escono da tutte le direzioni. Cibo per la mente offre il Monastero del vino Kya Khat, dove i 1.000 monaci si mettono in fila silenziosamente e in fila ordinata ogni mattina alle 11 per l'ultimo pasto della giornata. Quando si assiste alla routine esatta dei monaci, non è consentito parlare e interferire ei visitatori devono attenersi a una rigorosa politica di sola osservazione. Durante i pomeriggi, però, il monastero è molto meno affollato e potrebbe attrarre di più le persone a cui piace l'ambiente tranquillo.

Scopri di più
Lago Inle

Lago Inle

star-5
56
5 tour e attività

Le scintillanti acque blu del Lago Inle si trovano nel cuore delle Shan Highlands, circondate da colline verdeggianti. Il secondo lago più grande del Myanmar è una destinazione popolare per i viaggiatori intrepidi, che vengono a fare una crociera sul lago, immergersi nel paesaggio e sperimentare la vita locale nei villaggi di pescatori in riva al lago.

Scopri di più
Amarapura

Amarapura

star-5
61
2 tour e attività

A circa 11 chilometri a sud di Mandalay, proprio tra il lago Taungthaman e il fiume Ayeyarwady, si trova la piccola città di Amarapura, un'altra ex capitale dell'antico regno birmano. Oltre alle pagode e alle rovine dell'antico palazzo, la città offre uno dei luoghi più fotografati del Myanmar: lo stretto ponte U Bein, lungo 1.200 metri, interamente realizzato in legno di teak. Il ponte dall'aspetto allampanato è stato costruito nel 1784, ma è ancora in ottime condizioni e non ha mai avuto bisogno di riparazioni serie. Prende il nome dal suo fondatore, un ex sindaco, ed è stato costruito con oltre 1.000 tronchi di teak, in parte anche con le rovine della città reale abbandonata. Così, per la sua incredibile lunghezza che attraversa il lago, il ponte U Bein è riconosciuto come il ponte in legno di teak più lungo del mondo. I tramonti sono particolarmente apprezzati, poiché il sole al tramonto crea una bellissima silhouette del ponte, le cui foto adornano molti salotti di casa.

Sporadicamente, piattaforme, padiglioni e panchine sono costruiti nel ponte per offrire ai viaggiatori un po 'di riposo e protezione dal sole cocente del sud-est asiatico. Oltre ad attraversare a piedi, vale anche la pena dirigersi al Monastero di Mahagandayon, che si trova proprio all'inizio del ponte. Il monastero è uno dei più grandi del Myanmar e ospita fino a 1000 monaci, alcuni dei quali possono essere visti spesso passeggiare sul ponte di legno di teak nelle loro vesti rosse ondeggianti. I visitatori sono invitati a dare un'occhiata alla vita di questi devoti buddisti e passeggiare per i corridoi, anche se durante i pasti diventa quasi troppo affollato.

Scopri di più
Mingun

Mingun

Trovata quasi nel punto centrale esatto della mappa del Myanmar, la città di Mingun è famosa per il Mingun Pahtodawgyi, che è una pagoda incompiuta che veniva costruita nel 1790. La costruzione della pagoda non fu mai completata a causa di un'affermazione fatta da un astrologo secondo cui non appena la costruzione fosse stata completata, il sovrano, il re Bodawpaya, sarebbe morto. I visitatori di Mingun noteranno anche le crepe che attraversano la roccia. Queste crepe sono il risultato di un forte terremoto che ha colpito la città negli anni '30 dell'Ottocento. I viaggiatori sono invitati a salire sull'edificio incompiuto e sebbene ci sia ovviamente poco da vedere nella roccia stessa, ci sono viste mozzafiato sulla regione e sull'imponente pagoda Mya Theindan sottostante.

Le guide turistiche locali affermano che la pagoda è in realtà il più grande stupa incompiuto del mondo e che se fosse mai stato finito, sarebbe il più grande completato. Finita e molto impressionante è la Pagoda Hsinbyume, una struttura bianca candida con sette terrazze e molte nicchie piene di mostri mitici, che era dedicata alla moglie preferita di un re. Insieme alle pagode, c'è anche una campana suonante che fu lanciata nello stesso periodo per ordine del re Bodawpaya. In sintonia con il regno di "tutto è più grande a Mingun", la campana è la più grande campana al mondo.

Scopri di più
Tachileik

Tachileik

star-5
25

Appena oltre il fiume da Mae Sai in Thailandia si trova Tachileik, la principale città di confine tra la Thailandia settentrionale e il Myanmar. Grazie alla sua posizione vicino alla Thailandia e non lontano da un valico di confine con la Cina, Tachileik è diventata una vivace e moderna città con un tocco internazionale abbastanza diverso da qualsiasi altro posto in Myanmar.

Dal momento che le normative sul turismo si sono allentate solo di recente in Myanmar, Tachileik ha solo poche cose da fare, il che rende divertente una breve sosta. Una delle attrazioni più popolari è il labirintico mercato di confine popolare tra gli escursionisti thailandesi. Anche Shwedagon Paya, la pagoda dorata della città, merita una visita.

Scopri di più
Tempio del Buddha Mahamuni

Tempio del Buddha Mahamuni

star-5
65
2 tour e attività

Situato a sud-ovest di Mandalay Hill in Myanmar, il Tempio del Buddha Mahamuni onora l'espressione Mahamuni (Grande Saggio) del Buddha. La pagoda, probabilmente la più importante per gli abitanti di Mandalay, fu costruita per ospitare una statua del Buddha alta 12 piedi (3,8 metri) che era già antica quando il re Bodawpaya conquistò Arakan e la rivendicò nel 1784.

Secondo la leggenda locale, la statua fu fusa mentre il Buddha era ancora vivo, ma più probabilmente fu fusa circa sei secoli dopo la sua morte, da qualche parte intorno al 150 d.C. Indipendentemente dalle sue origini, la statua è molto venerata dai devoti, testimoniato dallo strato spesso di pollici di foglia d'oro puro che è stato aggiunto alla statua di metallo nel corso dei secoli.

Il cortile della pagoda ospita altre sei statue, pezzi di leoni in bronzo Khmer, elefanti e guerrieri, che furono presi come bottino di guerra da Angkor Wat durante il XV secolo. Si ritiene che lo sfregamento di queste statue conferisca guarigione.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
+39 22 331 2036
+39 22 331 2036