Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Puno

Categoria

Lago Titicaca
star-5
352
11 tour e attività

Il lago Titicaca, scintillante in cima alle Ande, è un'attrazione turistica, un'oasi spirituale e un centro culturale tutto in uno. È anche il lago più alto (a 12.507 piedi / 3.812 metri) e più grande (in un incredibile 3.230 miglia quadrate / 8.366 chilometri quadrati) del Sud America, nonché il lago navigabile più alto del mondo.

Scopri di più
Isola di Taquile (Isla Taquile)
star-5
466
11 tour e attività

La piccola isola di Taquile nel mezzo del lago Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo, ha una spettacolare topografia rocciosa sormontata da rovine precolombiane battute dal vento. L'isola è diventata un paradiso turistico grazie alla sua famosa maglieria e tessuti, designati come elementi nell'elenco rappresentativo dell'UNESCO del patrimonio culturale immateriale dell'umanità.

Scopri di più
Tombe Sillustani
star-5
61
4 tour e attività

L'attrazione più enigmatica di Puno si trova a 35 km dalla città portuale, affacciata sul Lago Umayo con dignitoso mistero. I tour sono facilmente organizzati; considera l'idea di arrivare al tramonto e di restare a goderti il cielo stellato.

I Chullpas di Sillustani sono un insieme di suggestive torri funerarie, tra i migliori esempi di tale architettura nelle Ande. Sebbene nessuno possa essere sicuro della loro età, sembra che fossero in costruzione appena prima della conquista Inca del popolo Colla locale di lingua aymara, intorno al 1300 d.C. Assomigliano di più, tuttavia, alle ordinate opere in pietra del popolo Tiwanaku, che controllava la sponda meridionale del lago dal 500 d.C. circa al 1100 d.C.

Più avanzate persino della più bella muratura dell'Inca, queste torri raggiungono con regolarità geometrica perfettamente squadrata verso il cielo limpido e desertico. I più alti sono alti 12 metri (40 piedi); altri probabilmente lo hanno superato, ma da tempo sono stati dinamizzati dai ladri di tombe. Alcuni hanno incisioni dettagliate e tutti si aprono verso est verso l'alba.

Gli archeologi hanno a lungo ipotizzato che queste fossero le tombe dell'élite Aymara, sepolte in ceste che le intrappolavano in posizione fetale. L'aria secca e secca del deserto mummificava molti dei presumibilmente cadaveri regali, circondati da offerte come ciotole di ceramica di grano, porcellini d'India e oro (le ultime ora esposte nell'eccellente Museo Dreyer di Puno.

Più recentemente, gli archeologi hanno scoperto i corpi di 44 bambini attorno a una torre alta 10 metri chiamata Chullpa Lagarto. Apparentemente furono sacrificati circa 700 anni fa, forse dal popolo Colla durante una sorta di conflitto. Una pietra vulcanica è stata posta su ciascuna delle loro casse ed erano anche circondati da cibo, ceramiche e altre offerte. Forse i cadaveri degli adulti non erano affatto dei reali, ma i venerati resti di un sacrificio umano.

Scopri di più
Passo di Abra La Raya
star-5
32
4 tour e attività

Gli avventurieri che intendono viaggiare verso il famoso Lago Titicaca dalla città di Cusco si troveranno probabilmente a viaggiare lungo il famoso Passo Abra La Raya. Annidato in cima ai monti Andres, il terreno accidentato di La Raya è noto per le sue pittoresche colline in pendenza, i picchi viola e le tranquille piscine di acqua dolce. I famosi treni passeggeri designati per i turisti fanno una breve sosta a 4.000 piedi, dove i viaggiatori possono scattare foto impressionanti di viste panoramiche epiche che sicuramente cattureranno questa rara bellezza naturale.

Scopri di più
Isola di Amantani (Isla Amantani)
star-4.5
137
2 tour e attività

Per coloro che desiderano evitare l'isola di Taquile, fortemente turistica, ma comunque godere di un sistema operativo senza intoppi di alloggi in famiglia e un assaggio dello stile di vita tradizionale del lago, Isla Amantani è l'opzione perfetta. I 38 km (26 miglia), il viaggio di quattro ore e la scarsità di infrastrutture (elettricità, acqua corrente, automobili) hanno tenuto l'isola di circa 3.600 persone di lingua quechua un po 'isolata dall'industria del turismo del Titicaca.

Amantani è di proprietà della comunità sin da poco dopo l'indipendenza del Perù dalla Spagna, dopo di che i residenti indigeni - usati come manodopera mal pagata dai proprietari terrieri di origine europea - hanno preso una pagina dal manuale dei loro oppressori e hanno inscenato una rivoluzione. Da allora, l'isola è stata gestita come una sorta di comune, una tradizione che si estende al turismo di oggi.

All'arrivo, i visitatori vengono assegnati a una famiglia e alla sua piccola casa di mattoni; alcuni sono molto più belli di altri. I bagni sembrano moderni, ma non sciacquano; userete secchi d'acqua forniti. La tua famiglia ospitante fornisce anche pasti semplici, realizzati con prodotti alimentari disponibili localmente come patate, quinoa, uova e forse trote di lago. Alcune guide consigliano di portare in dono frutta, olio da cucina, riso o zucchero, tutte prelibatezze difficili da ottenere in questo luogo isolato.

La tua famiglia può anche organizzare escursioni guidate, magari anche in inglese, intorno all'isola panoramica. Ci sono due montagne, Pachatata (Padre Terra) e Pachamama (Madre Terra), terrazzate con bellissime fattorie, che puoi scalare - lentamente, ricorda la tua altitudine. I templi precolombiani superano entrambe le vette e sono ancora utilizzati nei giorni di festa tradizionali.

Come a Taquile, gli isolani di Amanti lavorano a maglia e tessono i rinomati tessuti della regione, che sono offerti in vendita in tutta l'isola. Le famiglie ospitanti vestiranno tipicamente i visitatori con abiti tradizionali per un ballo notturno, accompagnati da una band locale.

Scopri di più
Sun Island (Isla del Sol)

L'isola più importante del lago, secondo la tradizione precolombiana, è l'Isla del Sol, "Sun Island". È la più grande delle isole lacustri (14,3 chilometri quadrati, o 5,5 miglia quadrate), ed è considerata sacra al dio sole andino e alla divinità protettrice Inca, Inti. Oggi, il suo terreno drammaticamente scolpito ospita circa 800 famiglie, 180 rovine precolombiane e diversi chilometri di antichi sentieri da esplorare.

Si dice che dopo che una grande alluvione purificò la Terra, Viracocha, il dio della creazione, si alzò dal lago sacro e arrivò su quest'isola. In primo luogo, ha creato Inti, il sole, e Mama Quila, la luna. Due grandi “impronte” nella pietra, ancora visibili sul sentiero per la città sacra di Challapampa, segnano il punto in cui Viracocha creò il primo uomo e donna della Terra, Mallco Capac e Mama Ocllo.

Sebbene sia possibile venire qui per una gita di un giorno da Copacabana (ma non da Puno; Isla del Sol si trova sul lato boliviano del Lago Titicaca), è molto meglio pernottare. La maggior parte dei servizi sono a Yumani, sede anche di un'antica fontana in pietra che si trova in cima a 206 gradini di pietra; questa potrebbe essere la Fontana della Giovinezza. Gite in barca e sentieri di pietra portano a decine di altre rovine, come il seminario Inca e l'enorme labirinto di pietra chiamato Chinkana, l'ornato Tempio di Pilcocaina e il "Puma di pietra" o "Titi Karka", che si pensa abbiano lasciato in eredità su questo lago il suo nome. Il tramonto è opportunamente spettacolare e forse il più apprezzato dal faro, in cima al punto più alto dell'isola (4.097 m / 13.441 piedi).

La vicina Isla de la Luna (Isola della Luna) è un'altra isola sacra, che può essere visitata con un tour in barca da Isla del Sol o Copacabana. Le rovine più famose sono quelle di quello che si pensa fosse un antico convento, chiamato Ajlla Wasi (Casa delle donne elette).

Le storie di una vicina città perduta, a lungo ritenuta apocrifa come i racconti di Atlantide di Platone, si sono dimostrate assolutamente vere nel 2000. Una spedizione internazionale ha scoperto un tempio sommerso risalente forse al 700 d.C., circa delle dimensioni di un campo da calcio, collegato a Copacabana da una strada sottomarina. Puoi vedere alcuni dei manufatti scoperti lì al Museo de Oro dell'isola (Museo dell'Oro).

Scopri di più
Isola di Suasi (Isla Suasi)

Gli amanti del lusso desiderosi di trascorrere la notte su una delle magiche isole del Lago Titicaca possono essere scoraggiati dalla prospettiva degli hotel essenziali e anche delle famiglie più semplici che costituiscono la maggior parte degli alloggi del lago. C'è, tuttavia, un'isola privata che ospita un hotel davvero eccellente, parte della catena di proprietà a cinque stelle Casa Andina.

Suasi Island (Isla Suasi) è una deliziosa isoletta (43 ettari o 106 acri), l'unico appezzamento privato sul lago. I suoi affioramenti rocciosi, i panorami mozzafiato e le cascate di bouganville in fiore sono pattugliati da vigogne e alpaca erranti, nonché dagli ospiti dell'hotel.

Anche se lussuosamente arredata, l'architettura rustica dell'hotel in pietra e mattoni, i tetti di paglia e l'impegno per servizi ecologici come l'energia solare e le stufe a legna, rimangono fedeli allo spirito consapevole della Terra del turismo del Titicaca. Le camere imbiancate a calce godono tutte di viste panoramiche sul lago e sulle Ande boliviane, nonché ampi bagni, caminetti e lucernari; alcune camere sono dotate di balcone, mentre un cottage più grande offre sistemazioni più romantiche. Notare che le stanze non sono riscaldate; invece, metteranno le borse dell'acqua calda nel tuo letto come parte del servizio di couverture notturno.

Gli ospiti sono liberi di vagare per l'isola a piacimento. Goditi i giardini terrazzati che richiamano gli antichi lavori di sterro di Taquila o la breve escursione alla collina di Itapilluni e le sue fantastiche viste sul tramonto. I tour in canne in stile Uros sono un ottimo modo per godersi l'isola. Successivamente, potresti fare un tour con un esperto di astronomia tradizionale, che ti svelerà i segreti della notte stellata mentre scruti attraverso un telescopio Bushnell. Il ristorante a lume di candela offre cucina internazionale con accenti andini.

Isla Suasi era originariamente la casa della sociologa Martha Giraldo, che costruì l'originale tenuta ecologica dopo aver ereditato l'isola da sua nonna. Nel 2003, Casa Andina ha iniziato ad espandere e amministrare l'hotel come proprietà di lusso. L'originale capanna culturale e biblioteca è ancora in loco.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
+39 22 331 2036
+39 22 331 2036