Ulteriori informazioni sulla nostra risposta al Covid-19.

Scopri di più
Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Polonia

Categoria

Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau
star-5
11677
52 tour e attività

Il Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau è il luogo di riposo di circa 1,5 milioni di persone, poiché un tempo il sito fungeva da campo di concentramento e luogo di sterminio della comunità ebraica europea durante la seconda guerra mondiale. Oggi, Auschwitz-Birkenau è un'importante area storica, che consente ai visitatori di riflettere sugli orrori monumentali avvenuti durante il genocidio.

Scopri di più
Palace of Culture and Science (Palac Kultury i Nauki)
star-1
1
84 tour e attività

Il Palazzo della Cultura e della Scienza è l'edificio più alto della Polonia, completato nel 1955, donato alla nazione dal popolo sovietico e dallo stesso Stalin. L'edificio dispone di oltre 3.000 camere, poste su 42 piani e comprendono uffici, sedi di istituzioni e l'Accademia Polacca delle Scienze. Troverete anche un ufficio postale, un cinema e una piscina, così come musei, biblioteche e teatri.

Il Palazzo dei Congressi e la Sala Concerto sono considerati i più importanti del Paese nel loro genere. Quest’ultima può ospitare fino a 3.000 persone ed è considerata la sede principale dell’attività musicale jazz polacca. Qui si sono esibiti artisti come Bruce Springsteen e i Rolling Stones. Non sorprende che oggi come allora si nutrano sentimenti contrastanti legati all’edificio, in quanto per molti cittadini polacchi resta sempre il simbolo dell’occupazione sovietica.

Scopri di più
Ghetto ebraico di Varsavia (Getto Zydowskie)
star-5
425
15 tour e attività

Gli inquietanti monumenti e memoriali dell'ex ghetto ebraico di Varsavia (Getto Zydowskie) raccontano la storia del suo tragico passato: durante la seconda guerra mondiale, era il più grande ghetto ebraico di tutta l'Europa occupata dai nazisti.

Scopri di più
Castello reale di Varsavia (Zamek Krolewski)
star-5
486
21 tour e attività

Ricostruito dopo la distruzione della Seconda Guerra Mondiale, il Castello Reale veglia sull'ingresso del centro storico di Varsavia. Esplora oltre la facciata in mattoni per trovare un tesoro di mobili storici, opere d'arte e decorazioni dorate. Dai Grandi Appartamenti alla Sala del Trono, il Castello Reale di Varsavia mostra secoli di storia di Varsavia.

Scopri di più
Fabbrica di Oskar Schindler (Fabryka Schindlera)
star-5
993
42 tour e attività

Un ricco tedesco e membro del partito nazista, Oskar Schindler acquistò la fabbrica di smalti Emalia a Cracovia in seguito all'invasione tedesca della Polonia durante la seconda guerra mondiale. Insistendo sul fatto che i suoi dipendenti ebrei erano vitali per la forza lavoro e spesso sostenendoli, salvò più di 1.000 persone dalla morte. Oggi, la fabbrica di Oskar Schindler (Fabryka Schindlera), parte del Museo storico della città di Cracovia, ospita una mostra permanente altamente emotiva, interattiva e visivamente sbalorditiva sull'occupazione nazista di Cracovia.

Scopri di più
Kazimierz (quartiere ebraico di Cracovia)
star-5
1463
47 tour e attività

Il quartiere ebraico di Cracovia, Kazimierz, è stato il cuore della comunità ebraica della città sin dal medioevo. Rimangono tracce del suo passato turbolento, ma oggi si è reinventato come un fiorente centro culturale, dove sinagoghe e musei storici siedono fianco a fianco con gallerie d'arte, cocktail bar, audace arte di strada e boutique vintage.

Scopri di più
Mercato dei panni (Sukiennice)
star-5
437
30 tour e attività

L'edificio principale della fantasiosa piazza principale di Cracovia (Rynek Główny), il Mercato dei Tessuti (Sukiennice) si trova nello stesso punto in varie forme per circa 800 anni, ma è stato originariamente costruito per ospitare i commercianti tessili locali. Dalle sue umili origini come un piccolo mercato all'aperto, la sala in stile rinascimentale è ora lunga 108 metri e ospita il mercato di souvenir più grande e migliore di Cracovia, con bancarelle al piano terra che vendono uova dipinte, gioielli d'ambra, burattini di legno e prodotti biologici. La sala è meravigliosamente illuminata di notte.

Al primo piano della Sala dei panni si trova l'affascinante e rinnovata Galleria d'arte polacca del XIX secolo (Galeria Sztuki Polskiej XIX wieku w Sukiennicach). Ha riaperto nel 2010 dopo un ampio restauro e le sue opere d'arte sono appese in eleganti saloni rinascimentali. I punti salienti sono le due imponenti opere satiriche dell'artista nazionalista polacco Jan Matejko.

Ben al di sotto del livello del suolo e in realtà costruito sotto il Palazzo dei Tessuti, un'aggiunta abbastanza nuova alla scena dei musei di Cracovia è la Podziemia Rynku (Rynek Underground). Scorrendo attraverso il turbolento retroscena di Cracovia dalla preistoria ai giorni nostri, il museo high-tech utilizza display interattivi, effetti speciali, touchscreen informativi e ologrammi per coinvolgere il pubblico. Dopo circa cinque anni di costruzione, durante i quali la piazza principale era parzialmente coperta, il museo ha finalmente aperto nel 2010.

Scopri di più
Cattedrale di Wawel (Katedra Wawelska)
star-5
525
31 tour e attività

Il sito dell'incoronazione di quasi tutti i monarchi polacchi, la cattedrale del Wawel del XIV secolo è il principale sito religioso del paese. Situata sulla collina di Wawel vicino al castello di Wawel, la cattedrale vanta grandi opere d'arte, cappelle, un museo, la campana di Sigismondo del XVI secolo e le tombe dei reali e patroni della Polonia, San Stanislao.

Scopri di più
Piazza degli eroi del ghetto (Plac Bohaterów Getta)
star-5
778
29 tour e attività

La struggente Piazza degli Eroi del Ghetto commemora le migliaia di comunità ebraiche di Cracovia che furono trasferite con la forza e incarcerate nel ghetto di Podgórze. Plac Zgody, una piazza nel cuore del ghetto, era il punto di partenza degli ebrei che salivano sui treni per Płaszów, Auschwitz e altri campi di concentramento durante la seconda guerra mondiale.

Scopri di più
Città vecchia di Cracovia (Kraków Stare Miasto)
star-5
1693
23 tour e attività

La piazza principale di ciottoli (Rynek Główny) del centro storico di Cracovia (Kraków Stare Miasto o, più correttamente, Stare Miasto w Krakowie) è la più grande dell'Europa centrale ed è stata il centro della vita sociale, religiosa e politica della città sin dal Medioevo. Oggi la Città Vecchia funge ancora da impulso moderno di Cracovia, dominata dagli splendidi portici rinascimentali della Sukiennce (Sala dei panni), la Basilica di Santa Maria sbilenca e una scorta infinita di caffè e bar.

Dalla piazza, i complessi vicoli medievali di Cracovia si staccano in tutte le direzioni e fungono da fulcro della maggior parte delle visite. Il centro storico contiene chiese barocche a manciata, uno splendido insieme di architettura gotica, rinascimentale e barocca, oltre a circa 25 musei che coprono argomenti diversi come manga giapponesi, fotografia e vetrate. Le straordinarie collezioni storiche si trovano nelle numerose filiali del Museo Nazionale e nella metropolitana di Rynek sotto il Palazzo dei Tessuti.

La cosiddetta "via reale" lascia la piazza giù per Grodzka e conduce direttamente al grande miscuglio architettonico di Wawel, arroccato su una rupe rocciosa a sud della piazza. Alcuni degli edifici più importanti della Polonia sono riuniti qui, tra cui il castello rinascimentale, la cattedrale fiammeggiante e il Tesoro della Corona, che ospita i gioielli della corona polacca.

Scopri di più

Altre attività a Polonia

Great Barbican

Great Barbican

star-5
1038
21 tour e attività

Il Great Barbican è un bastione del XV secolo con 7 torri a Cracovia che un tempo proteggeva la porta principale della città, la chiesa di St. Florian's Gate - e la Città Vecchia al suo interno. Uno dei pochi resti delle fortificazioni di Cracovia, il barbacane è costituito da un piccolo museo, passaggi medievali e un cortile che ospita eventi estivi come giostre e rievocazioni storiche.

Scopri di più
Mt. Gubalówka

Mt. Gubalówka

star-5
633
16 tour e attività

In piedi 3.694 piedi (1.126 metri) sopra la città polacca meridionale di Zakopane, sul monte. Gubalowka (Gubałówka) è una delle attrazioni più popolari della regione durante tutto l'anno. Ammira splendide viste sui circostanti Monti Tatra mentre partecipi a una varietà di attività all'aperto.

Scopri di più
Planty Park

Planty Park

star-5
980
14 tour e attività

Attorno al centro storico di Cracovia, il Parco Planty si estende per circa 4 km e copre 52 acri. È stato istituito all'inizio del XIX secolo per sostituire le mura della città vecchia dopo che furono distrutte. Il parco è davvero una catena di giardini progettati in stili diversi, collegati da passerelle e prati e sormontati da una varietà di fontane e sculture.

Passeggiare per il Parco Planty è come camminare nella storia di Cracovia. Supererai un piccolo segmento delle antiche mura, così come la Porta Florianska in stile gotico del XIII secolo e il Barbakan, una fortezza difensiva risalente al 1499. Altri punti di riferimento degni di nota includono un monastero carmelitano che un tempo era usato come prigione austriaca, il palazzo vescovile del XVII secolo dalla cui finestra Papa Giovanni Paolo II salutò una volta gli abitanti di Cracovia e la Chiesa della Madre di Dio delle nevi, costruita nel 1635. Strutture più moderne lungo il parco sono il Palazzo d'arte in stile art nouveau e il Bunkier Sztuki , una sala espositiva in cemento che è stata trasformata in museo e bar.

Scopri di più
Università Jagellonica (Uniwersytet Jagielloński)

Università Jagellonica (Uniwersytet Jagielloński)

star-5
836
14 tour e attività

L'Università Jagellonica di Cracovia (Uniwersytet Jagielloński), risalente al 1364, è una delle più antiche università dell'Europa centrale ed è considerata una delle migliori del continente. Puoi esplorare il Museo dell'Università Jagellonica nell'edificio del Collegium Maius, che è pieno di cimeli universitari, strumenti scientifici e una galleria d'arte medievale.

Scopri di più
Sinagoga Remuh (Synagoga Remuh)

Sinagoga Remuh (Synagoga Remuh)

star-5
196
14 tour e attività

La Sinagoga Remuh (Synagoga Remuh), la più piccola delle sinagoghe storiche nello storico quartiere Kazimierz di Cracovia, è stata fondata da Israel ben Josef in onore di suo figlio, Rabbi Moses Isserles. La comunità ebraica iniziò ad adorare nella sinagoga nel 1558, ed è una delle uniche due sinagoghe attive nella città, nonché il sito dell'ultimo cimitero ebraico rinascimentale ben conservato in tutta Europa (il rabbino Moses Isserles è sepolto lì).

Come molti degli edifici religiosi di Cracovia, la Sinagoga Remuh fu usata come magazzino dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale e saccheggiata dei suoi oggetti cerimoniali e arredi, sebbene l'edificio stesso fosse risparmiato. Il cimitero ospita alcune delle più antiche lapidi sopravvissute della Polonia.

Scopri di più
Vecchia sinagoga (Stara Synagoga)

Vecchia sinagoga (Stara Synagoga)

star-4.5
131
14 tour e attività

Costruita nel XV secolo mescolando stili architettonici tedeschi e gotici bohémien, la Vecchia Sinagoga (Stara Synagoga) è la più antica sinagoga sopravvissuta in Polonia. La struttura fu ricostruita nel 1570 dall'architetto italiano Mateo Gucci, che aggiunse un'estetica rinascimentale, e fu successivamente rinnovata più volte durante l'inizio del XX secolo. Durante la seconda guerra mondiale, i tedeschi presero l'edificio e lo utilizzarono come magazzino, durante il quale furono distrutti gli arredi e il soffitto.

Oggi, la sinagoga ricostruita ospita un museo di storia e cultura ebraica; la collezione comprende oggetti cerimoniali ebraici, tende dell'Arca, ornamenti della Torah e costumi per le feste e oggetti di artigianato, nonché una mostra permanente sulla vita familiare e privata.

Scopri di più
Monti Tatra (Tatry)

Monti Tatra (Tatry)

star-5
190
8 tour e attività

I Monti Tatra (Tatry), che si estendono oltre il confine meridionale della Polonia con la Slovacchia, sono la parte più alta della catena dei Carpazi e costituiscono il Parco Nazionale Tatrzański Tatra. Protetta come Riserva della Biosfera dall'UNESCO, questa regione selvaggia e montuosa è ricca di cime innevate, laghi alpini e cascate scintillanti.

Scopri di più
Farmacia dell'Aquila (Apteka pod Orlem)

Farmacia dell'Aquila (Apteka pod Orlem)

star-4.5
134
9 tour e attività

La Farmacia dell'Aquila (Apteka pod Orłem), la farmacia di Tadeusz Pankiewicz nel cuore di Podgórze, funzionò senza intoppi fino al 1941, quando i nazisti chiusero l'area circostante e crearono un ghetto per la comunità ebraica. E sebbene a Pankiewicz fosse stato offerto di spostare la parte ariana della città in quel momento, scelse di rimanere nella sua farmacia del ghetto di Cracovia, dove poteva fornire ai residenti farmaci e vari prodotti farmaceutici che non erano usati solo per motivi di salute ma anche per aiutarli a fuorviare la Gestapo; per esempio, molti residenti usavano tinture per capelli per mascherare la propria identità, o anche tranquillanti per tenere i bambini tranquilli durante le incursioni. La stessa farmacia del Ghetto era spesso usata come ricovero per gli ebrei che sfuggivano alla deportazione nei campi.

Il museo della farmacia dell'Aquila fa ora parte del Museo storico di Cracovia ed è stato riportato al suo aspetto di guerra. Mostre multimediali e vari manufatti, oltre a numerose testimonianze di sopravvissuti all'Olocausto e polacchi, informano i visitatori sulla realtà della vita nel ghetto e sul ruolo della farmacia in modo molto intimo e pratico.

Scopri di più
Maly Rynek (piccola piazza del mercato)

Maly Rynek (piccola piazza del mercato)

star-5
1
15 tour e attività

Nascosto dietro gli archi rampanti della Basilica di Santa Maria, il Mały Rynek è il fratellino del famoso Rynek Główny di Cracovia, altrettanto bello ma senza la folla costante. Proprio come con Rynek Główny, vedrai il nome scritto in molti modi diversi in inglese: Small Market Square, Little Market Square, Small Square e Little Square sono alcuni dei più comuni.

La piazza oblunga è fiancheggiata da case a schiera dipinte in verde tenue, giallo e rosso, alcune con abbellimenti barocchi risalenti al XVII secolo. Sulla piazza si affaccia l'abside rosso mattone della Chiesa di Santa Barbara; con le sue origini all'inizio del XIV secolo, è stata per secoli la chiesa dei gesuiti di Cracovia e il suo interno presenta un mix di architettura gotica e barocca, diverse icone rare e una scultura triste raffigurante Cristo nel giardino al Getsemani.

Nel Medioevo si svolgeva un mercato della carne a Mały Rynek, e in questi giorni un vivace mercato del fine settimana offre molti spettacoli di strada e ha tutti i tipi di bancarelle che offrono uova dipinte a mano, gioielli d'ambra e bambole in costume nazionale e dolci tradizionali e gli immancabili pierogis; ad agosto la piazza ospita il Pierogi Festival, quando migliaia di persone si accalcano per assaggiare diverse interpretazioni del piatto preferito della Polonia.

Scopri di più
Gola del fiume Dunajec

Gola del fiume Dunajec

star-5
40
6 tour e attività

Il fiume Dunajec scorre attraverso i monti Pieniny dalla parte settentrionale della Slovacchia alla Polonia meridionale e fa parte del confine tra i due paesi. La gola del fiume Dunajec è una delle sezioni più panoramiche del fiume e rappresenta una gita di un giorno ricca di azione per i viaggiatori che vogliono trascorrere del tempo in canoa, rafting o escursioni.

Scopri di più
Kalwaria Zebrzydowska

Kalwaria Zebrzydowska

star-5
65
10 tour e attività

Situata ai piedi delle aspre montagne dei Carpazi a sud-ovest di Cracovia, la città di Kalwaria Zebrzydowska è cresciuta per accogliere i pellegrini che accorrevano al complesso di edifici religiosi con i tetti rossi e le cupole di rame che ancora oggi domina la vita lì. Costruito nel XVII secolo, l'ornato santuario barocco di Kalwaria Zebrzydowska fornì ai cattolici una cappella sostitutiva della Santa Croce a Gerusalemme, che a quel tempo era sotto il dominio turco e fermamente vietata ai cristiani; incorpora il Monastero Francescano Bernardini accanto a 42 cappelle e chiese, tutte splendidamente situate su sentieri tra boschi e simboleggianti la Via Crucis al Calvario.

Nella vita religiosa polacca, solo il Santuario della Madonna Nera a Częstochowa è più importante di Kalwaria Zebrzydowska, che è patrimonio mondiale dell'UNESCO per la sua bellezza barocca pura e mozzafiato, tutti creati dall'architetto italiano Giovanni Maria Bernardoni e dalla sua controparte fiamminga Paolo Baudarth. La fantasiosa basilica principale a due guglie è dedicata alla Madonna e la sua Cappella di Santa Maria del Calvario custodisce un'icona molto venerata di Maria e Gesù; i fedeli vi si radunano a migliaia per assistere a spettacoli della passione il Venerdì Santo e celebrare il 15 agosto, festa dell'Assunta. Papa Giovanni Paolo II è nato a 15 km (9,25 miglia) di distanza a Wadowice e ha fatto diverse visite al santuario quando è tornato in patria; la sua statua si trova vicino all'ingresso della basilica.

La città intorno al santuario è nota per l'abilità dei suoi falegnami sin dalla metà del XVIII secolo; oggi più di 1.500 ebanisti artigiani lavorano su una popolazione di 4.500 in totale.

Scopri di più
Monastero di Jasna Góra (Klasztor na Jasnej Górze)

Monastero di Jasna Góra (Klasztor na Jasnej Górze)

star-5
13
3 tour e attività

Il monastero di Jasna Góra a Czestochowa è uno dei più famosi luoghi di pellegrinaggio cattolico in Polonia. I visitatori provenienti da tutta la Polonia e da tutto il mondo vengono al monastero per vedere la Madonna Nera di Czestochowa, conosciuta anche come Nostra Signora di Czestochowa, un dipinto gotico della Vergine Maria associato a molteplici miracoli.

Scopri di più
Museo della vita sotto il comunismo (Muzeum Zycia w PRL)

Museo della vita sotto il comunismo (Muzeum Zycia w PRL)

star-5
39
2 tour e attività

Parte dell'attrazione Adventure Warsaw - che organizza tour della città a tema comunista - presso la Soho Factory nella bohémien, sgangherata Praga, il Life Under Communism Museum mette in risalto la mondana e cupa qualità della vita sotto il regime sovietico in Polonia. Precedentemente noto come Czar PRL, ora si chiama Muzeum Życia w PRL, che letteralmente si traduce come Museo della vita nella Repubblica popolare polacca.

I polacchi e il movimento per la libertà di solidarietà straordinariamente potente, guidato da Lech Wałęsa, hanno votato fuori il sistema comunista nelle elezioni del 1989, portando alla disgregazione dell'Unione Sovietica. Sebbene non vi sia alcun sentimentalismo in Polonia nei confronti dell'ex regime comunista, questo piccolo museo intelligente permette alle giovani generazioni di intravedere la vita dietro la cortina di ferro com'era da 45 anni.

Tra i busti di Lenin e Marx nel Museo della vita sotto il comunismo ci sono una manciata di uniformi sovietiche, radio dell'era comunista e giradischi che girano in vinile di band poco conosciute del blocco orientale. Tuttavia, i punti salienti della mostra sono le stanze rudimentali arredate in tipico stile sovietico con mobili austeri, alcuni provenienti dall'ex quartier generale del Partito dei lavoratori uniti polacchi (PZPR) e altri donati dal grande pubblico. La cucina sparsa ha un fornello e un frigorifero degli anni '80; una camera da letto beige piuttosto deprimente ha un semplice letto in legno e le pareti dell'ufficio di un impiegato di partito sono decorate con ritratti di leader comunisti. E questo museo di proprietà privata continua a crescere, con i curatori che si appellano per tutti i manufatti che appartengono all'era comunista da utilizzare nelle loro esposizioni.

Scopri di più
Castello di Pieskowa Skala (Zamek Pieskowa Skala)

Castello di Pieskowa Skala (Zamek Pieskowa Skala)

star-5
6
1 tour e attività

Uno dei soli tre castelli in Polonia che rimangono completamente intatti, il castello rinascimentale di Pieskowa Skala (Zamek Pieskowa Skała) si trova sul Sentiero del nido delle aquile, un percorso panoramico che si snoda tra castelli medievali e torri di guardia costruite come roccaforti difensive tra Częstochowa e Cracovia a Malopolska .

Situato nel Parco Nazionale di Ojców e circondato da splendidi giardini formali, il castello è uno dei migliori esempi di architettura rinascimentale in Polonia. Sebbene fosse una fortificazione difensiva di Casimiro il Grande nel XIV secolo, il castello acquisì la sua attuale bella facciata duecento anni dopo, quando furono costruiti la loggia a due piani con balconi, la torre dell'orologio a cipolla, una cappella e un cortile porticato aggiunto. Tuttavia, dal retro, il castello ricorda ancora la fortezza medievale dei suoi inizi, che si erge orgogliosamente sul suo sperone roccioso con mura austere che si affacciano sulla valle del fiume Prądnik.

Il castello ora ospita tre piccoli musei, uno di storia polacca e due d'arte, che consentono ai visitatori di dare un'occhiata agli interni riccamente decorati, comprese le opere d'arte in prestito dal castello di Wawel a Cracovia. Il pinnacolo calcareo Maczuga Herkulesa (Club di Ercole) si trova nelle vicinanze del Parco Nazionale di Ojców.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
39 19 924 1489
39 19 924 1489