Ricerche recenti
Cancella

Attrazioni di Varanasi

Categoria

Dashashwamedh Ghat
star-5
431
11 tour e attività

Dashashwamedh Ghat è uno dei ghat più frequentati, più antichi e più importanti di Varanasi. È il sito di numerosi templi e santuari indù e un luogo in cui i pellegrini vengono da tutto il mondo per eseguire cerimonie e rituali religiosi. Molti devoti visitano il ghat all'alba per rendere omaggio a Lord Shiva e fare il bagno nelle acque sacre del Gange, mentre la sera aarti, che vede migliaia di lampade galleggianti immerse nel fiume, attira enormi folle da ogni parte del mondo.

Tradotto letteralmente, Dashashwamedh significa "il ghat di 10 cavalli sacrificati". Secondo la mitologia indù, dieci cavalli furono sacrificati dal Signore Brahma per consentire a Shiva di tornare da un periodo di esilio. Nonostante la sua età, Dashashwamedh Ghat è attraente, colorato e relativamente pulito, e anche i non devoti sono attratti dalla sua atmosfera, dai rituali quotidiani e dalle splendide viste sul fiume.

Scopri di più
Manikarnika Ghat
star-5
442
7 tour e attività

Manikarnika Ghat è uno dei ghat più antichi e sacri di Varanasi. È il principale ghat di cremazione della zona, con i corpi dei devoti indù che vengono bruciati qui prima che le loro ceneri vengano portate via dalle acque sacre del Gange.

La mitologia indù collega questo ghat con Lord Vishnu e Lord Shiva. Si dice che coloro che vengono cremati qui raggiungeranno moksha (salvezza). I corpi vengono portati a Manikarnika Ghat tramite una barella di bambù e ricoperta di un panno rosso, prima di essere consegnati alle fiamme tra le preghiere affinché le loro anime riposino in pace per l'eternità.

C'è un pozzo sacro al ghat chiamato Manikarnika Kund, che si dice sia stato scavato dal Signore Vishnu al momento della creazione. Si dice che il signore Vishnu abbia meditato per molti anni al ghat, e si ritiene che le sue charana paduka (impronte) possano essere viste qui in una lastra di marmo circolare. Manikarnika Ghat è anche famoso per il tempio del Signore Shiva e Mata Durga, che fu costruito qui a metà del 1800.

Scopri di più
Tempio Kashi Vishwanath (Tempio d'oro)
star-5
146
11 tour e attività

Il Tempio Kashi Vishwanath di Varanasi è anche chiamato Tempio d'Oro, grazie alla sua guglia e cupola d'oro puro. L'attuale edificio risale al 1780, ma i templi rimasero nello stesso luogo per secoli. Dedicato al signore indù Shiva, una delle divinità più significative del pantheon indù, Kashi Vishwanath è un importante luogo di pellegrinaggio.

Scopri di più
Fiume Gange (Gange)
star-5
344
8 tour e attività

Il fiume più sacro dell'India, il Gange (Gange) scorre a est per 2.510 chilometri dall'Himalaya occidentale al Golfo del Bengala. Un'ancora di salvezza per le pianure e le città del nord dell'India, il fiume è anche un luogo di pellegrinaggio indù in città come Rishikesh e Varanasi, attirando i visitatori con scene umilianti di devozione religiosa.

Scopri di più
Varanasi Ghats (Banaras Ghats)
star-5
183
2 tour e attività

I ghat di Varanasi scendono dalla città lungo le rive e nelle acque del sacro fiume Gange. Ci sono quasi 100 singoli ghat lungo il bordo del fiume in questa regione, i loro ripidi gradini rendono possibile l'accesso al fiume sia durante la stagione umida che in quella secca. I ghat più antichi e famosi della zona sono Dashashwamedh, Manikarnika e Harishchandra. Altri includono Assi Ghat, Scindia Ghat, Lalita Ghat e Kedar Ghat.

Essendo la capitale religiosa dell'India tra gli indù, Varanasi vede pellegrini e altri visitatori attratti dai Banaras Ghats in massa. I visitatori possono assorbire l'atmosfera facendo un giro in barca all'alba lungo il fiume, ammirando i templi colorati e le attività religiose che costeggiano il bordo dell'acqua.

Gli indù devoti mirano a recarsi nei Banaras Ghats almeno una volta nella vita, e la maggior parte spera di morire ed essere cremati all'interno della città in modo che le loro ceneri vengano spazzate via dal Gange. Gli incendi di cremazione qui bruciano tutto il giorno ogni giorno, con il principale ghat di cremazione che è Manikarnika. Alcuni ghat sono usati semplicemente per le preghiere e il bagno.

Scopri di più
Dhamek Stupa
star-5
31
3 tour e attività

Il Dhamek Stupa è un gigantesco stupa buddista cilindrico situato a Sarnath, vicino a Varanasi. Questa enorme struttura fu costruita sul luogo in cui si diceva che il Buddha avesse tenuto il suo primo sermone ai suoi discepoli dopo aver ottenuto l'illuminazione. In quanto tale, è uno dei siti più importanti e venerati per i pellegrini buddisti in India.

Lo stupa di Dhamek fu costruito nel 500 d.C. per sostituire una struttura precedente ed è stato ampliato in diverse occasioni nel corso degli anni. È stato costruito con una miscela di pietra e mattoni e misura 28 metri di diametro alla base e quasi 44 metri di altezza.

Lo stupa si trova all'interno di giardini ben curati, fornendo il luogo ideale per pellegrini e visitatori per godersi l'ambiente circostante e riflettere sulla vita del Buddha. Nelle immediate vicinanze dello stupa di Dhamek si trovano anche numerosi monasteri semidiroccati e resti di stupa molto più piccoli.

Scopri di più
Chaukhandi Stupa
star-5
31
4 tour e attività

Lo Stupa Chaukhandi è un importante stupa buddista originariamente costruito come tempio a terrazze per contrassegnare il luogo in cui il Buddha ei suoi primi discepoli si incontrarono durante il viaggio da Bodhgaya a Sarnath.

Costruita durante il periodo Gupta (IV-VI secolo), si dice che la torre ottagonale dello stupa sia stata aggiunta molto più tardi da Govardhan, figlio di Raja Todarmal, nel 1588 durante l'era Mughal. Ha costruito la torre aggiuntiva per commemorare la visita di Humayun, il grande sovrano Mughal.

Lo stupa si trova in mezzo a giardini ben curati e funge da porta d'accesso alla città buddista di Sarnath. Si trova a pochi passi dalla struttura al vicino Museo di Sarnath e anche vicino agli altri siti e attrazioni di Sarnath.

Scopri di più
Pilastri di Ashoka
star-4
26
3 tour e attività

I pilastri di Ashoka si riferiscono a un numero di colonne su cui sono inscritti editti del re Maurya, Ashoka, durante il suo regno a metà del III secolo a.C. Il pilastro di Sarnath vicino a Varanasi reca le iscrizioni: "Nessuno causerà divisione nell'ordine dei monaci".

La colonna originale di Sarnath era alta 50 metri ed è stata ricavata da un unico blocco di arenaria levigata. Presenta quattro immagini di leoni conosciuti come la capitale del leone di Ashoka, che si trovano schiena contro schiena e originariamente erano montati in cima a un abaco cilindrico. L'abaco era costruito su un loto a forma di campana, con le figure di quattro animali in corsa - un elefante, un toro, un cavallo e un leone - separati da ruote del Dharma a 24 raggi. Si ritiene che questi quattro mammiferi simboleggiano le quattro diverse fasi della vita di Gautama Buddha.

Tuttavia, il pilastro in questo sito è stato rotto nel mezzo di una passata invasione, con i resti in tre pezzi ora conservati in una gabbia di vetro nelle vicinanze. La polena del leone si trova nel vicino Museo di Sarnath.

Scopri di più
Kedar Ghat
star-5
29

Sede del tempio Kedarnath, per non parlare delle scene serene del sole che sorge dalle acque sacre del Gange, Kedar Ghat a Varanasi è uno dei ghat più importanti e pittoreschi della regione. Popolare tra i bengalesi e gli indiani del sud, il tempio di Kedareshwar qui è dedicato a Lord Shiva, la divinità che presiede Varanasi, ed è un ottimo esempio di architettura indù. C'è anche un Parvati Kund nelle vicinanze, una piccola pozza d'acqua che si ritiene abbia proprietà altamente medicinali.

L'approccio a Kedar Ghat avviene attraverso un labirinto di vicoli stretti brulicanti di bestiame, devoti e operatori che organizzano gite in barca sul fiume Gange. I gradini che scendono verso l'acqua sono alti e ripidi, con i gradini superiori dipinti a strisce luminose.

Scopri di più

icon_solid_phone
Prenota online o chiama
+39 22 331 2036
+39 22 331 2036